Olio essenziale di cisto, proprietà e benefici

L’olio essenziale di cisto è utile per far rimarginare piccole ferite, fermare sanguinamenti lievi, rinforzare il sistema immunitario e rilassare corpo e mente.

olio-essenziale-di-cisto

Credit foto
©nisanga -123rf

Caratteristiche della pianta

Il cisto o ladano è un arbusto della famiglia delle Cistaceae tipico delle regioni mediterranee. Il cisto selvatico cresce spontaneamente nelle zone aride e rocciose dell’area mediterranea, in particolare nelle isole, e le piante sono coltivate anche per la produzione di olio essenziale e altri estratti utilizzati per le proprietà per la salute.

Le piante di cisto sono caratterizzate da foglie opposte, ovali, con margine leggermente ondulato e fiori a cinque petali dall’aspetto stropicciato, che sbocciano tra aprile e giugno bianchi o rosa, a seconda della varietà. Il nome comune deriva dal greco "kistè" – "capsula" – e sta ad indicare la forma del frutto che si sviluppa dopo la fioritura.

Oltre al Cistus ladanifer da cui si ottiene l’olio essenziale, esistono altre specie di cisto tra cui il Cistus monspeliensis, noto cisto sardo, il Cistus incanus o cisto rosso, il Cistus salvifolius e altri.

Il cisto ha la particolarità di essere ricoperto da una resina profumata con funzioni protettive, chiamata labdano o ladano. Il labdano ha reso questa pianta popolare già dall’antichità: grazie al suo profumo intenso e ambrato, la resina era utilizzata per produrre profumi e incensi insieme alla mirra, all’incenso, al cedro e al benzoino, nonché durante rituali per connettersi con la propria spiritualità e comprendere meglio le proprie esperienze terrene. Il cisto era poi usato come rimedio in caso di dolori mestruali, disturbi intestinali, reumatismi, infezioni, epistassi e altri sanguinamenti e infezioni virali.

Oggi l’olio essenziale di cisto, estratto in corrente di vapore dai rami della pianta, è ancora impiegato per trattare alcuni disturbi, problematiche della pelle e in aromaterapia. Oltre all’essenza, si utilizza anche l’idrolato di cisto, l’acqua profumata che si separa dall’olio essenziale durante la distillazione.

 

Proprietà e uso dell’olio essenziale

L’olio essenziale di cisto è tradizionalmente utilizzato per fermare sanguinamenti ed emorragie lievi e favorire la cicatrizzazione di piccole ferite. Inoltre a questa essenza sono attribuite proprietà antibatteriche, antivirali e immunomodulanti, utili per difendersi dall’attacco di microrganismi patogeni.

Viene dunque utilizzato per applicazioni locali in caso di epistassi, emorroidi, vesciche, piccoli tagli che faticano a rimarginarsi. L’inalazione aiuta invece ad alleviare tosse, mal di gola e altri sintomi influenzali.

Somministrata per via interna, versandone una goccia in un cucchiaino di miele o su una zolletta di zucchero, l’essenza è utile per rinforzare il sistema immunitario durante i cambi di stagione e in caso di infezioni batteriche, virali e micotiche. Per quanto riguarda la somministrazione orale di oli essenziali, vanno acquistate essenze per uso alimentare da assumere dietro consiglio del proprio medico curante.

 

Olio essenziale di cisto per la pelle

L’essenza di cisto è un prezioso ingrediente per la pelle, in particolare per combattere acne e brufoli, screpolature e arrossamenti cutanei. Questo olio essenziale vanta anche proprietà antiage e rassodanti utili in caso di rughe, perdita di tono ed elasticità della pelle, rilassamento e smagliature.

Per godere dei benefici del cisto, è sufficiente aggiungere fino al 2% di essenza a un olio vettore (olio di girasole, di mandorle dolci o di oliva) o a creme neutre o gel di aloe vera. In caso di pelle danneggiata, disidratata, screpolata o affetta da acne o psoriasi può essere utilizzato in sinergia con l’essenza di elicriso e con quella di lavanda, mentre per potenziare l’effetto rassodante può essere mescolato all’olio essenziale di geranio.

 

Olio essenziale di cisto in aromaterapia

L’aromaterapia sfrutta l’essenza di cisto per il suo effetto rilassante sul sistema nervoso, utile in caso di ansia, nervosismo, irritabilità, agitazione, insonnia.

A questo scopo si possono diffondere dalle cinque alle quindici gocce di olio essenziale nel bruciatore o nel diffusore o aggiungere due gocce di essenza in un cucchiaio di olio vegetale per effettuare massaggi su tutto il corpo. Il profumo di cisto aiuta anche il rilassamento durante le pratiche di meditazione.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio