Pane di farro: benefici, valori nutrizionali, ricetta

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata

 

Il pane di farro è un alimento ricco proteine e vitamina B dall'effetto saziante e leggermente lassativo utile per contrastare i radicali liberi. Scopriamolo meglio.

>  1. Proprietà e benefici del pane di farro

>  2. Calorie e valori nutrizionali

>  3. Produzione del pane di farro

>  4. Ricetta del pane di farro

Pane di farro

 

Proprietà e benefici del pane di farro 

Il pane di farro è ricco di vitamine del gruppo b e di proteine. il pane di farro presenta un aminoacido carente in altri tipi di cereali, la metionina.

Questo aminoacido è coinvolto nella sintesi di alcuni fosfolipidi come la carnitina e la cisteina. Il pane di farro è indicato per chi ha difficoltà digestive ma non per i celiaci in quanto presenta glutine. In esso sono presenti importanti quantità di proteine e vitamine del gruppo B.

I prodotti a base di farro sono particolarmente adatti a coloro che presentano disturbi a carico dell’apparato digerente e sono intolleranti ai derivati del grano duro.

Per il suo elevato contenuto di fibre e per la sua capacità di assorbire acqua, il pane di farro è indicato per le diete dimagranti in quanto presenta un elevata azione saziante e lassativa.

Il pane di farro ha un elevato contenuto di selenio (antiossidante) che ne fa un valido alimento per contrastare i radicali liberi. Sono inoltre presenti potassio e fosforo.

 

Calorie e valori nutrizionali

Il pane di farro contiene circa 211 kcal per 100 g di prodotto. È particolarmente ricco di proteine (15,1 g/100 grammi di farina) e di vitamine del gruppo B. Il pane di farro contiene un aminoacido essenziale mancante o carente in molti altri cereali: la metionina.

 

Produzione del pane di farro

Il pane di farro è prodotto a partire dalla farina di farro. Il farro, uno dei più antichi cereali noti nella storia, è un frumento resistente della famiglia delle Graminacee che cresce su terreni poveri, anche con clima rigido, a differenza di altri cereali più delicati.

La farina di farro è il prodotto ottenuto dalla macinazione delle cariossidi di Triticum spelta (o farro maggiore), Triticum dicoccum (farro propriamente detto, o farro medio) o Triticum monococcum (o piccolo farro).

La maggior parte delle farine di farro è costituita dal farro maggiore, meno costoso e particolarmente versatile. Il farro, essendo appunto così resistente, non necessita di diserbo o di concimazione a base di prodotti non naturali, risulta pertanto un cereale generalmente “pulito” da sostanze chimiche.

 

Ricetta del pane di farro

Ingredienti 

  • 300 g di farina di farro;
  • 100 g di farina di grano integrale;
  • 2 g di lievito di birra;
  • 250 ml di acqua tiepida;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 1 cucchiaio di sale fino.

Procedimento

Sciogliere il lievito in acqua tiepida. Miscelare le due farine unendo anche il sale. Aggiungere l’acqua a poco a poco, aggiungendo anche l’olio. Impastare il tutto finché non si ottiene un panetto morbido ed elastico.

Lasciare riposare la pagnotta così ottenuta per circa mezz’ora coperta da un telo. Trascorso il tempo di lievitazione dare all’impasto la forma di una pagnotta rotonda che si metterà a lievitare per un’altra ora.

 

Proprietà e utilizzo della farina di farro