Foliage, cos'è e dove ammirarlo

In autunno, prima che le foglie cadano, le chiome degli alberi si colorano di rosso, giallo, ocra, offrendo uno spettacolo meraviglioso e magico: è il fenomeno del foliage, che ogni anno possiamo ammirare da ottobre a dicembre, anche in Italia.

Foliage d'autunno a New York

Credit foto
©Songquan Deng / 123rf.com

 

Cos’è il foliage e perché si verifica

Con il termine foliage si intende l’affascinante fenomeno che porta le chiome degli alberi a cambiare colore durante i mesi autunnali.

 

A cominciare da ottobre e fino a dicembre, le foglie delle piante assumono stupende sfumature prima di cadere e, a seconda della specie, si accendono di rosso si illuminano di giallo, passando per varie sfumature arancioni, ocra e marrone.

 

Boschi, parchi e viali diventano opere d’arte, in un’esplosione di colori e giochi di luce magnifici e in continuo mutamento, tipici della stagione autunnale.

 

Il fenomeno del foliage è dovuto alla degradazione della clorofilla da parte di alcune specie di alberi che, in risposta alle differenti condizioni di luce e temperatura, entrano in riposo vegetativo e smettono di sintetizzare la molecola fondamentale nel processo della fotosintesi.

 

In conseguenza a ciò, la colorazione verde gradualmente sparisce e si scoprono altri pigmenti normalmente “nascosti” dalla clorofilla, come il rosso, l’arancione e il giallo, dato da flavonoidi e carotenoidi, regalandoci paesaggi magici e suggestivi.

 

La comparsa di colori autunnali, tipica delle foreste decidue dei climi temperati, non avviene in tutte le piante ma solo in un quarto delle specie arboree caducifoglie, ed è determinata geneticamente.  

 

Dove ammirare il foliage

Il fenomeno del foliage è apprezzato da tantissime persone in tutto il mondo che, in autunno, danno vita a un vero e proprio turismo del foliage, andando alla ricerca della meta perfetta per godere dello spettacolo naturale offerto da ciliegi, aceri, frassini, querce, cornioli e gingko biloba.

 

 

Tra i luoghi più gettonati dove ammirare e fotografare il foliage troviamo Giappone, Canada e Stati Uniti, ma il fenomeno può essere osservato in tutto il mondo, anche nei parchi e lungo i viali alberati urbani europei e italiani.

 

Non occorre andare molto lontano per lasciarsi incantare dallo spettacolo del foliage; spesso è sufficiente recarsi in una delle nostre aree naturali, come la Valle dei Mocheni in Trentino, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi in Toscana, la Foresta Umbra in Puglia, il Parco nazionale della Sila in Calabria, le colline comprese tra le province di Cuneo e Asti in Piemonte o i suggestivi colli piacentini tra Piacenza e Bobbio.

 

Per aiutare i turisti del foliage, il Parco di Monza ha pubblicato una mappa interattiva, dove è possibile monitorare in tempo reale il colore delle foglie di tigli, querce, tassodio e ippocastano, che muta di settimana in settimana.

 

Da segnalare anche il suggestivo Treno del Foliage, un percorso che attraversa la Valle Vigezzo e le Centovalli da Domodossola a Locarno, lungo 52 chilometri di panorami e scorci spettacolari caratterizzati dai tipici colori dell’autunno. 

 

Fonti:
Archivio Scienze Zanichelli
Agriturismo.it
Reggia di Monza
Treno del Foliage 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio