Articolo

Mal di testa e pressione bassa: come evitarli

Il caldo si fa sentire e per coloro che accusano disturbi da pressione bassa non è l'ideale. In generale, tra gli scompensi potrebbe verificarsi anche il mal di testa. Piccoli consigli su come sconfiggere il mal di testa da pressione bassa

Mal di testa e pressione bassa: come evitarli

La testa gira e il senso di svenimento è forte. In alcuni casi isolati si tratta di un problema specifico, ma in altri si associa a una delle manifestazioni che accomunano coloro che soffrono di pressione bassa.

Vediamo come evitare il mal di testa associato a pressione bassa che può causare motlo disagio  e compromettere il normale andamento della giornata.

 

Caratteristiche del mal di testa per pressione bassa 

Quando associato alla presisone bassa il mal di testa si presenta spesso unito ad altre manifestazioni come tachicardia e stanchezza generale: il cuore accelera il suo ritmo e aumeta anche il senso di spossatezza.

Con il caldo estivo la situazione peggiora e molti di coloro che soffrono di questo disturbo lamentano di poter mantenere a tutti gli effetti solo la posizione sdraiata. Alzarsi diventa complesso, così come svolgere anche semplici azioni.

Di solito il mal di testa accompagna per tutta la giornata con picchi acuti in determinati momenti. Il disturbo può portare alla lunga anche a svenimenti (soprattutto nei casi di ipotensione arteriosa grave) e, sempre per lo scarso irroramento del corpo in caso di pressione bassa, a vertigini.

Stati in cui il mal di testa da pressione bassa si può accentuare sono la gravidanza, le anemie serie, le mestruazioni abbondanti e i casi in cui si stanno seguendo delle cure farmacologiche specifiche. 

 

Pressione in gravidanza, come gestirla

 

Mal di testa e pressione bassa: come evitarli 

Come nel caso di moltissimi disturbi se non tutti, il primo cambiamento, la prima variazione importante deve avvenire a livello delle abitudini alimentari.

Se si eccede con zuccheri raffinati, bevande eccitanti a base di caffeina, dolciumi e altre sostanze, l'organismo va in tilt e ne risente anche lo stato pressorio; anche alcolici e insaccati non aiutano l'equilibrio glicemico.

Per sostenere l'organismo e ristabilire una giusta pressione arteriosa si deve ricorrere a una corretta e varia alimentazione che comprenda largo uso di verdure e frutta fresca, da variare con sapienza e consapevolezza. Via libera ai centrigufati e ai frullati. Non dimenticate che l'aglio e la cipolla sono ottimi modulatori della pressione.

Si può anche considerare di assumete gocce di midodrina cloridrato al bisogno. Nei casi di mal di testa forte e sensazione di svenimento occorre meditare di fare le esame del sangue per valutare l'eventuale integrazione di ferro e sali minerali. Gli integratori naturali aiutano molto nel caso della pressione bassa. 

Utilissimo anche fare un'attività fisica moderata per mantenere il corpo attivo; senza sottoporre il cuore a sforzi eccessivi, si possono raggiungere grandi risultati in quanto con l'allenamento si va a equilibrare notevolmente lo stato pressorio. Inutile dire che l'idratazione è fondamentale e occorre bere prima che la sete si faccia sentire. 

 

Pressione bassa: sintomi e cosa fare