Rottweiler, caratteristiche

Un cane che incute timore e rispetto, ma che sa essere molto dolce se ben educato: il Rottweiler è un molossoide tedesco di cui si apprezzano i primi allevamenti anche in Italia.

Rottweiler

Credit foto
© Olga Kuzyk / 123rf.com

 

L’eleganza, la beltà, l’equilibrio, tutto si riassume in una razza molossoide possente, forse temibile, sicuramente non per tutti, ma oggettivamente il Rottweiler è un gran bel cane.

 

Origini del Rottweiler

Il Rottweiler è un molossoide tedesco, originario della città di Rottweil appunto. Questa cittadina sin dal 1800 era un importante centro di scambi commerciali e il cane in questione non aveva mancato di farsi notare su quelle piazze commerciali tanto che alcuni allevatori se ne erano interessati e avevano iniziato a studiarlo e a dare vita ad allevamenti.

 

All’epoca il Rottweiler veniva addestrato per condurre le mandrie, proteggere le proprietà e come soggettio da difesa, una sorta di guardia del corpo per gli spostamenti dei commercianti e affaristi del tempo. 

 

Durante la guerra il Rottweiler è stato utilizzato dall’esercito tedesco e ulteriormente selezionato per assolvere a compiti militari. Intorno agli anni '30 è approdato anche negli USA riscuotendo molto successo, e nel 1950 iniziano a esserci allevamenti di Rottweiler anche in Italia.

 

Morfologia del Rottweiler

Il Rottweiler viene definito cane di grossa taglia. Può raggiungere un’altezza al garrese di 69 cm e 50 kg di peso. La sua struttura è robusta, molto possente, con una ben definita muscolosità che lo rende forte, resistente ed agile al tempo stesso. 

 

Come spesso accade i maschi possiedono una massa corporea molto più massiccia rispetto agli esemplari femminili. Il pelo del Rottweiler è corto e liscio, di colore nero con macchie color fulvo o marrone. Molto più raro è il Rottweiler bianco. Il cranio si allarga spiccatamente sulla fronte, le orecchie sono pendenti, piccole e triangolari, gli occhi sono a mandorla di colore marrone.   

 

Psicologia del Rottweiler

Come accennato sopra il Rottweiler non è un cane per tutti. Possiede infatti un  carattere dominante, quindi necessita di un proprietario o di un allevatore esperto, che sappia come gestirlo nei mesi di imprinting, che, mai come per questa razza, sono fondamentali per addestrarlo alla socialità e all’equilibrio comportamentale. 

 

E’ un cane che si affeziona molto alla famiglia e la protegge. Ama giocare all’aria aperta, correre e condividere tempo e attività con il suo proprietario. Gli esemplari femmina sono adatti a famiglia con bambini, mostrano infatti un innato senso materno, anche se è sempre consigliabile vigilare attentamente. 

 

Il Rottweiler potrebbe manifestare tutto il suo impeto in presenza di altri animali, poiché tende a far rilevare il suo senso di predominanza. E’opportuno quindi fare attenzione quando si incontrano altri cani in passeggiata.

 

Cure del Rottweiler

I Rottweiler sono cani resistenti e in genere godono di buona salute. L'aspettativa di vita si aggira intorno ai 13 anni. E’ un esemplare che si adatta facilmente a qualsiasi temperatura, vive sia in giardino sia in casa.

Necessita di un’alimentazione molto ben bilanciata, soprattutto l’apporto di calcio per le ossa, in quanto dal quarto al settimo mese manifesta uno sviluppo molto repentino e la struttura deve sostenere questa trasformazione. Alcuni esemplari possono essere soggetti a displasia dell’anca, è quindi raccomandabile effettuare i dovuti accertamenti prima dell’acquisto di un cucciolo.