Articolo

Sinusite: cosa mangiare per ridurre i sintomi

Si fa presto a dire raffreddore. La sinusite però e qualcosa di più subdolo e complesso. E fastidioso. Anche stavolta un'alimentazione corretta ci può aiutare molto

Sinusite: cosa mangiare per ridurre i sintomi

Sembra un banale raffreddore, però non passa. Anzi, si accumulano anche un forte mal di testa, e addirittura le gengive superiori sono doloranti.

Può trattarsi di sinusite, ovvero una infezione delle vie aeree paranasali, nella zona delle tempie e dell'arcata dentaria superiore. Fa male.

Sentite il vostro medico per avere una diagnosi corretta e magari nel frattempo, provate a mangiare i giusti cibi per ridurre i sintomi della sinusite.

 

Sinusite: cosa mangiare per ridurre i sintomi

Può accadere addirittura che la sinusite sia così forte da impedirci di sentire sapori e odori; anche la voglia di mangiare può diminuire.

In ogni caso, cercate i cibi leggeri, che vi fanno stare meglio. Ecco i principali:

  • Alimenti liquidi, brodosi, caldi, come zuppe di verdure e legumi;
  • Proteine vegetali, per non appesantire l'organismo: legumi in tutte le varietà (ceci, fave, lupini, fagioli, piselli...), meglio se abbinati a cereali integrali. La pasta e fagioli, per esempio, oppure riso coi piselli;
  • Utilizzate le spezie, per aiutare ad eliminare il muco: via libera ai sapori forti di paprica, aglio (che è anche un ottimo antibatterico), cipolla e rafano; wasabi, per chi ama i sapori orientali;
  • Mantenete una buona idratazione: bevete spesso, meglio se liquidi caldi e non zuccherati;
  • Mangiate la vitamina C: se ne trova in abbondanza soprattutto in rucola, peperoni, agrumi, sempre freschi e crudi;
  • Fate il pieno di vitamine e sali minerali consumando verdure crude di tutti i colori: ogni colore apporta diverse sostanze salutari.

 

Sinusite cronica? Ecco le cause e i rimedi

 

Sinusite: cosa non mangiare per ridurre i sintomi

Ecco cosa non bere:

  • Non bere alcolici ne bevande contenenti caffeina (caffè, tè, cola): aumentano la disidratazione e di conseguenza la secchezza nasale tipica della sinusite;
  • Evitate gli alimenti che stimolano la produzione di muco: niente latte e derivati, niente farine bianche né zuccheri raffinati;
  • Evitate i piatti molto complessi che richiedono troppa energia nella digestione (avete bisogno di energia per guarire!): no ai fritti, ai grassi in eccesso.

 

Conoscere la sinusite: i sintomi più comuni

Avete la sinusite se uno o più di questi sintomi è presente da oltre dieci giorni:

  • Dolore al viso, soprattutto se si fa pressione
  • Mal di testa
  • Naso chiuso
  • Secrezioni nasali dense e di colore giallo-verdognolo
  • Alito cattivo
  • Dolore alle arcate dentarie superiori
  • Febbricola, intorno ai 37 gradi

 

Gli oli essenziali per la sinusite: ecco quali sono e come usarli

 

Per approfondire:

> Dieta senza muco: come funziona, benefici, controindicazioni

> La sinusite curata con la fitoterapia

> Sinusite, pronto soccorso naturale

> Sinusite, 5 rimedi TOP