Propoli, proprietà e benefici

La propoli è una sostanza naturale prodotta dalle api con proprietà disinfettanti, antinfiammatorie e cicatrizzanti. Scopriamone i benefici e l'uso.

propoli

Credit foto
©microgen -123rf

 La propoli è un antisettico naturale prodotto dalle api. Utile in caso di  mal di gola, raffreddore, asma e influenza è anche un'alleata del sistema immunitario.

 

Che cos'è la propoli

La propoli o il propoli è una sostanza naturale prodotta dalle api che si presenta come una resina gommosa marrone, appiccicosa e insolubile in acqua.

La propoli è costituita da oltre 200 composti.
In particolare, all'interno della propoli troviamo:

  • Resine;
  • cera;
  • oli essenziali e sostanze volatili;
  • polline;
  • flavonoidi.

La composizione della propoli è molto variabile poiché dipende dal tipo di vegetazione da cui le api ricavano il materiale di partenza per elaborarla.

La raccolta della propoli viene infatti effettuata da api bottinatrici che visitano fiori e gemme di diversi alberi tra cui pioppi, pino, ippocastani, betulle, querce e salici.

Una volta scaricata nell'alveare, le api utilizzano la propoli per isolare le celle dell'alveare limitando così l'ingresso di aria, acqua, batteri, virus e in generale agenti patogeni.

 

Composizione, valori nutrizionali e calorie della propoli

100 g di propoli contengono solo 15 kcal.

La propoli è composta per lo più da resine, cere, oli essenziali e sostanze volatili che variano a seconda delle diverse fonti di raccolta.

A queste componenti si aggiungono sempre acidi aromatici, polline, sostanze organiche vegetali e minerali, presenti in una percentuale di circa il 15%.

Ricca di polfenoli - tra cui flavonoidi - la propoli presenta anche un elevato contenuto di sali minerali, tra cui ferro, calcio, rame e manganese, e di vitamine del gruppo B.

 

Proprietà e benefici della propoli 

La propoli svolge numerose attività benefiche per tutto l'organismo.
Tra le proprietà terapeutiche della propoli troviamo quella:

  • Antivirale;
  • antibatterica;
  • antinfungina; 
  • cicatrizzante;
  • antinfiammatoria;
  • immunostimolante.



In molti la considerano un vero e proprio antibiotico naturale.

Le proprietà curative della propoli sono sfruttate soprattutto per alleviare i sintomi dell'influenza e in particolare il mal di gola.

L'uso della propoli per la gola è probabilmente quello più noto: usata sotto forma di spray o sciroppo, la propoli è in grado di disinfettare la gola, calmare il dolore e la tosse e spegnere l'infiammazione.

La propoli viene usata anche per i suoi benefici per la pelle e per le mucose, ad esempio percurare piccole ferite, scottature, irritazioni e brufoli, per la sua azione antibatterica e cicatrizzante.

La propoli in soluzione glicolica o alcolica è utile anche per afte, ascessi, gengiviti e per calmare il dolore ai denti.

 

La propoli tra i rimedi naturali per gli ascessi: scopri gli altri

 

Alleata di 

Apparato respiratorio, pelle, sistema immunitario.

 

Come si assume la propoli

In erboristeria è possibile trovare la propoli in diversi formati e con varie formulazioni.
La propoli è infatti disponibile:

  • Pura;
  • in granuli;
  • sotto forma di integratori alimentari che contengono propoli naturale: ad esempio tintura madre di propoli, estratto di propoli idroalcolico o alcolico.

La propoli può poi essere presente all'interno delle formulazioni di spray per la gola, sciroppi e caramelle contro la tosse e il mal di gola, unguenti e pomate per la pelle.

 

Come usare la propoli pura

La propoli pura si trova presso gli apicoltori o nelle erboristerie più fornite. In genere si utilizza masticandone piccole quantità in caso di:

  • Patologie del cavo orale e della gola;
  • mal di denti;
  • sintomi influenzali;
  • infiammazioni a livello dello stomaco;
  • infezioni a carico delle vie urinarie.
     

Controindicazioni della propoli

La propoli è un prodotto generalmente sicuro ma il suo uso è sconsigliato in alcune situazioni. Innanzitutto, la propoli è controindicata in caso di allergie e ipersensibilità. Le reazioni allergiche nei confronti della propoli sono abbastanza frequenti e i sintomi includono dermatite e asma.

Occorre poi cautela nell’uso della propoli se si assumono numerosi farmaci contemporaneamente, poiché si potrebbero verificare interazioni date dall’inibizione di vari citocromi da parte della propoli. Infine, meglio non utilizzare prodotti a base di propoli in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini molto piccoli.

 

Curiosità sulla propoli

Scoperta circa 6000 anni fa, la propoli si ritrova nelle descrizioni di riti lontani. I sacerdoti egiziani lo usavano per mummificare le spoglie dei faraoni, mentre i medici lo impiegavano per trattare le infezioni della pelle e dell’apparato respiratorio, e come cicatrizzante e disinfettante delle ferite.

Il nome deriva dal greco πρόπολη: pro (προ, davanti) e polis (πόλις, città), ovvero “davanti alla città”. Il senso è figurato: le api, infatti, utilizzano il loro prodotto per difendere l'alveare, la loro città, da malattie e predatori che possono metterlo in pericolo.

 

LEGGI ANCHE
La propoli tra i rimedi per il mal di gola dei bambini

 

Altri articoli sulla propoli

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio