Articolo

Pasta di kamut, un'alternativa per i celiaci?

La pasta di kamut non è una valida alternativa per chi soffre di celiachia, ecco spiegato perché

Pasta di kamut, un'alternativa per i celiaci?

Tra gli scaffali dei supermercati e presso negozi e distributori di alimentari di pasta ormai ce n'è davvero di ogni forma, colore e anche di ogni contenuto. Sì perchè non è più solo di frumento - o frumento integrale - che si parla; vuoi per i celiaci, vuoi per gli intolleranti, per chi vuole stare a dieta o anche per gli sportivi della domenica e non, arriva la "pasta non pasta": pasta di mais, pasta di riso, pasta di riso&mais, pasta di farro, pasta di grano saraceno, pasta di korashan o pasta di kamut, pasta verde, arricchita non di spinaci, bensì di spirulina, e chi più ne ha più ne metta!

Ora, fermo restando che i puristi la vorrebbero rigorosamente di frumento, magari trafilata al bronzo, così da raccogliere meglio il sugo, c'è anche chi si lancia verso nuove esperienze e prova gusti nuovi, la pasta di kamut, per esempio.

Questa si apprezza soprattutto perché si tratta di un grano antico e puro, quello del korashan, divenuto poi marchio registrato kamut, non incrociato con varietà di grano moderne. Tuttavia non è una pasta adatta per la dieta dei celiaci. Conosciamola meglio.

 

La pasta di kamut e le sue proprietà

La pasta di kamut ha buone proprietà nutrizionali, un buon gusto e tenuta di cottura ed è biologica, cose che la rendono particolarmente attraente per il consumatore.

Valori nutrizionali della pasta di kamut:

  • Carboidrati: 66% (le normali paste ne hanno il 71%)
  • Contenuto proteico: dal 10 al 18 % (le normali paste ne contengon circa il 9% e non più del 12%), all'inerno del quale vi è il glutine;
  • Contenuto di selenio tra i 400 e 1000ppb per miliardo; altri oligominerali quali magnesio e zinco;
  • Vitamina E, vitamina A, vitamine del gruppoB, vitamine J e K;
  • Grassi: 2,5% (le normali paste contengono circa 1,9% di grassi), ma il colesterolo è assente;
  • Acqua: 11% entrambe le paste;
  • Fibre o ceneri: 3,5% pasta di kamut, 4% l'altra pasta;
  • Calorie per 100 grammi di pasta: 335 le normali paste, 342 il kamut.

 

Scopri anche come preparare l'insalata con kamut integrale

 

Benefici della pasta di Kamut e altre informazioni

A differenza della farina classica di frumento, il grano kamut presenta un indice glicemico relativamente basso, pari a 45 punti, mentre la farina normale ne ha 85. Per questo motivo si presta ad essere un grano ideale per i diabetici o per chi deve seguire una dieta bassa di zuccheri.

Contenendo però una notevole quantità di glutine, la pasta di grano kamut, così come la farina di kamut, è da evitare per chi soffre di celiachia. Una pasta nutriente e versatile, che però non è adatta a tutti.

I costi? Un pacchetto da mezzo chilo di penne di kamut vengono vendute a euro 3,60 circa, più del doppio della pasta classica.

La cosa migliore, oltre che orientarsi verso altri tipi di paste, potrebbe essere quella di farsela da sé, considerando che le farine prive di glutine con cui si può preparare la pasta per i celiaci sono quelle di riso, soia, mais, grano saraceno, manioca e tapioca.

 

Scopri i cereali privi di glutine

 

Per approfondire:

> Farina di kamut, proprietà e benefici

> La ricetta della pizza di kamut