Articolo

Ribes Nero l’antiossidante naturale

Il ribes nero è conosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie e antistaminiche. Le bacche però sono un importante apportatore di antiossidanti che constrastano l'invecchiamento cellulare, la fragilità capillare, il deperimento neurovegetativo e cardiovascolare.

Ribes Nero l’antiossidante naturale

Il ribes nero è un rimedio che conosciamo tutti e soprattutto coloro che lo hanno scelto per sospendere per alcuni periodi l’utilizzo del cortisone, poiché è considerato un simil-cortisonico dalle spiccate proprietà antinfiammatorie e antistaminiche.


Le bacche di ribes nero in particolare sono un interessante antiossidante, contengono vitamina C in una formula molto stabile, ma anche polifenoli, carotenoidi, vitamina E, omega 3 e omega 6 estratti dai suoi semi, e antociani, tipici della frutta dal colore violaceo.

 

Leggi anche Ribes nigrum per l'allergia >>

 

Ribes Nero in fitoterapia

In erboristeria vengono utilizzate maggiormente le gemme e le foglie del ribes nero per le loro proprietà antistaminiche, antinfiammatorie e diuretiche, in formulazioni come tintura e gemmoderivato.


Le bacche di ribes nero le troviamo come infuso o estratto secco e sono invece un ottimo apportatore antiossidante. Infatti il loro consumo migliora la microcircolazione, ideale per problematiche di couperose, deficit visivi, fragilità capillari, previene malattie di natura neurovegetativa e cardiovascolare; agisce come il mirtillo nero, grazie appunto agli antocianosidi.

Via libera quindi a infusi di ribes nero con bacche e foglie per introdurre vitamina C, che stimola il nostro sistema immunitario, favorendo il rilascio di collagene per la salute della nostra pelle ma anche della articolazioni.

Apporta oligoelementi come il manganese, essenziale per l’energia e le difese antiossidanti delle cellule.

Contiene importanti minerali come il magnesio che fra le molte virtù regola il metabolismo e aiuta a riposare a bene. Integra l’apporto di Vitamina E per idratare la nostra pelle in profondità e prevenirne l’invecchiamento.

 

Controindicazioni del Ribes Nero

>  Se si fa uso di diuretici l’assunzione di ribes nero potrebbe influire eccessivamente sull’efficacia del farmaco.
>  Il Ribes Nero agisce anche sulla coagulazione del sangue, rallentandola: è quindi consigliato non farne uso in caso si stia già assumendo una terapia anticoagulante.
>  Per il principio di precauzione se ne sconsiglia l’uso in gravidanza e durante l’allattamento.

 

Leggi anche Gli effetti collaterali del Ribes Nero >>