Zenzero: proprietà, benefici, come usarlo

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta erbacea di origine asiatica appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, di cui fa parte anche il cardamomo. Lo zenzero è utile per alleviare alcuni sintomi gastrointestinali, come gonfiore addominale e nausea ed è molto amato in cucina per il suo caratteristico gusto piccante.

zenzero

Credit foto
© Ghenadii Boiko -123rf

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta di origine asiatica, utile per alleviare alcuni sintomi gastrointestinali, come gonfiore addominale e nausea. Scopriamolo meglio!
 

Origini e caratteristiche della pianta
Proprietà dello zenzero
Calorie e valori nutrizionali dello zenzero
Controindicazioni dello zenzero
Uso in cucina
Biscotti allo zenzero
 

Origini della pianta

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, di cui fa parte anche il cardamomo. È dotato di rizoma, ovvero, una modificazione del fusto con principale funzione di riserva, che viene spesso utilizzata come spezia in cucina. 

Grazie alla presenza del gingerolo, ha un caratteristico sapore piccante e può essere utilizzato fresco, in polvere o disidratato. Meglio preferire le prime due versioni! Lo zenzero disidratato, il più delle volte, viene preparato con l’aggiunta di zucchero e sebbene possa dare l’idea di una sorta di “caramella sana”, in realtà non lo è.

Ad oggi viene venduto anche sotto forma di integratore in capsule, dati i suoi numerosi benefici. Vediamone alcuni.
 

Proprietà dello zenzero

  • Agisce come antinfiammatorio e antiossidante, inibendo l’attività dei radicali liberi e contrastando così lo sviluppo di malattie croniche legate all’invecchiamento cellulare.
  • Riduce il gonfiore addominale dopo i pasti, promuovendo lo svuotamento gastrico. 
  • Agisce come gastroprotettore, stimolando la produzione di mucina, una glicoproteina che protegge la mucosa gastrica dall’acido cloridrico presente nei succhi gastrici.
  • Allevia i sintomi da reflusso gastroesofageo, agendo da inibitore della pompa protonica e riducendo così la produzione di succhi gastrici. 
  • È un ottimo rimedio contro la nausea, anche in gravidanza.
  • Sembrerebbe promuovere la perdita di peso, riducendo l’infiammazione e migliorando l’efficienza del metabolismo.
  • Grazie all’attività infiammatoria, è in grado di migliorare i sintomi dell’artrosi.
  • Riduce i livelli di zucchero nel sangue e alcuni fattori di rischio cardiovascolare.

Calorie e valori nutrizionali dello zenzero

In 100 g di zenzero fresco troviamo:

80 kcal
Proteine 1,8 g
Carboidrati 17,7 g
Zuccheri 1,7 g
Grassi 0,7 g
Grassi saturi 0,2 g
Colesterolo 0 mg
Fibra 2 g

Essendo utilizzato come spezia, il suo consumo non inciderà minimamente nell’apporto energetico-nutrizionale della giornata. Può essere assunto liberamente, ad eccezione dei casi controindicati.

 

Controindicazioni dello zenzero

L’uso dello zenzero dovrebbe essere soggetto a consulto medico nei seguenti casi:

  • Gravidanza e allattamento.
  • Se si assumono farmaci antinfiammatori.
  • Se si assumono farmaci antiaggreganti e anticoagulanti (come la cardioaspirana) a causa dell'effetto fluidificante dello zenzero.
  • L'assunzione va completamente evitata in caso di allergia nota verso una o più componenti e le dosi limitate, perché un eccesso di zenzero può provocare gastrite e ulcere.

Uso in cucina

Lo zenzero può essere utilizzato come spezia per insaporire piatti come verdure, riso o pesce e in tantissime preparazioni. Vediamo la più classica, in una versione più leggera.
 

Biscotti allo zenzero

Ingredienti
50 g farina di riso;
250 g farina 0;
70 g olio di semi di girasole;
100 g zucchero a velo;
qb zenzero fresco grattuggiato;
1 pizzico di sale.
 

Preparazione
Mescolare lo zucchero e l’olio e unire le farine setacciate, lo zenzero grattuggiato e un pizzico di sale, gradualmente, iniziando a lavorare l’impasto. 
Quando è omogeneo, far riposare l’impasto in frigorifero per circa un’ora.

Procedere stendendo l’impasto con un mattarello e dare la forma che si desidera. Se non si è in possesso di formine, si possono creare con il fondo di una tazza, di un bicchiere o semplicemente tagliarle al coltello.

Infornare in forno preriscaldato statico a 180° per circa 10-15 minuti, controllando che siano leggermente dorati.
Lasciare raffreddare e guarnire con zucchero a velo.
 

 

Tutto sullo zenzero:

 

 

Bibliografia e fonti

Anti-Oxidative and Anti-Inflammatory Effects of Ginger in Health and Physical Activity: Review of Current Evidence, International Journal of Preventive Medicine
The Gastro-protective Effect of Ginger (Zingiber officinale Roscoe) in Helicobacter pylori Positive Functional Dyspepsia, Advanced Pharmaceutical Bulletin
The effect of ginger (Zingiber officinalis) and artichoke (Cynara cardunculus) extract supplementation on gastric motility: a pilot randomized study in healthy volunteers, European Review for Medical and Pharmacological Sciences
Ginger on Human Health: A Comprehensive Systematic Review of 109 Randomized Controlled Trials, Nutrients
A systematic review and meta-analysis of the effect and safety of ginger in the treatment of pregnancy-associated nausea and vomiting, Nutrition Journal
The effects of ginger intake on weight loss and metabolic profiles among overweight and obese subjects: A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials, Critical Reviews in Food Science and Nutrition
Extensive review of popular functional foods and nutraceuticals against obesity and its related complications with a special focus on randomized clinical trials, Food & Function
Efficacy and safety of ginger in osteoarthritis patients: a meta-analysis of randomized placebo-controlled trials, Osteoarthritis and Cartilage
The Effects of Ginger on Fasting Blood Sugar, Hemoglobin A1c, Apolipoprotein B, Apolipoprotein A-I and Malondialdehyde in Type 2 Diabetic Patients, Iranian Journal of Pharmaceutical Research 
Food Data Central, U.S. DEPARTMENT OF AGRICULTURE