Pomelo, proprietà e benefici

Il pomelo è l’antenato degli agrumi: si tratta di un grande frutto dalla polpa commestibile, i cui spicchi hanno un sapore leggermente aspro ma dolce.
Il pomelo è povero di calorie, ricco di vitamina C e sali minerali e il suo consumo aiuta a mantenere la linea, migliorare la salute intestinale e aumentare le difese immunitarie.

pomelo

Credit foto
© JO-YI CHANG / 123rf.com

 

Cos'è il pomelo

Il pomelo, noto anche come pummelo, pampaleone o pampelmousse, è il frutto del Citrus maxima, albero appartenente alla famiglia delle Rutaceae, originario dl Sud Est Asiatico e oggi coltivato in diverse zone a scopo alimentare.

 

L’albero del pomelo produce esperidi, agrumi commestibili ricchi di acqua, fibre e vitamina C ed è considerato l’antenato degli agrumi.

 

Sebbene il nome faccia pensare a un incrocio tra pompelmo e melo, in realtà si tratta di una specie non ibridizzata da cui derivano tutti gli altri agrumi, grazie all’incrocio con mandarino, cedro e papeda.

 

Rispetto agli altri agrumi, il frutto del pomelo è di dimensioni maggiori: può infatti arrivare a pesare anche due chilogrammi e raggiungere un diametro di 25 centimetri.

 

La forma, poi, non è sferica come quella di arance e pompelmi ma leggermente allungata, simile a quella di una pera. La buccia del pomelo presenta sfumature diverse, dal verde pallido al giallo intenso, in base al grado di maturazione.

 

Gli spicchi del pomelo, polposi e ricchi di semi, hanno un gusto leggermente acidulo ma molto meno acido rispetto al limone e alle arance amare.

 

Dalla varietà pura del pomelo derivano numerosi cultivar, che si distinguono per sapore e colorazione della polpa: le varietà più dolci, con un sapore simile alle arance, sono caratterizzate da polpa bianca, mentre quelle più aspre hanno polpa rosata il cui gusto ricorda quello del pompelmo. 

 

Proprietà e benefici del pomelo

Il pomelo è un frutto povero di calorie e ricco di acqua, fibra e vitamina C, oltre a zuccheri, betacarotene, acido folico e sali minerali, in particolare potassio.

 

Grazie alla ricchezza di acqua e di fibre, consumare pomelo aiuta ad aumentare il senso di sazietà e questo, unito al basso apporto calorico, rendono questo frutto indicato per le persone sovrappeso e obese.

 

Le fibre presenti nel pomelo, inoltre, aiutano a modulare l’assorbimento di glucosio e colesterolo a livello intestinale e, in generale, a migliorare la funzionalità dell’intestino, nutrendo il microbiota e stimolando la peristalsi.

 

Acqua e sali minerali, poi, garantiscono il giusto stato di idratazione all’organismo, dunque il consumo di pomelo può essere utile per tutte le persone che tendono a bere poca acqua o che hanno necessità di aumentare l’assunzione di liquidi. 

 

L’alto contenuto di vitamina C e di altre sostanze dall’azione antiossidante rendono il pomelo un alleato contro l’azione dannosa dei radicali liberi, nonché un rimedio per migliorare la risposta immunitaria dell’organismo.

 

Come consumare il pomelo

La polpa del pomelo può essere consumata cruda dopo aver sbucciato il frutto, come nel caso si tutti gli altri agrumi.

 

 

Oltre a gustare il pomelo come frutto fresco, da solo o in macedonia, da questo agrume è possibile ricavare spremute e succhi, nonché marmellate, gelatine, granite e gelati.

 

La buccia del pomelo, ricca di oli essenziali, si utilizza invece per aromatizzare numerosi piatti sia dolci che salati. La scorza viene spesso candita e ricoperta di cioccolato per smorzare il sapore amarognolo, oppure è usata per preparare confetture prive di polpa.

 

Nelle regioni asiatiche il pomelo è alla base della ricetta di una bevanda alcolica preparata con pomelo, brandy e miele.

 

Valori nutrizionali del pomelo

Il pomelo, come abbiamo visto, contiene poche calorie, elevate quantità di acqua, fibre, vitamina C e betacarotene e rappresenta una buona fonte di sali minerali, soprattutto potassio.

 

Trattandosi di un frutto, il pomelo è praticamente privo di grassi e di proteine e non contiene colesterolo.

 

Nello specifico, una porzione di pomelo da 100 grammi fornisce all’organismo solo 38 calorie che provengono essenzialmente dai 10 grammi di carboidrati in esso presente, di cui 1 grammo è rappresentato da fibra.

 

Il pomelo è considerato una buona fonte di vitamina C e potassio poiché ne contiene, rispettivamente, 60 milligrammi e 216 milligrami ogni 100 grammi.

 

Questo frutto contiene inoltre 8 IU di betacarotene, precursore della vitamina A, 6 mg di magnesio e 4 mg di calcio. 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio