Cavolo cappuccio: proprietà

Il cavolo cappuccio fa parte della famiglia delle crucifere ed è considerato un "supercibo" per le sue proprietà ad alta azione antinfiammatoria e di difesa del sistema immunitario. Scopriamolo meglio.

cavolo-cappuccio

Credit foto
©Monchai Tudsamalee / 123rf.com

  1. Descrizione del cavolo cappuccio
  2. Proprietà del cavolo cappuccio
  3. Calorie e valori nutrizionali del cavolo cappuccio
  4. Una ricetta nella manica

 

Descrizione del cavolo cappuccio 

I cavoli sono considerati gli ortaggi più nutrienti del mondo. Ogni varietà ha le proprie caratteristiche nutrizionali, ma in generale i cavoli sono ricchi di sali minerali come il calcio e il ferro, di sostanze benefiche che rafforzano il sistema immunitario e di fibre che prevengono i problemi digestivi. In questo articolo andremo ad approfondire la varietà del cavolo cappuccio. 

 

I cavoli sono considerati ortaggi tipicamente invernali, ma la varietà cavolo cappuccio è coltivabile in tutte le stagioni. ll cavolo cappuccio appartiene alla famiglia delle crucifere, così chiamate per la presenza di fiori a quattro petali che si dispongono a croce. 

 

Proprietà del cavolo cappuccio

Si tratta di verdure ricche di sostanze benefiche per la nostra salute, che dovrebbero entrare a far parte integrante della nostra alimentazione quotidiana. Tra le caratteristiche più importanti del cavolo spiccano le proprietà antinfiammatorie che lo rendono un cibo in grado di prevenire e di alleviare le patologie legate ai processi infiammatori. 

 

Si tratta di un alimento funzionale, un “supercibo” con azione antiossidante molto potente. I cavoli sono infatti ricchi di micronutrienti in grado di combattere i radicali liberi, molecole instabili che si formano all’interno delle cellule. 

 

Questo importante ortaggio può avere un ruolo importante anche nella prevenzione di alcuni tipi di tumori poiché contiene due molecole preziose: 

 

> l’indolo 3 carbinolo, una sostanza che contribuisce ad aumentare la produzione di metaboliti estrogenici anti-tumorali;

 

> il sulforafano, che agisce nella prevenzione dei tumori dell’apparato digerente.

 

In aggiunta a ciò, non bisogna dimenticare che il cavolo è un’importante fonte di ferro, di fibre, di vitamina C e contiene acidi grassi omega 3.

 

Per questo motivo, permette di mantenere sempre in salute il nostro cuore, le nostre arterie e rappresenta un valido aiuto per il benessere del nostro sistema immunitario. 

 

Calorie e valori nutrizionali del sedano

Composizione nutrizionale per 100 g di parte edibile Cavolo cappuccio verde, crudo:

  • Parte edibile 93%
  • Acqua 92,2g
  • Proteine 2,1g
  • Lipidi TOT 0,1g
  • Colesterolo 0,0mg
  • Carboidrati TOT 2,5g
  • Amido 0,0g
  • Zuccheri solubili 2,5g
  • Fibra alimentare 2,6g
  • Energia 19,0kcal
  • Sodio 23,0mg
  • Potassio 260mg
  • Ferro 1,1mg
  • Calcio 60,0mg
  • Fosforo 29,0mg
  • Vitamina C 47,0mg

 

Ricette con il cavolo cappuccio

Il cavolo cappuccio dovrebbe essere consumato preferibilmente a crudo in estate e cotto d’inverno

 

Può essere il protagonista di piatti unici come minestre di fagioli oppure può essere consumato in insalata, abbinato a delle fettine di arancia. 

 

Potreste provarla, per esempio in due modalità:

> Insalata tirolese di cavolo e speck: si prepara in 10 minuti e per prendere il suo gusto speciale, bisogna farla riposare almeno qualche ora, meglio ancora se si prepara il giorno prima. 

 

E’ molto diversa dalla classica insalata di cappuccio solo condita con olio e aceto. Non vi resta che provarla! Consiglio l’uso del cappuccio a cuore o Weisskraut weich

 

Cavolo cappuccio in padella (per 4 persone): Se non avete mai preparato il cavolo e non sapete come cucinare il cavolo bianco, il cavolo cappuccio stufato può essere un’ottima ricetta per iniziare a prendere confidenza con questo ortaggio.

 

Ingredienti:

  • mezzo cavolo cappuccio;
  • 1 piccola cipolla bianca
  • 80g di pancetta affumicata a cubetti; 
  • olio d’oliva q.b.;
  • peperoncino (facoltativo);
  • pepe nero;
  • sale.

 

Preparazione

Mondare il cavolo e tagliarlo in due parti. Successivamente affettatelo a pezzetti. Prendete una pentola dal fondo largo, versatevi un paio di cucchiai di olio d’oliva e aggiungete la cipolla affettata. Lasciate soffriggere la cipolla a fiamma bassa e, se volete, aggiungete anche un pezzetto di peperoncino. Non appena la cipolla
comincerà ad appassire, aggiungete la pancetta e fatela rosolare insieme alla cipolla per un paio di minuti.

 

Non appena la cipolla sarà appassita, aggiungete il cavolo cappuccio tagliato, mescolate e salate. Coprite con un coperchio e lasciate stufare il
cavolo a fiamma bassa per 20-30 minuti circa
. Di tanto in tanto mescolate e servite quando il cavolo risulta morbido. 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio