Articolo

Diabete gestazionale: prevenzione e cura

Come si previene il diabete gestazionale? Cosa bisogna fare nel caso in cui venga diagnosticato?

Diabete gestazionale: prevenzione e cura

Si parla di diabete gestazionale quando il diabete o la ridotta tolleranza al glucosio si presenta per la prima volta in gravidanza.

È una condizione che riguarda circa il 4% delle donne incinte e si diagnostica solitamente grazie ai controlli di routine che si effettuano mensilmente nel periodo gestazionale.

 

Come prevenire il diabete gestazionale

Il diabete gestazionale ha una componente genetica ma si può fare molto per prevenirlo, seguendo una dieta corretta e un giusto stile di vita. In gravidanza è importantissimo seguire un’alimentazione bilanciata che fornisca tutto il nutrimento necessario a favorire una buona salute della mamma e un corretto sviluppo del bambino senza, però, eccedere in calorie, grassi e zuccheri.

Una dieta troppo ricca di carboidrati e grassi animali favorisce l’insorgenza del diabete gravidico; un altro fattore di rischio è l’eccessivo incremento ponderale che va a incidere negativamente sull’aumento della glicemia. Idealmente, in una donna normopeso, l’aumento di peso in gravidanza non dovrebbe superare i 10/12 chili.

Se l’andamento della gravidanza lo consente, una stile di vita attivo e una leggera attività sportiva, unitamente a una dieta corretta, aiutano a prevenire il diabete gestazionale.

 

Prendersi cura del corpo in gravidanza

 

Come si cura il diabete gestazionale

Se viene diagnosticato un diabete gestazionale la donna deve fare essenzialmente due cose: controllare in maniera adeguata i valori di glicemia e seguire una dieta corretta, secondo il consiglio del diabetologo.

Il monitoraggio quotidiano della glicemia viene effettuato a domicilio con gli appositi dispositivi; i valori registrati andrebbero poi annotati in un diario giornaliero, insieme agli alimenti consumati e all’attività fisica eventualmente svolta.

Quando viene posta diagnosi di diabete gravidico, il ginecologo solitamente invia la gestante da un diabetologo che, oltre a insegnarle come monitorare la glicemia a domicilio, le prescriverà una dieta specifica con lo scopo di mantenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue e, allo stesso tempo, garantire il corretto apporto nutritivo a mamma e bambino. È, inoltre, consigliabile bere molta acqua.

Alcol e fumo sono assolutamente da evitare ma questa dovrebbe essere una norma in tutte le gravidanze, indipendentemente dalla presenza di diabete.

Nei casi più seri il diabetologo può prescrivere l’impiego di insulina; solitamente, comunque, con la sola dieta si ottengono buoni risultati.

Il diabete gestazionale tende a scomparire subito dopo il parto ma è considerato un fattore di rischio per l’insorgenza di diabete di tipo 2 nel futuro.

 

Come misurare e controllare la glicemia in gravidanza?

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio