Mal di schiena: sintomi, cause, tutti i rimedi

Il dolore alla schiena è un fastidio che colpisce, in forma più o meno lieve, tante persone. Quando non deriva da patologie più gravi, le cause possono essere diverse: una postura scorretta, un movimento sbagliato, uno stress prolungato o semplicemente la mancanza di movimento e attività fisica. Conosciamo meglio i sintomi, le cause e i possibili rimedi per il mal di schiena.

mal-di-schiena

Credit foto
©yodiyim - 123rf

Il mal di schiena può dipendere da diverse cause come una postura scorretta, stress psicofisico o dal sovrappeso

 

 

Che cos’è il mal di schiena

A tutti, prima o poi, sarà capitato di svegliarsi con dolori muscolari alla schiena, di rendersi conto che un movimento ripetuto causa fastidio o tensione o ancora di ritrovarsi bloccati all’improvviso anche nelle più semplici attività: questo perché il mal di schiena è un disturbo fastidioso che, secondo gli studi esistenti, nell’arco della vita colpisce almeno 8 persone su 10.

La colonna vertebrale ha il duplice compito di sostenere il nostro corpo e di proteggere il midollo spinale contenuto al suo interno, Oltre al sostegno dei muscoli della schiena, dei tendini e dei legamenti, la sua struttura è tale da consentirle di essere contemporaneamente stabile e flessibile.

La prima condizione è garantita dalle parti ossee di cui è composta, che sono alternate da dischi intervertebrali, in grado di assorbire gli shock e le sollecitazioni cui siamo costantemente sottoposti.

La seconda è invece assicurata dalle cosiddette curve fisiologiche della colonna, che sono principalmente quattro:

•   Lordosi cervicale, composta dalle vertebre C1-C7;
•   cifosi dorsale, T1-T12;
•   lordosi lombare, L1-L5;
•   cifosi sacrale, S1-S5 o osso sacro.

 

Il mal di schiena è un dolore spesso improvviso e acuto, che comporta riduzione della mobilità e rigidità muscolare, ma anche formicolio o intorpidimento, e può riguardare uno qualsiasi dei punti del dorso, assumendo, a seconda della sua localizzazione e della sua natura, caratteristiche e specifiche differenti.

 

Tipi di mal di schiena

La prima cosa da chiedersi per capire le cause o per trovare dei rimedi al mal di schiena, è dove si colloca il dolore: se a livello del tratto lombare, di quello dorsale o nella zona del collo.

Il mal di schiena dorsale, detto dorsalgia, è di sicuro il meno frequente, perché questo tratto della colonna funge da struttura di supporto alla gabbia toracica, che è deputata alla protezione degli organi vitali, fra cui cuore e polmoni, e quindi è il meno mobile. 

Molto più frequenti sono invece i dolori alla schiena bassa, la cosiddetta lombalgia, o i fastidi al tratto cervicale, detta cervicalgia: queste sono infatti le aree più mobili del rachide e come tali anche le più soggette a ricevere carichi eccessivi, subire compensazioni e traumi. 

In secondo luogo, serve capire l’intensità del disturbo e la sua durata: un dolore acuto ma passeggero, che si risolve nell’arco di pochi mesi al massimo, ha caratteristiche ed esigenze diverse da un mal di schiena continuo e cronico, che perdura nel tempo.

 

Sintomi del mal di schiena

Il primo sintomo di un forte mal di schiena è generalmente un dolore acuto, localizzato o diffuso, seguito o accompagnato da rigidità della zona interessata e dalla difficoltà di svolgere movimenti semplici e abituali, come alzarsi e sedersi o addirittura camminare.

Un dolore al centro della schiena spesso si manifesta all’altezza delle scapole, lungo le arcate costali e fino allo sterno, e può procurare difficoltà respiratorie. I dolori lombari sono generalmente associati a una contrattura riflessa della muscolatura paravertebrale e possono irradiarsi dal gluteo verso gli arti inferiori, mentre i disturbi al collo si manifestano con tensioni in questa zona, il cosiddetto torcicollo, e talvolta fastidi a spalle e braccia. Non è raro che la cervicalgia sia accompagnata anche da:

  • Mal di testa;
  • nausea;
  • vertigini;
  • acufeni;
  • confusione mentale.

 

Cause del mal di schiena

Un mal di schiena improvviso può dipendere da diversi fattori. Quando non si tratta di problemi alla schiena di diversa natura, ad esempio dovuti a:

  • Gravidanza; 
  • protusione o ernia del disco;
  • sciatalgia;
  • artrosi delle vertebre;
  • osteoporosi;
  • traumi legati a infortuni o cadute.


le cause della lombalgia e degli altri dolori alla schiena si possono ricercare nelle abitudini di tutti i giorni.


In particolare, tra i fattori che aumentano la comparsa di questi fastidi, ci sono:

  • Mantenere una postura scorretta;
  • sollevare pesi in modo non idoneo;
  • fare sforzi eccessivi;
  • fare movimenti accidentali o improvvisi;
  • stare seduti in maniera sbagliata;
  • stare in piedi per troppo tempo;
  • fare poca attività o movimento;
  • indossare scarpe non idonee;
  • essere soggetti a obesità;
  • soffrire di stress;
  • essere colpiti da ansia o depressione.
     

Quando preoccuparsi per il mal di schiena?

L’insorgere di un dolore alla schiena, per quanto improvviso o acuto, è nella maggior parte dei casi una condizione che non deve destare eccessive preoccupazioni, ma è bene non trascurare alcun segnale, capire ciò che può aver causato il mal di schiena e trattarlo con la dovuta attenzione.

Qualora però oltre al mal di schiena dovessero presentarsi anche altri sintomi, è opportuno rivolgersi a uno specialista e procedere con esami più approfonditi.

Ecco alcuni campanelli d’allarme:

  • Dolore cronico;
  • assenza di miglioramenti in seguito a riposo e/o trattamenti consigliati dal medico (terapia farmacologica, terapia fisica, manipolazioni o massaggi);
  • dolore notturno;
  •  brividi o febbre alta;
  • improvvisa perdita di peso;
  • infortuni o incidenti che possano aver danneggiato la colonna vertebrale;
  • incontinenza (fecale o urinaria);
  • intorpidimento nella zona inguinale e conseguente fatica a deambulare.

Alcune patologie o cause che possono provocare mal di schiena e che solo un controllo medico specializzato può diagnosticare, sono:

  • Fratture vertebrali;
  • tumore;
  • sindrome della cauda equina;
  • spondilite anchilosante;
  •  aneurisma addominale;
  • infezione alla spina dorsale.

 

Prevenire il mal di schiena

Il primo modo per curare il mal di schiena è prevenirlo. Migliorare le proprie abitudini e la qualità della vita attraverso uno stile di vita sano è infatti la medicina più potente ed efficace per ogni tipo di disturbo.

Ecco alcuni utili rimedi contro il mal di schiena:

  • Ridurre le sollecitazioni alla colonna vertebrale;
  • rinforzare i muscoli della schiena;
  • mantenere una buona postura, sia eretta che da seduti;
  • evitare di rimanere troppo a lungo seduti o in piedi;
  • fare attività fisica regolare e adeguata alla propria condizione fisica; 
  • imparare la tecnica corretta per sollevare pesi;
  • alzarsi dalla sedia facendo forza sulle gambe, senza caricare troppo la schiena;
  • indossare scarpe comode;
  • regolare il peso corporeo;
  •  evitare di consumare fumo e alcolici in eccesso;
  • concedersi momenti di riposo e di pausa;
  • diminuire lo stress;
  • utilizzare un materasso ortopedico adatto a sostenere la schiena durante il sonno.
     

Rimedi naturali contro il mal di schiena

Fra i più potenti antinfiammatori o antidolorifici naturali si annoverano:


che si possono applicare sulla zona interessata sotto forma di pomate, gel o impacchi.

È utile anche fare massaggi con oli essenziali, concedersi bagni caldi o applicare una boule dell’acqua calda per rilassare la muscolatura ed effettuare sedute di agopuntura o trattamenti osteopatici.

Attività come lo yoga o il pilates sono molto efficaci, perché comprendono numerosi esercizi per il mal di schiena, adatti sia a rinforzare la muscolatura profonda che a scioglierla in caso di contratture e tensioni muscolari.
 

LEGGI ANCHE

Il tai chi, una carezza piena di energia sulla schiena

 

Altri articoli sul mal di schiena

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio