Articolo

Aceto di mele per dimagrire, funziona?

Siamo sempre alla ricerca della pozione miracolosa, che ci faccia dimagrire senza sforzo e velocemente. Potremmo bere qualunque cosa, indipendentemente dal gusto. L'aceto di mele, nell'ambito di uno stile di vita attivo e salutare, potrebbe aiutarci?

Aceto di mele per dimagrire, funziona?

“Una mela al giorno toglie il medico di torno”, figuriamoci due… chili!

Tante son infatti le mele che servono per produrre in casa l’aceto di mele.

Rimedio conosciuto fin dall’antichità - si dice addirittura da Ippocrate, padre della medicina – è utile non solo per condire le insalate, ma anche per le sue molteplici proprietà salutari. Tra queste anche proprietà brucia-grassi.

Non ci sono rimedi miracolosi, e lo sappiamo, ma forse possiamo scoprire che l’aceto di mele funziona anche per aiutarci a dimagrire

 

Aceto di mele: proprietà

Le proprietà dell’aceto di mele, prodotto a partire dal sidro di mele, derivano dalle proprietà caratteristiche delle mele stesse: presenza di minerali, vitamine e di fibra (pectina), che aiuta ad assimilare meno i grassi.

Le proprietà dell’aceto di mele saranno quindi depurative, alcalinizzanti, tonificanti. E brucia-grassi, o meglio “butta-grassi”.

L’aceto di mele funziona per dimagrire, entro una dieta ben calibrata, se utilizzato come condimento di verdure e insalate, perché ha meno calorie dell’aceto balsamico (21 contro 88 kcal) ed è un’ottima alternativa al sale. E ricordiamo che spesso troppo sale fa rima con cellulite.

Ecco nel dettaglio l’elenco delle proprietà dell’aceto di mele:

  • Valido supporto per eliminare le tossine
  • Contribuisce a stimolare il metabolismo e quindi al mantenimento del peso-forma
  • Aiuta il drenaggio delle cellule adipose e della cellulite: riduzione di gonfiori e miglioramento della circolazione
  • Antiossidante: riduzione dei radicali liberi
  • Allevia le infezioni del cavo orale e supporta il sistema immunitario in generale
  • Aiuta la regolazione del pH
  • Aumenta la produzione di saliva ed enzimi digestivi, facilitando la digestione
  • Migliora la salute intestinale grazie alle fibre
  • Applicato con impacchi sui capelli, li rende forti e lucenti.


Aceto di mele brucia-grassi: funziona?

Certo, non fa miracoli, da solo, ma pare proprio che l’aceto di mele possa aiutare l’azione brucia-grassi. Questa proprietà dell’aceto di mele deriverebbe dal ruolo dell’acido acetico – contenuto in gran quantità nell’aceto di mele - nella regolazione della produzione di insulina.

L’insulina è l’ormone che fa immagazzinare lo zucchero dentro le cellule, dove si accumula come grassi, se non viene utilizzato. Inoltre, l’acido acetico potrebbe avere un ruolo importante anche nell’inibire l’attività di alcuni geni che promuovono l’accumulo di grasso.

Un’alimentazione equilibrata, una giusta idratazione, l’attività fisica e un po’ di aceto di mele: ecco una buona ricetta dalle proprietà brucia-grassi e per dimagrire!

 

I benefici dell'estratto di mela

 

Aceto di mele per dimagrire: come fare

Utilizzatelo per condire, in alternativa al sale e all’aceto balsamico, sulle verdure e sulle insalate. Azzardate accostamenti insoliti: un pizzico di aceto di mele nelle macedonie al posto del limone, oppure sul pesce cotto al vapore.

Oltre a utilizzarlo in cucina, sfruttate a pieno le mille proprietà benefiche (non solo brucia-grassi e per dimagrire) dell’aceto di mele assumendolo come un vero e proprio rimedio: mescolate 2 cucchiaini di aceto di mele e 1 cucchiaino di miele con poca acqua e bevetelo appena svegli, prima di far colazione. Per un effetto potenziato, potete aggiungervi qualche goccia del Fiore di Bach Crab Apple, ovvero il fiore del melo selvatico.

 

Aceto di mele: controindicazioni

Sono poche, ma anche per l’aceto di mele esistono delle controindicazioni cui fare attenzione.

  1. Acquistate aceto di mele da agricoltura biologica: le controindicazioni, in caso di prodotto non bio, riguardano l’accumulo dei pesticidi utilizzati nella coltivazione delle mele;
  2. Attenzione alle quantità: un utilizzo smodato dell’aceto di mele ha come controindicazioni il manifestarsi di problemi respiratori, allergie cutanee, nausea e rischio di erosione dello smalto dei denti.


Aceto di mele per dimagrire. E il sidro?

Parente stretto dell’aceto di mele, il sidro è una bevanda alcolica prodotta dalla fermentazione della spremitura delle mele. Di sapore dolceamaro, può avere tra i 4 e gli 8 gradi alcolici.

Conosciuto fin dai tempi antichi, era – ed è tuttora - molto apprezzato nei paesi d’area celtica: Irlanda, Normandia, Bretagna: la sua produzione era molto diffusa anche nel nord Italia, oggi rimasta attiva solo in alcune aree alpine.

Buono al gusto, il sidro possiede anche proprietà digestive (grazie al suo livello di acidità), riequilibranti del tratto intestinale, antiossidanti (grazie ai polifenoli), rimineralizzanti (grazie all’elevato contenuto in calcio e potassio), diuretiche (grazie all’acido malico).

 

 

Scopri tutti gli usi dell'aceto