Cane da pastore, caratteristiche

I cani da pastore sono generalmente equilibrati, affettuosi, agili e proteggono i loro amici umani.

cane-da-pastore

Credit foto
©Ivan Kmit -123rf

I cani da pastore o da pascolo, da che mondo è mondo, rappresentano il legame più funzionale tra animale e uomo e l’evoluzione di entrambi: lavoro, insediamento e difesa sono gli ambiti in cui questo sodalizio si è mosso nel tempo e nello spazio.
 

 


Origini dei Cani da Pastore

I cani da pastore sono considerati i cani primordiali nella classificazione delle macro-caratteristiche canine. Già al tempo dei Romani il loro appellativo era Canes Pastorales, a testimonianza che la lingua latina ne aveva già attribuito una definizione funzionale.

I popoli nomadi dediti alla pastorizia possono annoverare l’impiego di varie razze di cane da pastore, in base alla latitudine dei territori in cui si muovevano, cani da gregge, pastori scozzesi, pastori tedeschi e italiani.

La classificazione di cani con determinate caratteristiche da lavoro è davvero ampia. Nel tempo con il cambiamento delle strutture economiche dell’uomo e degli insediamenti più stanziali anche le caratteristiche legate al cane da pastore in generale sono mutate.


Caratteristiche dei Cani da Pastore

I cani da pastore sono essenzialmente “guardiani”.  Anche quelli che in origine erano da gregge hanno incanalato la loro indole in funzioni di protezione e guardia, della casa, della famiglia e dei suoi componenti.

Questo si è reso possibile da un punto di vista evolutivo grazie alla loro particolare intelligenza e grande sensibilità, nell’accezione di capacità percettive e intuitive.

Vengono quindi impiegati in vari ambiti:

  • Cani da guardia; 
  • cani poliziotto; 
  • cani per la protezione civile e soccorso;
  • cani da assistenza per non vedenti e non udenti;
  • pet-therapy.
     

Da un punto di vista morfologico si tratta in genere di esemplari particolarmente strutturati, muscolosi, resistenti, dotati di pelo e sottopelo protettivo per le escursioni termiche, agili.

Caratterialmente i cani da pastore sono equilibrati, indipendenti e forti, non aggressivi ma in grado di “tirare fuori i denti” in caso di difesa del loro ruolo.

Alcune razze di riferimento sono esplicative per comprendere meglio l’indole di questi cani.


Cane da pastore tedesco

E’ il rappresentante più esplicativo della categoria di cani da pastore e anche il più famoso. Il Pastore Tedesco è un esemplare possente, strutturato, agile. Può arrivare a pesare intorno ai 40 kg per un’altezza al garrese di 64cm.

Pelo corto ma con mantello doppio è un cane molto resistente, impiegato per prestare soccorso, per coadiuvare le forze dell’ordine e la protezione civile in ricerche particolari, il pastore tedesco possiede un’intelligenza spiccata e per questo si presta facilmente alle pratiche di addestramento.

Adatto alla convivenza in famiglia, necessita di spazi aperti per il movimento, poiché è un cane atletico.
 

Cane da pastore Croato

Il suo nome originale è Hrvatski Ovcar, utilizzato in passato come cane da pastore per le greggi. Si tratta di una razza agile, muscolosa, non molto grande, di taglia media, può arrivare a pesare intorno ai 20 kg per un’altezza al garrese di 50 cm. E’ caratterizzato da un pelo di colore nero, con mantello lungo, ondulato, a volte anche riccio.

Il carattere del pastore croato è docile e mansueto, molto affettuoso nei confronti della sua famiglia. E’ di semplice gestione, per niente aggressivo, si adatta agli spazi a disposizione ma necessita di giardino per sfogare la sua indole atletica e giocherellona. E’ la scelta ideale per ambienti famigliari con bambini o persone anziane, su cui riversa attenzione e protezione.


Cane da pastore italiano

Questa razza rientra nella categoria dei lupoidi, con le orecchie erette. Il Pastore Italiano è una razza rustica, molto resistente, originaria dell’Abruzzo.

Può arrivare a pesare intorno ai 45 kg per un’altezza al garrese di 70 cm. E’ dotato di arti molto robusti e muscolosi e piedi palmati. Il pelo è corto e il sottopelo fitto, unicolore, nero, fulvo o crema, di grande mole ma estremamente agile.

Una sua caratteristica peculiare è l’espressività dello sguardo, che denota la sua massima attenzione alle diverse situazioni. Dotato di temperamento equilibrato il pastore italiano è un guardiano molto serio che può manifestare aggressività nei confronti degli estranei, verso i quali e molto diffidente. Non è un cane per tutti: si sposa con aspetti caratteriali umani molto forti.

 

Cane da pastore olandese

Il nome originale di questa razza è Hollandse Herdershond o anche Dutch Shepherd Dog. Se ne distinguono 3 tipi in base al pelo: a pelo corto, lungo e duro. La versione più diffusa è quella a pelo corto.

Il pastore Olandese è di taglia media, arriva a pesare circa 30 kg per un’altezza al garrese di 62 cm. Si tratta di un cane muscolo e agile, dalla testa e muso allungati con orecchie dritte. Il mantello è tigrato, generalmente di colore fulvo-bruno.

Possiede un carattere equilibrato, leale e affidabile, molto intelligente e facilmente addestrabile, non possiede indole aggressiva Viene impiegato come cane da soccorso, necessita di vivere in ambienti ampi con spazi all’aria aperta per correre.


Cane da pastore scozzese

L’eleganza di questa razza lo ha reso un simbolo delle campagne scozzesi e compare in molte immagini e dipinti, il famoso Collie. Le varianti classificate sono due: Smooth a pelo corto e Rough a pelo lungo.

Il pastore Scozzese è un cane di taglia media, che può pesare circa 34 kg per un’altezza al garrese di 60 cm. Si tratta di un cane agile e muscoloso. Il manto può essere bicolore o tricolore, con abbinamenti di pelo fulvo, bianco, nero. Era utilizzato per le greggi, il suo carattere è mite e affettuoso.

Ideale per vivere in famiglia il pastore Scozzese si affeziona molto alla sua famiglia e ai bambini, non ama la solitudine e si adatta a vivere anche in appartamento, purchè vicino alla sua famiglia.


Cane da pastore belga

Nasce come cane da gregge, ma è diventato sostanzialmente un cane da compagnia. Il Pastore Belga è una razza che ha vissuto un’evoluzione complessa e arriva ai giorni nostri con 4 standard differenti: Pastore belga Groenendael, Pastore belga Laekenois, Pastore Belga Malinois, Pastore belga Tervueren.

Differiscono leggermente per taglia, colore e lunghezza del pelo. Il pastore belga è di taglia media, pesa circa 30 kg per un’altezza al garrese di 62 cm.

E’ una razza che investe su di sé il ruolo di guardiano, snello, agile e muscoloso dal muso allungato e le orecchie ben dritte necessita di spazi liberi dove correre, ma ama stare accanto al suo proprietario e badare alla sua famiglia, quasi in simbiosi e a volte manifesta forme di gelosia.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio