Cane Golden retriever, caratteristiche

Particolarmente apprezzato per le sue caratteristiche fisiche e caratteriali, il Golden Retriever si rivela un compagno di vita eccezionale: intelligente, docile e affettuoso, ama stare con i bambini e ha una naturale predisposizione per i lavori sociali, come il salvataggio e la pet therapy.

golden-retriever

Credit foto
©serezniy / 123rf.com


 

Golden Retriever, origini e storia

Di origini inglesi, la razza Golden è molto diffusa sia in Europa che in Nord America. Nonostante comprenda due differenti tipologie - britannica e americana, suddivisa a sua volta tra statunitense e canadese - è classificata e registrata come unica.

 

Numerose sono le ipotesi sulle sue origini. La più accreditata lo vuole discendente da un incrocio fra l'estinto Tweed Water Spaniel e il Flat Coated Retriever. Nel corso degli anni sono stati effettuati incroci con altre razze e, da tali combinazioni, si è ottenuto il Golden Retriever, così come lo conosciamo oggi.  

 

Classificato come razza nel 1903 in Inghilterra, si è poi diffuso nel resto del mondo, fino a diventare uno dei cani più amati da adulti e bambini, a causa delle sue innumerevoli qualità.  


 

Morfologia del Golden Retriever

Il Golden Retriever è un cane di grandi dimensioni, caratterizzato da un corpo robusto ed equilibrato. Il suo mantello è lungo, ondulato o piatto. Il colore oscilla fra il bianco crema e l'oro scuro. Il sotto pelo è spesso e impermeabile.

Possiede una testa ampia, dal cranio lungo quanto il muso, un naso nero, occhi di colore marrone scuro. Le sue orecchie sono pendenti e di medie dimensioni.

La sua altezza da adulto oscilla tra i 50 e i 60 cm. Il peso delle femmine varia fra 24 e 28 kg, mentre i maschi possono pesare dai 28 ai 32 kg.

Vanta un fiuto finissimo, che lo rende un ottimo cane da caccia. È inoltre un meraviglioso cane da riporto, che si trova molto a suo agio in acqua. Per via di tale dote, è largamente utilizzato come cane da salvataggio.

La diffusione del Golden Retriever in Europa e negli Stati Uniti ha fatto sì che, all'interno della stessa razza, il British Golden Retriever e l'American Golden Retriever sviluppassero alcune differenze. Il primo è, infatti, più pesante, più muscoloso, con la testa più grossa e di colore generalmente più chiaro rispetto al suo cugino americano.

 

 

Psicologia del Golden Retriever

Il Golden Retriever è estremamente socievole e mite. Dall'indole docile e giocosa, è al tempo stesso intelligente e molto flessibile, per cui si adatta facilmente a vivere in appartamento, a dispetto della sua grande mole. 

Ha un bisogno estremo di interagire con gli esseri umani, caratteristica che influenza inevitabilmente il suo ruolo: da un lato, lo rende un cane da guardia poco affidabile, posto che può cercare un contatto amichevole anche con estranei potenzialmente ostili; dall'altro, si presta ottimamente a eseguire compiti in ambito sociale.

Si rivela, infatti, un esemplare animale da compagnia per bambini, persone anziane o disabili, un ottimo cane guida per non vedenti, un meraviglioso partner nel salvataggio in acqua e sulla terraferma.

Prima di accogliere in casa un Golden Retriever, è opportuno valutare l’ambiente all’interno del quale dovrà muoversi, in relazione proprio alla sua socievolezza e al suo bisogno di contatto: se sarà lasciato solo troppo a lungo, rischierà di cadere in depressione, perdendo la spontanea gioia di vivere di cui la razza è naturalmente dotata. Il suo essere amichevole e docile lo porta ad andare d'accordo con gli altri animali domestici, tra cui i gatti.

 

Salute del Golden Retriever

Il Golden Retriever è abbastanza longevo: può superare anche i 15 anni di età, anche se la durata media della sua vita oscilla fra i 12 e i 14 anni. 

Per quanto si tratti di un cane muscolarmente robusto, può essere considerato delicato in termini di salute. Soffre, infatti, di vari disturbi, tra cui malattie genetiche, displasia dell’anca ed è a rischio di obesità. Presenta, inoltre, alcune predisposizioni al cancro o alla cataratta, in particolare durante la vecchiaia.

Anche le orecchie sono molto fragili e possono essere soggette ad allergie e dermatiti. 


 

Come aver cura di un Golden Retriever

A partire dalla conoscenza della razza e delle sue peculiari necessità, ecco alcuni suggerimenti per occuparsi nel modo più corretto e amorevole di un Golden Retriever:

  • Alimentazione: il Golden necessita di una dieta bilanciata per evitare il sovrappeso. La sua razione giornaliera è idealmente assunta in due pasti, per i quali le quantità di cibo aumenteranno o diminuiranno a seconda anche dell'attività fisica svolta;
  • Igiene e cura del pelo: possiede un manto autopulente, per il quale è sufficiente un bagno ogni due o tre mesi. Il pelo deve, tuttavia, essere tagliato ogni tanto ed essere spazzolato regolarmente - se possibile ogni giorno - per evitare nodi. Le unghie del Golden Retriever necessitano di un taglio regolare. E' fondamentale la pulizia di occhi e orecchie.
  • Attività fisica: per quanto si adatti a vivere in appartamento, il Golden Retriever ha bisogno di fare movimento per restare in forma e in salute. Per incanalare la sua energia e renderlo felice, è bene dunque portarlo a fare una lunga passeggiata al giorno, possibilmente in luoghi prossimi all'acqua, dove possa bagnarsi e fare una nuotata. 
     

 

Come educare un Golden Retriever

Per garantire una piacevole convivenza tra il Golden Retriever e la famiglia, è importante iniziare a educare il nuovo compagno a quattro zampe non appena varca la soglia di casa. Il periodo migliore per cominciare è durante i primi mesi di vita, anche se alcune cose verranno apprese o perfezionate con l'esperienza.

Per ottenere risultati soddisfacenti sarà bene improntare l'educazione al gioco, comunicare in modo chiaro e diretto e, soprattutto, restare coerenti nel tempo, in modo da non creare confusione. Per il medesimo motivo, tutti i membri della famiglia in contatto con il cane dovranno sforzarsi di avere le stesse reazioni in risposta ai suoi comportamenti.