Kukicha: cos’è e come si prepara

Il Kukicha è quasi del tutto privo di teina, il che lo rende una bevanda adatta a tutti. Molti giapponesi lo utilizzano al posto dell’acqua durante la consumazione dei pasti, poiché favorisce la digestione.

te-kukicha

Credit foto
©tonobalaguer / 123rf.com

Il Kukicha è una tipologia di tè verde, tipico della provincia giapponese di Shizuoka. 

Questo tè si dagli altri per il suo aspetto insolito: infatti si presenta come una combinazione di piccoli rametti e alcune foglie, perché si ottiene dalla spuntatura dei rametti della pianta (Camellia Sinensis) quando ha raggiunto i a tre anni di età, a cui segue l’essicazione che dura circa un anno e poi una leggera tostatura. Infatti Kukicha significa Tè di Gambo (kuki=rametto) ed è conosciuto anche come Tè dei Tre Anni
 

Proprietà del tè Kukicha

Il Tè Kukicha, come tutti i tè verdi, non subisce processo di fermentazione: questo consente di mantenere inalterate tutte le sue proprietà, poiché i principi contenuti non vengono modificati.

Il Kukicha contiene:

polifenoli: dalle proprietà antiossidanti e depurative, che promuovono il benessere dell’organismo e contrastano i radicali liberi, a cui si deve l’invecchiamento cellulare. 

In particolare, le catechine contenute nel tè sono regolatrici del metabolismo, stimolano la termogenesi, favorendo il controllo dell’accumulo di grassi, coadiuvano la diuresi, sostengono il benessere cardiocircolatorio.

sali minerali e vitamine: calcio, ferro, manganese, rame, selenio, zinco, vitamina A, B1, B2, C, per la densità ossea, rinvigorire capelli e unghie, supportare le difese immunitarie. 
 

Benefici del Tè Kukicha

In generale il tè Kukicha contribuisce a: 

> mantenere sotto controllo i valori della pressione arteriosa

> regolare i livelli di colesterolo;

> contrastare la stanchezza

> rafforzare il sistema immunitario;

controllare il peso corporeo poiché svolge attività termogenica, cioè bruciagrassi. E’ indicato per coloro che stanno seguendo un regime alimentare dimagrante; 

alcalinizzare l’organismo per via ematica: bilancia infatti i livelli di acidità dell’organismo;

> riequilibrare i livelli glicemici;

favorire la diuresi, depurare i reni e disinfiammare la vescica. 

Il Kukicha è quasi del tutto privo di teina, il che lo rende una bevanda adatta a tutti, adulti, anziani e bambini e può essere assunto in qualsiasi momento della giornata. Molti giapponesi lo utilizzano al posto dell’acqua durante la consumazione dei pasti, poiché favorisce la digestione

Anche la Macrobiotica riconosce l’efficacia delle sue proprietà, infatti il Kukicha fu introdotto in Europa dallo stesso fondatore, George Ohsawa e inserito in alcune indicazioni alimentari per la sua azione procinetica a livello digestivo. 
 

Preparazione del tè Kukicha

Questo thè è strutturalmente coriaceo, dato dalla presenza di rametti. La sua preparazione differisce da quella degli altri thè e richiede un po’ più di tempo perché in decozione.

E’ necessario portare a bollore l’acqua prima di aggiungervi un cucchiaino di rametti di Kukicha. Le proporzioni indicativamente sono 350 ml d’acqua per un cucchiaino da tè. Si fa sobbollire per altri 7 minuti, poi si toglie dal fuoco a riposare per circa un quarto d’ora. A questo punto è possibile filtrare e sorseggiare questo meraviglioso tè dal sapore dolce e mandorlato.

Particolare importante: i rametti possono essere riutilizzati altre 2 o 3 volte in infusione per ottenere un tè più leggero. 
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio