Nigella Sativa o Kalonji, proprietà e benefici

La Nigella Sativa (o Kalonji), più conosciuta come Cumino Nero, è una spezia antiossidante ricca di proprietà.

nigella-sativa

Credit foto
©katrinshine -123rf

Origini della Nigella Sativa
Proprietà e benefici
Calorie e valori nutrizionali
Curiosità
 

Origini

La Nigella Sativa, (o Kalonji, più nota come Cumino Nero) è una pianta frondosa originaria di Cina, India, Medio Oriente e regione mediterranea.

Il frutto della pianta è il seme di cumino ed è popolare in tutto il mondo come spezia. Il cumino è diventato oggetto di ricerca medica e alcuni studi affermano che questa spezia possieda benefici per la salute.

La maggior parte dei benefici dichiarati della nigella sativa hanno a che fare con la digestione, il sistema immunitario e la circolazione. Alcuni benefici del cumino nero devono essere dimostrati con ulteriori studi clinici, mentre alcuni rimangono difficili da dimostrare.
 

Proprietà e benefici

I semi di cumino contengono sostanze naturali che agiscono come antiossidanti. Ciò significa che queste sostanze (chiamate apigenina e luteolina) impediscono ai minuscoli radicali liberi, che attaccano le cellule sane, di avere successo. 

L'olio estratto dai semi di cumino è utilizzato come efficace larvicida e agente antisettico. L'olio uccide anche i ceppi di batteri resistenti ad altri antisettici. I ricercatori ritengono che il cumino possa aiutare a uccidere i batteri nocivi che attaccano il sistema immunitario. Questo potrebbe spiegare perché il cumino sia, nei secoli, sempre stato usato come conservante per alimenti.

L'uso tradizionale più comune del cumino è per l'indigestione. In effetti, la ricerca moderna ha confermato che il cumino può aiutare la normale digestione.

Ad esempio, può aumentare l'attività degli enzimi digestivi, accelerando potenzialmente la digestione. Il cumino aumenta anche il rilascio di bile dal fegato la quale aiuta a digerire i grassi e alcuni nutrienti nell'intestino. 
Il cumino può aiutare il sistema nervoso centrale ad essere più efficace.
Ciò può comportare una memoria più nitida e un maggiore controllo sugli arti.

Le proprietà del cumino, proprio per l'impatto sulle funzioni del sistema nervoso centrale, potrebbero essere alla base di una terapia per il morbo di Parkinson.
 

Calorie e valori nutrizionali

100 g di semi di cumino apportano circa 375 calorie e:
8,06 g di acqua.
17,81 g di proteine.
22,27 g di lipidi, tra cui: 1,535 g di grassi saturi, 14,040 g di grassi monoinsaturi e 3,279 g di grassi polinsaturi.
44,24 g di carboidrati.
2,25 g di zuccheri.
10,5 g di fibre.
1.270 UI di vitamina A.
7,7 mg di vitamina C.
 

Curiosità

In erboristeria il cumino è legato all’elemento acqua. Secondo la dottrina taoista il seme del cumino sarebbe in grado di insegnare la capacità di farsi nuvola, pioggia e neve rimanendo però fedele alla sua natura.

La tradizione dice che questa spezia sarebbe in grado anche di fornire protezione contro il malocchio e propiziare l’amore eterno.