Articolo

Pinoli e benefici per la salute

I pinoli sono semi oleaginosi dalle numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Andiamo a conoscerne i nutrienti che li compongono e i benefici che apportano.

Pinoli e benefici per la salute

I pinoli sono i semi degli alberi dei pini, in particolare la varietà più utilizzata per la coltivazione e la raccolta dei pinoli è la Pinus Pinea, comunemente chiamata pino domestico e pino cembro.

Nelle scaglie delle pigne di questi alberi sempreverdi si trovano avvolti in un guscio chiamato strobilo, i pinoli.

Con la raccolta di 100 pigne indicativamente otteniamo 5 kg di pinoli sgusciati. Le pigne solitamente vengono raccolte tra ottobre ed aprile per poi essere lasciate a essiccare  l sole. In primavera avviene la vera e propria raccolta e pulizia dei pinoli.

I pinoli vengono poi sgusciati e venduti confezionati per l’uso in cucina per varie ricette dolci e salate.

I pinoli in Europa ma anche in Asia, Africa e Nord America sono utilizzati da centinaia di anni e le ricette tradizionali dei vari paesi vedono il loro uso come ad esempio in Italia nel pesto alla genovese o nel dolce castagnaccio.

Oltre al loro uso in cucina per arricchire piatti, salse, insalate, dolci e macedonie, i pinoli sono un'importante fonte di nutrienti per la salute del nostro corpo.

 

Proprietà dei pinoli

I pinoli sono un alimino ricco e molto calorico, infatti 100 grammi di pinoli apportano tra le 670 e le 900 kilocalorie.

Oltre ad essere un alimento molto calorico, i pinoli sono anche ricchi di proteine, intorno al 30%, che si trovano sotto forma di amminoacidi, tra questi troviamo l’arginina, l’acido aspartico, la lisina e l’acido gluttammico.

In realtà la percentuale maggiore nei pinoli è data dalla parte lipidica che vede presenti gli acidi grassi essenziali in forma sopratutto di omega 3.

Il sapore dolce dei pinoli è indice della presenza di carboidrati, il 18% circa, e zuccheri, il 3,5% circa.

I pinoli sono inoltre ricchi di:

> vitamineE, K e quelle del gruppo B;
> sali minerali: come magnesio, calcio, fosforo, sodio, potassio, ferro, rame e zinco
> fibre alimentari vegetali,  intorno al 4,5%.

I pinoli sono semi oleaginosi conosciuti anche con il nome di 'frutta secca con guscio', questo gruppo di alimenti è importante per la regolazione dei livelli di colesterolo nel sangue e per la protezione del sistema cardiovascolare.

 

Leggi anche Il ruolo dei semi nella dieta vegetariana >>

 

Benefici dei pinoli

È la presenza di acido linoleico (omega 3) che permette ai pinoli di controllare i livelli di colesterolo nel sangue e di aiutare il riequilibrio in caso di colesterolo alto.

I pinoli sono anche indicati per aiutare la dilatazione delle pareti dei vasi sanguigni sia delle vene che delle arterie, questa proprietà è utile in caso di ipertensione o per la prevenzione di attacchi cardiaci.

La ricchezza di vitamine e di luteina rende i pinoli degli ottimi antiossidanti naturali contrastando l’azione dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare nel nostro corpo.

 

Una carica di energia

I pinoli sono un alimento energizzante e, come abbiamo detto, ricco di nutrienti per questi motivi sono ottimi per dare la carica durante la giornata, perfetti quindi in caso di stanchezza, attività sportiva intensa o semplicemente per chi ha bisogno di concentrazione per lo studio.

Inoltre la grande riserva di sali minerali li vede suggeriti come mineralizzanti dopo un periodo di astenia e convalescenza.

I pinoli sono anche consigliati alle donne in gravidanza e nel periodo dell'allattamento, ai bambini e agli adolescenti più gracili, proprio perché apportano buone quantità di tutti i nutrienti.

Ovviamente, essendo molto calorici, non bisogna esagerare nell'assunzione dei pinoli, infatti sono sufficienti 20 g al giorno.

 

Stomaco, intestino e crampi

I pinoli aiutano la regolarità intestinale e sono molto utili in caso di stipsi. Infatti grazie alla presenza di fibre alimentari vegetali facilitano il transito e il movimento intestinale permettendo una migliore evacuazione delle feci.

La vitamina K in essi contenuta aiuta a migliorare la circolazione del sangue riducendo i dolori del ciclo mestruale, mentre il magnesio allievia i crampi di origine muscolare.

Il magnesio come sappiamo aiuta anche contro la stanchezza, l’affaticamento e lo stress in generale.

 

Contrasta le malattie di stagione

Infine i pinoli sono anche utili per contrastare le classiche malattie stagionali come raffreddore, influenza, febbre e tosse.

Infatti i pinoli hanno un'azione antibatterica, antivirale e antinfiammatoria naturale che agisce sostenendo il nostro sistema immunitario.

Mangiare i pinoli è il miglior consiglio per tenere lontane i malanni da raffreddamento.

 

Leggi anche Come mangiare i pinoli >>

 

Foto: jirkaejc / 123rf.com