Jack Russel Terrier, caratteristiche

Intelligente, impavido e fiero. Il Jack Russell Terrier è un instancabile compagno di giochi, ma è anche un cane estremamente impegnativo con un istinto per la caccia, una vitalità e una testardaggine che, non di rado, rischiano di metterlo nei guai.

jack-russel

Credit foto
©K. Thalhofer -123rf

 


 

Jack Russell, origini e storia


Il Jack Russell trova origine nel Devon in Inghilterra, nel 1800, per merito del lavoro del reverendo John Russell, che mirò a selezionare un tipo di Terrier capace di introdursi in tana e stanare i piccoli animali selvatici.

L'obiettivo era ottenere un cane che fosse scattante, intrepido, tenace ma non aggressivo, di taglia piccola ma sufficientemente veloce da mantenere il passo di congeneri più grandi. 

A partire da una cagnolina di nome Trump - in cui riconobbe straordinarie capacità di cacciatrice - Russell incrociò Fox Terrier. Beagle, Border Terrier e Lakeland Terrrier. Tesi contrastanti, invece, riguardano l'incrocio con soggetti di tipo Bull (Pitbull o Bulldog). 

 

Il Jack Russell attualmente riconosciuto deriva da una selezione ottenuta in Australia a partire da quella inglese, introdotta nel nuovo continente con la colonizzazione. Proprio in Australia, nel 2000 è stato redatto uno standard, che ha reso la razza ufficiale. 



 

Morfologia del Jack Russell


Il Jack Russell è un cane di  taglia medio-piccola, la cui altezza al garrese arriva fino a 30 cm per un peso massimo di 8 kg. Molto compatto, forte e resistente, il suo corpo è flessibile e la forma del suo tronco è pressoché rettangolare.

Il cranio è piatto e largo, si restringe gradualmente verso gli occhi a mandorla, scuri e vivaci. Il tartufo è nero, le orecchie sono rosate e ricadenti su se stesse. La mandibola è potente, con denti forti, adatti ad afferrare e tirare.

La coda è relativamente lunga, ritta quando il cane è in tensione. Il suo pelo è corto, liscio o ruvido. Secondo lo standard, il mantello del Jack Russell può essere bicolore o tricolore: i colori ammessi sono fulvo, bianco - che deve essere predominante - nero e marrone.
 

 


 

Carattere e psicologia del Jack Russell


Forte e determinato, il Jack Russell dimostra di possedere un'indole socievole e giocosa, condita di una forte curiosità, che lo rende incline a esplorare l’ambiente.

Il suo istinto di cane da caccia lo spinge a inseguire e a cercare di afferrare qualunque oggetto o piccolo animale in movimento, mentre la sua temerarietà lo induce a scontrarsi con congeneri maschi, anche più grandi e forti di lui. 

Si tratta di un cane estremamente intelligente, che non avrà problemi a capire quali sono i suoi spazi in casa.

La sua inesauribile energia lo rende praticamente instancabile e sempre pronto al gioco. Atletico e capace di compiere grandi balzi, deve essere sorvegliato per evitare che tenti la fuga. 

Dipendente dalla compagnia dell'uomo, percepisce se stesso come un membro della famiglia e se lasciato solo rischia di sviluppare ansia da separazione.

 

Per tutte queste ragioni, può essere considerato un cane impegnativo, non adatto a padroni alla prima esperienza.


 

Salute del Jack Russell


I Jack Russell non sono generalmente soggetti a problemi di salute e sono fra le razze più longeve in assoluto, con un'aspettativa di vita media che supera i 12 anni.  

Tuttavia, sono inclini a determinate patologie, che possono insorgere nel corso della loro vita:

 

  • Displasia del ginocchio;
  • Malattia di Legg-Calvé-Perthes: tipica delle razze piccole, si tratta di una malattia degenerativa della testa del femore;
  • Sordità;
  • Glaucoma;
  • Lussazione del cristallino; 
  • Otite;
  • Cardiomiopatia.



 

Come prendersi cura di un Jack Russell


Per prendersi adeguatamente cura di un Jack Russell Terrier occorre tenere a mente alcune caratteristiche peculiari della razza, che influenzeranno la routine quotidiana o periodica: 

 

  • Igiene e toelettatura: il mantello è relativamente semplice da mantenere. Nella varietà a pelo liscio, infatti, è sufficiente spazzolarlo settimanalmente o passargli un asciugamano umido. Nelle varietà a pelo ruvido, invece, si utilizza la tecnica dello stripping, cioè l’operazione che permette di eliminare a strappo il pelo morto o troppo lungo, così da garantire la consistenza ideale e la salute del suo mantello. Si consiglia di fare il bagno raramente, solo quando strettamente necessario e mai da cuccioli.
  • Alimentazione: il Jack Russell dovrebbe mangiare due volte al giorno, ma è sempre consigliabile seguire i suggerimenti del proprio veterinario di fiducia, sulla base dello stile di vita e dell'età. In generale, per evitare un sovrappeso che potrebbe favorire l'insorgere di alcune delle patologie cui è soggetto, è bene non lascirae la ciotola sempre piena ed evitare bocconcini fuori pasto.  
  • Attività fisica: la traboccante, quasi inesauribile energia del Jack Russell- unito al bisogno di intrattenersi continuamente con attività stimolanti- rendono imprescindibile garantirgli un'adeguata dose di attività fisica, che comprenda camminate più volte al giorno, corse e giochi all'aria aperta. 



 

Come educare un Jack Russell


Il Jack Russell è un cane che va educato con costanza e fermezza, fin dalla più tenera età. Fondamentale è la coerenza, in modo da trasmettere al cane le regole della casa e non confonderlo con eccezioni che comprometterebbero il meccanismo di obbedienza. 

La sua spiccata intelligenza gli permette di comprendere immediatamente il linguaggio corporeo e di interpretare con facilità il tono di voce.

Il suo carattere fiero e indomito lo rende, in ogni caso, un cane impegnativo, per educare il quale può essere utile rivolgersi a un professionista. 

La sua energia e la sua incuranza del pericolo potrebbero spingerlo in situazioni rischiose. Non è raro, ad esempio, che si mostri aggressivo con altri cani - anche più grandi e forti - del suo stesso sesso. Per tale ragione, è bene investire nella socializzazione, cercando di abituali alla presenza e all'interazione con più congeneri possibile nei primi mesi di vita.