Articolo

Antinfiammatori naturali per la cervicale

Per i disturbi alla cervicale, ecco gli antinfiammatori naturali che aiutano a sciogliere le tensioni muscolari che non permettono di muovere liberamente il collo

Antinfiammatori naturali per la cervicale

La cervicalgia è una sindrome da rigidità dolorosa, aggravata dal freddo umido, dallo sforzo e dalle posizioni viziate. Il dolore può irradiarsi nella zona occipitale (cefalea occipitale), verso le braccia (cervicobrachialgia) o nella regione inerscapolo-vertebrale.

 

Generalmente vi è dolore sordo o acuto al collo, alle spalle e anche alle braccia; possono essere presenti anche mal di testa a fitte o continuo, con irradiazione principale alla zona occipitale. Ai sintomi generali possono aggiungersi, nelle sintomatologie più gravi, febbre o vertigini e nausea.

 

Tutti, chi più chi meno, ha sofferto almeno una volta di questo disturbo, nelle sue manifestazioni più lievi.

 

Spesso non si accompagna a sintomi premonitori, ma si manifesta improvvisamente senza dare avvisaglie: ci  si sveglia una mattina con un dolore che non permette di muovere il collo, che irrigidisce le spalle, oppure ci si ritrova bloccati dopo un movimento che normalmente si compirebbe senza problemi.

 

 

Rimedi antinfiammatori naturali per la cervicale

Una volta sviluppato il sintomo, la cervicalgia necessita di riposo e cura della zona interessata.

 

Prima di tutto è necessario scaricare la muscolatura dalle tensioni accumulate, e successivamente recuperare, in modo graduale e delicato, la scioltezza delle articolazioni del collo e delle spalle.

 

Non si può intervenire sulla zona nei momenti di maggior manifestazione dolorosa. Vediamo i rimedi naturali antinfiammatori che si possono mettere in atto da soli per curare la cervicale.

 

 

Micromassaggio con oli disinfiammanti sulla regione cervicale e dorsale alta

Si parte dalla base della nuca per tutta la larghezza a destra e a sinistra e si percorrono le sinfisi ossee delle vertebra fino alla base del collo, da qui si può procede fino alla linea di inizio delle scapole, oppure passare alla sommità delle spalle, interamente ed esternamente la sommità della clavicola.

Si può usare un olio da massaggio neutro riscaldante, oppure un olio di arnica, altamente disinfiammante.

 

Le cure naturali per la cervicale

 

Miscela di oli essenziali antinfiammatori

Si può usare una particolare miscela di oli essenziali da spalmare delicatamente sulla zona, composta da:

> 5 gocce di olio essenziale di basilico

> 10 gocce di olio essenziale di rosmarino

> 2 gocce di olio essenziale di lavanda

> da diluire in 30 ml di olio vegetale.

Si stende una piccola quantità di olio sulla parte posteriore del collo e sulle spalle, dove si avverte maggior dolore, e si massaggia delicatamente fino ad assorbimento.

Si può stendere una fascia di lino o di cotone leggermente riscaldata sulla zona e mantenere per qualche minuto, fino a quando resta calda, permettendo così agli oli di assorbirsi lentamente.

Si può usare un cuscino di semi di nocciolo da mantenere sulla parte posteriore del collo: si scalda in forno e si posa sulla zona cervicale. Si mantiene fino a quando resta caldo. I semi di nocciolo hanno la capacità di rilasciare calore e assorbire umidità e freddo.

 

Prevenire i dolori cervicali

Un ottimo rimedio contro i dolori dovuti a cervicalgia è la prevenzione. Aiuta molto eseguire regolarmente esercizi di rotazione del collo, lentamente e a ritmo del respiro, e rilassare il più possibile la muscolatura delle spalle.

 

Sono esercizi che si possono compiere in ogni momento della giornata, anche al lavoro: ascoltando le reazioni del corpo si rimarrà stupiti di quanto spesso si abbia la tendenza a irrigidire collo e spalle, anche quando non è necessario.

 

Infine dormire senza cuscino, supini, permette di alleviare la sintomatologia dolorosa durante la notte, anche nei momenti di maggior manifestazione della cervicalgia.

 

Cause dei dolori cervicali

Le cause dirette della cervicale possono essere molte: da una postura temporaneamente errata, all'artrosi (malattia che colpisce le articolazioni), fino a comportamenti e stili di vita che, protratti nel tempo, danneggiano la muscolatura e le strutture ossee del collo e delle spalle.

 

Ad esclusione dei casi di invasione da energie fredde (colpi d'aria, vento freddo, ecc.) i dolori cervicali sono il risultato di comportamenti protratti negli anni. 

 

Una postura che blocca il collo e le spalle in posizioni rigide, situazioni di tensione prolungate che mantengono in tensione i muscoli, mancanza di esercizio fisico adeguato al segmento corporeo interessato (collo e spalle), eccessivo carico nelle pratiche sportive, fino ad uno stile di vita errato con alimentazione che sviluppa acidità e cristalli, fumo e alcool, sono le principali e più semplici cause.

 

La cervicalgia in Medicina tradizionale cinese

La cervicalgia rientra in quelle sindromi che nella medicina tradizionale cinese vengono chiamate Bi, che letteralmente vuol dire ostruzione, intesa come ristagno dell'energia a livello locale. La conseguenza sono la pesantezza, il dolore e il torpore a livello locale.

 

È dovuta alla penetrazione delle tre energie freddo, vento e umidità contemporaneamente, con una diverso predominio di una delle tre a seconda dei sintomi specifici.

 

Come dare benessere alla cervicale

 

Per approfondire:

> Integratori antinfiammatori, quali sono e quando assumerli

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio