Arachidi, proprietà, benefici e utilizzo

Le arachidi sono ricche di grassi buoni, proteine e antiossidanti, per questo, sono utili per prevenire le malattie croniche. Ma attenzione alle quantità! Quali sono gli altri benefici e quante possiamo consumarne?

arachidi

Credit foto
©mirzamlk - 123rf

Le arachidi sono i frutti di una pianta (Arachis hypogaea) appartenente alla famiglia delle Fabacee. I semi sono un'importante fonte di vitamine e sali minerali, utili per la salute della pelle e del sistema nervoso. Scopriamole meglio.

 

 

Cosa sono le arachidi?

Le arachidi sono i semi commestibili della pianta delle arachidi (Arachis hypogaea), che appartiene alla famiglia delle Leguminose.


Sebbene a livello botanico siano classificate come legumi, le arachidi hanno proprietà e valori nutrizionali molto più simili a quelli della frutta secca in guscio, come mandorle o nocciole, pertanto, a livello nutrizionale, rientrano nella categoria della frutta in guscio e semi oleosi.

 

Tipi di arachidi

Il genere Arachis comprende molte specie, tuttavia, l’Arachis hypogea è l’unica ad essere coltivata a livello mondiale.

Ne esistono diverse varietà, ma le più comuni sono:

  • Arachidi della Virginia;
  • arachidi spagnole;
  • arachidi di Valencia;
  • arachidi Runner.

Presentano diverse caratteristiche morfologiche, ma simili proprietà nutrizionali.

 

Calorie e valori nutrizionali delle arachidi

100 g di arachidi tostate apportano:

  • 598 kcal
  • Proteine 29 g
  • Carboidrati 8,5 g
  • Zuccheri 3,1 g
  • Grassi 50 g
  • Grassi saturi 7,1 g

 

Quali sono i benefici delle arachidi?

Le arachidi sono ricche di grassi buoni, ma anche di minerali, vitamine e antiossidanti.

Inoltre, presentano diverse proprietà benefiche per la salute, vediamo alcune:

 

Che differenza c'è tra arachidi e noccioline?

Per “arachidi” o “noccioline” si intende il seme commestibile della pianta di Arachidi, dunque, si possono considerare sinonimi.

 

Quante arachidi al giorno si possono mangiare?

Le arachidi sono considerate come frutta secca in guscio, per la quale una porzione standard è di 30 g al giorno.

Si possono consumare tostate ad esempio, abbinandole a della frutta fresca, oppure per conferire croccantezza a yogurt, porridge o insalate.

Un’ottima alternativa alle classiche arachidi è quella del burro di arachidi 100%, composto, appunto, da sole arachidi frullate ed, eventualmente, da piccole quantità di olio e sale.

Le proprietà del burro di arachidi sono le medesime delle arachidi stesse, ma attenzione all’etichetta! È importante che gli unici ingredienti in lista siano quelli sopra citati.

 

Effetti collaterali delle arachidi

Ad eccezione di eventuali reazioni allergiche, le arachidi non presentano particolari effetti avversi.

Tuttavia, essendo ricche di fibre, è bene non esagerare per evitare disturbi gastrointestinali, come gonfiore addominale, diarrea o stitichezza.

Inoltre, sono un alimento ad elevato tenore calorico e ricche di grassi (se pur buoni), pertanto, è bene moderarne il consumo al fine di evitare un eccesso calorico o lipidico.
 

 

LEGGI ANCHE

Tutti i benefici e le proprietà dell'olio di arachidi

 

Bibliografia e fonti

Resveratrol in peanuts, Critical Reviews in Food Science and Nutrition

Effect of folate intake on health outcomes in pregnancy: a systematic review and meta-analysis on birth weight, placental weight and length of gestation, Nutrition Journal

Determination of the biotin content of select foods using accurate and sensitive HPLC/avidin binding, Journal of Food Composition and Analysis

Tabelle di composizione degli alimenti, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA)
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio