Acido oleico: proprietà e benefici

L'acido oleico è un grasso omega 9 ad azione antinfiammatoria e immunitaria con effetti benefici anche sul metabolismo. Scopriamone proprietà, benefici e dove trovarlo.

acido-oleico-olio-di-oliva

Credit foto
©Dusan Zidar / 123rf.com

L'acido oleico è il grasso più abbondante in natura. Il suo nome deriva dal fatto che è il costituente principale dell'olio d'oliva.

 

Inodore e, in genere, incolore, è utilizzato come emulsionante sia dall'industria alimentare, sia da quelle cosmetica e farmaceutica.

 

Scopriamo quali sono le proprietà e i benefici dell'acido oleico. 

 

Che cos'è l'acido oleico

L'acido oleico è un grasso omega 9; questo significa che appartiene al gruppo dei grassi monoinsaturi, uno dei tipi di lipidi di origine alimentare che se consumati in quantità adeguate apportano benefici alla salute.

 

Dal punto di vista nutrizionale non è considerato un acido grasso essenziale; infatti vengono definiti “essenziali” quei nutrienti che l'organismo non è in grado di produrre, e l'acido oleico può essere sintetizzato nel corpo umano a partire dai trigliceridi.

 

Non per questo la sua importanza deve essere sottovalutare: anni di ricerche hanno portato ad attribuire a questo grasso il ruolo di regolatore delle funzioni immunitarie e, più in generale, dello stato di salute. 

 

A cosa serve l'acido oleico

Una volta assunto l'acido oleico, questo viene incorporato nelle membrane cellulari dove contribuisce alla loro fluidità, una proprietà importante per processi fondamentali come la risposta agli stimoli ormonali, il trasporto dei minerali e le reazioni immunitarie.

 

Inoltre l'acido oleico è una fonte di energia; il suo metabolismo porta alla produzione di ATP (la forma di energia utilizzata dalle cellule) e alla produzione di numerose sostanze utili all'organismo.

 

L'acido oleico esercita un'azione antinfiammatoria, inibisce l'attività dei globuli bianchi e contrasta le malattie autoimmuni.

 

Inoltre, l'acido oleico inibisce l'azione di funghi e batteri ed è stato associato a effetti antitumorali e a effetti positivi su fattori determinanti per la salute cardiovascolare, in particolare la pressione del sangue e il colesterolo, e del metabolismo.

 

Infine, fra le proprietà dell'acido oleico sono incluse la promozione della guarigione delle ferite e dell'assorbimento dei farmaci.

 

Dove si trova l'acido oleico

L'acido oleico è particolarmente abbondante nei regimi alimentari di tipo mediterraneo, in cui corrisponde a circa un terzo dell'apporto totale di grassi.

 

L'olio d'oliva ne fornisce dosi massicce; circa il 70-80% di questo olio corrisponde infatti proprio ad acido oleico.

 

Non a caso il consumo di olio d'oliva è stato associato alla riduzione dei livelli di colesterolo, del rischio di aterosclerosi, della pressione, dell'infiammazione associata alle malattie autoimmuni e di altri problemi di salute – tutti effetti che si ritiene siano in parte dovuti proprio al suo elevato contenuto in acido oleico.

 

Le fonti di acido oleico sono però anche altre, sia di origine animale sia di origine vegetale.

 

Altri esempi di alimenti contenenti questo nutriente sono l'olio di mandorla (anch'esso costituito per l'80% circa da acido oleico), l'olio di girasole, l'avocado e anche il latte: si tratta, infatti, del grasso più ampiamente distribuito in natura.

 

Tossicità dell'acido oleico

Se consumato in quantità eccessive (superiori a 50-100 grammi alla volta) l'acido oleico può avere un effetto lassativo.

 

Meglio, quindi, non esagerare: una dose di 2-3 cucchiai al giorno di olio d'oliva sono in genere sufficienti per fornire all'organismo quantità sufficienti di questo nutriente senza incorrere in spiacevoli effetti collaterali.

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio