Olive: proprietà e benefici

Verdi o nere, in un regime alimentare bilanciato ispirato alla dieta mediterranea, le olive non possono mancare. Ricche di antiossidanti e alleati del benessere del fegato, scopriamo come valorizzare a tavola questi frutti degli ulivi.

olive-verdi-nere-olio

Credit foto
©sonyakamoz / 123rf.com

  1. Descrizione delle olive
  2. Proprietà e benefici delle olive
  3. Calorie delle olive
  4. Olive verdi o nere?
  5. Una ricetta nella manica: olive in salamoia

 

 

Descrizione delle olive

Le olive, per molto tempo hanno fatto parte delle tavole spagnole prima diessere conosciute e apprezzate come meritano. Oggi questo alimento rientra a pieno titolo tra i cibi simbolo della dieta mediterranea, riconosciuta a livello internazionale per le sue proprietà e un sapore molto caratteristico. 

 

Olive da tavola, verdi, nere, con o senza osso, ripiene, intere o affettate fanno parte di antipasti, insalate, insalate, primi piatti, riso, paté, salse, pane o insieme ad altri componenti di ripieni di carne e pesce.

 

Proprietà e benefici delle olive

Le olive hanno origine in Asia Minore e hanno iniziato a diffondersi nel Mediterraneo 6000 anni fa. Sono una fonte di vitamine A, B, C, E, sali minerali (ferro, sodio, fosforomagnesio, potassio e iodio) e forniscono acido oleico e hanno un alto contenuto di fibre (che aiuta a regolare il nostro sistema intestinale). 

 

Oltre ai loro famosi benefici per il nostro sistema cardiovascolare possiedono proprietà benefiche anche per il nostro sistema muscolo-scheletrico, respiratorio, nervoso, digestivo: tutto questo grazie al loro alto contenuto di fitonutrienti e antiossidanti. 

 

Le olive sono ricche di molti composti vegetali, in particolare:

  • Oleuropeina: è l'antiossidante più abbondante nelle olive fresche e acerbe.
  • Idrossitirosolo: durante la maturazione delle olive, l'oleuropeina viene scomposta in idrossitirosolo, un potente antiossidante.
  • Tirosolo: prevalente nell'olio d'oliva, questo antiossidante non è potente come l'idrossitirosolo.
  • Acido oleanolico: questo antiossidante può aiutare a prevenire danni al fegato, regolare i grassi nel sangue e ridurre l'infiammazione.
  • Quercetina: questo nutriente può abbassare la pressione sanguigna e migliorare la salute del cuore.

 

Calorie delle olive

In 100 g di olive troviamo:

  • Calorie: 115
  • Acqua: 80%
  • Proteine: 0,8 g
  • Carboidrati: 6,3 g
  • Zucchero: 0 g
  • Fibra: 3,2 g
  • Grassi: 10,7 g
  • Saturi: 1,42 g
  • Monoinsaturi: 7,89 g
  • Polinsaturi: 0,91 g

 

Olive verdi o nere? 

Partendo dal presupposto che in un regime alimentare completo e
più vario possibile le olive non devono mancare, quali scegliere?

 

Valutando la composizione alimentare per 100 g di prodotto, le nere hanno 0.8 g di carboidrati, a differenza del grammo delle verdi; sempre le nere hanno 1.6 g di proteine a differenza delle verdi che ne hanno 0.8 g;.

 

Per quanto riguarda il profilo lipidico, le nere hanno 25.1 g di lipidi totali mentre le verdi solo 15 g. Il consiglio è di utilizzarle entrambe in
qualsiasi piano alimentare
. Nel caso di piatto composito, con verdi e nere presenti insieme, aumentare le nere rispetto alle verdi. 

 

Una ricetta nella manica: olive in salamoia

Salare le olive per conservarle è uno dei metodi principali per eliminare l’amaro di questi frutti non appena vengono raccolti. Il procedimento è il seguente. Occorrono:

  • 1 kg olive verdi;
  • 100 g sale;
  • 1 l di acqua.

Lavare le olive con cura sotto l’acqua corrente, asciugarle e pesarle. Mettere le olive in un barattolo capiente e ricoprire completamente d’acqua. Cambiare l’acqua una volta al giorno per tre giorni.

 

Trascorso il tempo preparare la salamoia. Portare a bollore l’acqua, levare dal fuoco e versare il sale, mescolare per farlo sciogliere e lasciare raffreddare completamente. Mettere le olive nel barattolo e ricoprirle con la salamoia, facendo attenzione che rimangano tutte sommerse, bloccarle con un rametto di olive o con le griglie adatte per le conserve.

 

Adesso lasciare il barattolo in un luogo buio e asciutto per almeno tre mesi. Trascorsi i mesi di riposo, aprire il barattolo e controllare se le olive sono pronte, se non lo sono lasciare ancora riposare qualche tempo. 

 

Se sono buone, sciacquare bene la quantità da preparare, asciugare e condire a piacere. Se il barattolo è conservato bene (in un luogo asciutto
e buio) le olive si conservano fino a un anno. 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio