Articolo

Diabete e occhi

Quando si parla di diabete la prevezione, il controllo e il monitoraggio costante sono elementi che giocano in prima linea se si vogliono evitare danni irreversibili e complicazioni: vediamo infatti cosa può accadere agli occhi e alla retina.

Diabete e occhi

La retinopatia causata dal diabete

Le persone che devono convivere ogni giorno con il diabete sono circa il 5% della popolazione italiana.

Parte di queste persone devono anche fare i conti con disturbi e patologie connesse con il diabete, come per esempio la retinopatia diabetica (RD - Social Manifesto), una malattia che colpisce gli occhi e che è anche una delle cause principali di ipovisione e di disturbi anche più gravi, come la maculopatia diabetica o addirittura la cecità.

Ogni anno, il Camo, Centro Ambrosiano Oftalmico, in concomitanza con la Giornata Mondiale della Vista, che cade nel mese di ottobre, mette in guardia circa il rischio per gli occhi che una malattia come il diabete può causare, specialmente dopo molti anni e in assenza di un monitoraggio periodico e regolare.

La causa principale della retinopatia diabetica è infatti connessa a un diabete mal controllato, che, nel tempo, porta allo sviluppo di alterazioni dello stato dei piccoli vasi sanguigni.

Le linee-guida SID-AMD, riportare in fondo a questa pagina, (Società Italiana di Diabetologia-Associazione Medici Diabetologi) raccomandano uno screening oculare ogni due anni, se la retinopatia è assente all’ultimo controllo. Ovviamente la prevenzione e cura del diabete, quindi la prima mossa da giocare, parte sempre dall'alimentazione

 

Il diabete e gli occhi

Il diabete è una malattia da non sottovalutare che può portare a sviluppare patologie e disfunzioni a vari organi, se non adeguatamente curarta. Il risultato di ciò ciò che, a lungo andare possono subire gli occhi di persone diabetiche, è quello di un danno accumulato nel lungo periodo a carico dei piccoli vasi sanguigni della retina.

La cosa positiva è che, come comunica IAPB ( International Agency for the Prevention of Blindness, ovvero la sezione italiana Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità), i danni alla retina associati al diabete sono generalmente evitabili.

Per questo è importante monitorare il paziente a 360°, ovvero controllando periodicamente i livelli di zucchero nel sangue e la glicemia, ma anche monitorando lo stato del fondo oculare, eseguendo, se necessario, anche esami specifici come retinografia, fluorangiografia e OCT.

 

Centri per la cura della vista e del diabete

E indubbio l'importanza di affidarsi alle cure di uno specialista, medico diabetologo e oculista, o di un centro che possa garantire un aiuto effettivo ed efficace circa questo tipo di problematiche.

Ecco a seguire una serie di associazioni, enti e centri italiani di riferimento che vi possono tornare utili e che promuovono la cura della vista, parallelamente con il monitoraggio del diabete. 

> IAPB Italia Onlus con le linee guida sulla retinopatia diabetica ;
> SID-AMD (Società Italiana di Diabetologia-Associazione Medici Diabetologi);
> Diabete Italia;
> FAND  Associazione italiana diabetici;
> IBDO Italian Barometer Diabetes Observatory Foundation;
> Società Italiana di Medicina Generale (SIMG).