Olio essenziale di Litsea cubeba, proprietà e benefici

L’olio essenziale di Litsea cubeba è un’essenza fresca e intensa nota come “elisir del sorriso”, per via delle sue proprietà rilassanti e dell’azione benefica sull’umore. La litsea ha inoltre azione digestiva, antinfiammatoria, antibatterica e antimicotica. L’essenza di litsea si utilizza per migliorare il proprio benessere, per migliorare l’aspetto della pelle impura, come aromatizzante in cucina e per igienizzare la casa e il bucato.

Olio essenziale di litsea cubeba

Credit foto
© chienmuhou / 123rf.com

 

 

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Litsea cubeba

L’olio essenziale di Litsea cubeba, conosciuto anche come verbena esotica, è un’essenza che si estrae dall’omonima pianta, un albero sempreverde della famiglia delle Lauraceae, originario di alcune regioni del sud-est asiatico.

 

L’essenza di litsea si ottiene per estrazione in corrente di vapore dai frutti della pianta ed è caratterizzata da profumo intenso, fiorito e leggermente agrumato, che ricorda quello del lemongrass o della verbena.

 

Come la maggior parte degli oli essenziali, anche quello di litsea vanta proprietà antibatteriche e antifungine che lo rendono un perfetto alleato in caso di foruncoli, acne, pelle grassa, nonché per trattare micosi della pelle, delle unghie o delle mucose e parassiti intestinali.

 

L’olio essenziale di litsea ha inoltre azione antinfiammatoria ed è utile per alleviare i dolori causati da tendiniti e artriti.

 

L’essenza di litsea è poi nota per le proprietà digestive ed eupeptiche, dunque può essere utilizzato in caso di mancanza di appetito e digestione difficile.

 

In aromaterapia, l’olio essenziale di Litsea cubeba è usato per alzare il tono dell’umore e ritrovare l’ottimismo e la concentrazione, calmare gli stati di ansia e di agitazione e come rilassante per i disturbi del sonno.

 

Olio essenziale di Litsea cubeba come utilizzarlo per l’umore

L’olio essenziale di litsea può essere utilizzato in diversi modi per il benessere, la bellezza e in cucina, in base alle proprie necessità. In aromaterapia, ad esempio, questa essenza viene diffusa nell’ambiente per favorire calma e serenità, combattere l’insonnia, ritrovare vitalità al mattino appena svegli e per contrastare la stanchezza mentale, migliorando la concentrazione.

 

In caso di disturbi del sonno, ansia e agitazione o per favorire la pratica della meditazione, può essere utile diffondere nelle stanze 4 o 5 gocce di olio essenziale di litsea con 3 gocce di olio essenziale di lavanda.

 

Durante la giornata, meglio invece associare la litsea all’essenza di mandarino o di limone, per migliorare l’umore e la concentrazione mentre si studia o si lavora. Oltre ad allontanare stanchezza, cattivo umore, ansia e agitazione, diffondere l’essenza di litsea nell’ambiente domestico o lavorativo aiuta a purificare l’aria grazie alle sue proprietà antisettiche
e antivirali e a tenere lontani fastidiosi insetti.

 

L’olio di litsea per il benessere e la bellezza

Per uso interno, l’olio essenziale di litsea può essere assunto in caso di problemi digestivi e inappetenza, versandone una goccia su una zolletta di zucchero, un cucchiaino di miele o in 100 millilitri di latte vaccino o vegetale.

 

In caso di dolori di tipo infiammatori è invece possibile diluire 3 o 4 gocce di essenza di litsea in un cucchiaio di olio di girasole o di mandorle dolci e utilizzare l’olio per effettuare massaggi nelle zone del corpo interessate. Per combattere brufoli, acne e follicolite, meglio applicare un gel leggero ottenuto disperdendo l’olio essenziale nel gel di Aloe vera (5 gocce ogni 10 grammi di gel d’aloe).

 

L’olio da massaggio e il gel possono essere impiegati anche per trattare le micosi della pelle e delle unghie, applicandone una piccola quantità sulla zona interessata più volte al giorno.

 

Per assorbire il sebo in eccesso e riequilibrare la pelle impura è inoltre possibile preparare una maschera viso con un cucchiaio di argilla verde ventilata, due cucchiai di acqua o di idrolato di lavanda e 2 gocce di olio essenziale di litsea. La maschera va applicata sulla pelle una o due volte a settimana: dopo averne steso un sottile strato, la si lascia in posa per circa 15 minuti per poi rimuoverla con acqua tiepida.

 

Litsea cubeba in cucina e per la casa

In cucina l’essenza di litsea si usa come aromatizzante per bibite, bevande fredde o calde, dolci al cucchiaio: è sufficiente una sola goccia di olio essenziale per conferire aroma a 100 millilitri di alimento.

 

Infine, per l’igiene della casa, può essere utile realizzare uno spray a base di essenza di litsea da vaporizzare su tende, divani o sugli abiti per profumare e igienizzare. Lo spray si prepara disperdendo 10-15 gocce di olio essenziale di litsea in 100 millilitri di acqua distillata: si conserva per una settimana in frigorifero e va agitato bene prima di ogni utilizzo.

 

Controindicazioni dell’olio essenziale di litsea

Per quanto riguarda le controindicazioni, è meglio evitare l’uso interno e topico dell’olio essenziale di litsea su bambini e donne in gravidanza o durante l’allattamento, oltre che nei casi di allergie a uno dei componenti dell’essenza. L’applicazione sulla pelle è inoltre sconsigliata nelle 24 ore prima dell’esposizione al sole.