Cardamomo: proprietà, uso, valori nutrizionali

Dal sapore fresco e pungente, il cardamomo è una spezia dall’azione antiossidante e antinfiammatoria. Scopri quali sono tutte le sue proprietà e come utilizzarlo!

cardamomo

Credit foto
©Elvira Koneva -123rf

Il cardamomo (Amomum Elettaria) è una spezia che deriva da una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, di cui fa parte anche lo zenzero

Il cardamomo è originario dell’India e, con il suo sapore fresco e pungente, viene utilizzato in cucina per la preparazione di piatti sia dolci che salati. Presenta innumerevoli proprietà e benefici per la salute. Scopriamolo meglio.

 

 

Proprietà del cardamomo

Il cardamomo viene utilizzato da secoli nella medicina tradizionale per le sue innumerovoli proprietà. Eccone alcune:

  • Migliora la pressione arteriosa, grazie all’effetto antiossidante e diuretico.
  • Riduce i livelli di infiammazione, grazie all’elevato contenuto di antiossidanti.
  • Migliora alcuni disturbi gastrointestinali, come nausea o cattiva digestione.
  • Migliora la funzionalità dei polmoni e la respirazione. 
  • Migliora la funzionalità del fegato.
  • Migliora la glicemia.
  • Ha azione antitumorale.
  • Ha azione antibatterica.
     

 

Calorie e valori nutrizionali del cardamomo

100 g di cardamomo apportano:

  • 311 kcal
  • Proteine 10,7 g
  • Carboidrati 68,5 g
  • Grassi 6,7 g
  • Fibre 28 g
  • Fibra alimentare 28 g
  • Sodio 18 mg

 

Come il cardamomo, esistono altri rimedi naturali per l'intestino irritabile: scopri quali sono.

 

Modalità d'uso

Il cardamomo è una spezia dal sapore fresco e pungente, che può essere utilizzata sia per la preparazione di piatti salati che dolci. Può essere utile per insaporire verdure, carne, pesce, torte o biscotti.

Per sfruttare le sue proprietà digestive, si possono preparare degli infusi o tisane, lasciando riposare un cucchiaino di semi di cardamomo in una tazza di acqua bollente per 5-10 minuti.

L’olio essenziale, invece, viene comunemente utilizzato per realizzare delle fumigazioni, utili per liberare le vie respiratorie

 

Controindicazioni

Non risultano controindicazioni particolari nell’uso di cardamomo, tuttavia, è sconsigliato in caso di gravidanza, allattamento, uso di farmaci antiaggreganti e calcoli biliari.

 

Descrizione della pianta

Al genere Amomum Elettaria appartengono diverse specie di cardamomo, di cui le più comuni sono:

  • Il cardamomo nero, ricavato dall'Amonum subulatum, molto più comune, dal sapore amarognolo e tendente alla menta.
  • Il cardamomo verde, che si ricava dall'Elettaria cardamomum, una pianta molto diffusa in India e Malaysia. Questa spezia ha un sapore molto intenso ed è piuttosto costosa.
  • Il cardamomo di Ceylon, ricavato dall'Elettaria repens, pianta diffusa nello Sri Lanka.

 

Curiosità sul cardamomo

La fragranza di questa spezia è sempre stata molto apprezzata, infatti, già Greci e Romani la utilizzavano per produrre profumi, mentre le donne egiziane erano solite bruciare essenze di cardamomo nell'aria per gli effetti benefici e stimolanti. Ancora oggi molti prodotti cosmetici sono al profumo di cardamomo.

Inoltre, il cardamomo è protagonista di alcune bizzarre tradizioni: in India è considerata una pianta così delicata che può essere toccata e raccolta solo da mani femminili, mentre nel Kashmir alcuni semi di cardamomo vengono chiusi in un gioiello al polso delle spose a simboleggiare il cibo ristoratore che daranno ai mariti.
 

LEGGI ANCHE

Il cardamomo è un alimento naturale riscaldante: scopri gli altri!

 

Altri articoli sul cardamomo

 

Bibliografia e fonti

Blood pressure lowering, fibrinolysis enhancing and antioxidant activities of cardamom (Elettaria cardamomum), Indian journal of biochemistry & biophysics

Gut modulatory, blood pressure lowering, diuretic and sedative activities of cardamom, Journal of Ethnopharmacology

In vitro investigation of the potential immunomodulatory and anti-cancer activities of black pepper (Piper nigrum) and cardamom (Elettaria cardamomum), Journal of Medicinal Food

Quantitative phosphoproteomic analysis reveals γ-bisabolene inducing p53-mediated apoptosis of human oral squamous cell carcinoma via HDAC2 inhibition and ERK1/2 activation, Proteomics

Inflammation, free radicals, and antioxidants, Nutrition

The Evaluation of the virulence factors of clinical Candida isolates and the anti-biofilm activity of Elettaria cardamomum against multi-drug resistant Candida albicans, Current Medical Mycology

Effects of Cinnamon, Cardamom, Saffron, and Ginger Consumption on Markers of Glycemic Control, Lipid Profile, Oxidative Stress, and Inflammation in Type 2 Diabetes Patients, The Review of Diabetic Studies

Hepatoprotective effect of aqueous extract of cardamom against gentamicin induced hepatic damage in rats, International Journal of Basic and Applied Sciences

FoodData Central

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio