Lupus, cause e sintomi

Il Lupus Eritematoso Sistemico (LES) è una malattia autoimmune cronica. Scopriamone le cause e i sintomi.

lupus

Credit foto
©lightfieldstudios -123rf

 

Il Lupus Eritematoso Sistemico (LES) è una malattia autoimmune di natura cronica. 

Il nome Lupus, di derivazione latina significa evidentemente “lupo” ed è stato utilizzato per indicare questa malattia perché si diceva che l’eruzione cutanea sul viso poteva assomigliare ai segni che avrebbe lasciato il morso di un lupo.

Colpisce prevalentemente le donne, e si manifesta in vari distretti corporei, con gradi di gravità differenziati, da infiammazioni che includono pelle e articolazioni, a condizioni più serie che coinvolgono sangue, organi interni e sistema nervoso. Questo largo range di inclusione patologica ha valso al Lupus la definizione di malattia infiammatoria sistemica di tipo cronico.
 

Cause del Lupus

Cosa determini e scateni esattamente il Lupus non è stato ancora individuato con precisione. Quello che è stato appurato è che si tratta di un’alterazione immunitaria condizionata da diversi fattori: genetico-ereditari, ormonali e ambientali. 

  • Il genoma è una grande mappa che può aiutare a comprendere l’origine della malattia: sono stati individuati più di 50 geni che possono influire sulla comparsa del lupus e aiutare a prevedere la possibile insorgenza in chiave parentale genetica.
  • L’aspetto ormonale è un altro fattore determinante, considerata anche l’alta incidenza di persone di sesso femminile colpite da Lupus. Sono state cercate possibili relazioni con ormoni specifici femminili come gli estrogeni e si è osservato come l’acme sintomatologico compaia a ridosso del ciclo mestruale o in gravidanza. Stranamente però a contrastare questa evidenza vi è la quasi totale ininfluenza dell’assunzione della pillola anticoncezionale sulla recrudescenza dei sintomi, malgrado la concentrazione di estrogeni contenuti.
  • L’esposizione a fattori ambientali di vario tipo del tutto eterogenei può scatenare la manifestazione del Lupus. Tra questi rientrano lo stress emotivo causato da traumi importanti, la carenza di vitamina D, l’assunzione di alcuni principi attivi antibiotici e antiepilettici, l’esposizione a raggi ultravioletti, il contatto con polvere di silice, il possibile incontro con alcuni herpes-virus. Una simile enumerazione di cause ambientali tanto diverse fa capire come l’individuazione della causa sia ancora lontana.
     

I meccanismi autoimmuni

Il Lupus è una patologia autoimmune. Cosa significa? Nel nostro sistema immunitario gli anticorpi possono modificarsi in autoanticorpi, ovvero in “sentinelle” che anziché aggredire agenti patogeni esterni, concentrano il loro attacco su molecole facenti parte dell’organismo stesso. Le malattie autoimmuni come la sclerosi, l’artrite reumatoide, il lupus si scatenano quindi in forma endogena, laddove il sistema immunitario risponde in modalità morbosa, disconoscendo ciò che appartiene all’organismo stesso e combattendolo come fosse un agente esterno. Questo mal funzionamento del sistema immunitario può determinare gravi danni ad organi e tessuti con alterazioni funzionali molto serie. 
 

Sintomi del Lupus

Così come le cause sono differenziate ed eterogenee anche la sintomatologia è estremamente variegata in sé e anche in base alle caratteristiche del soggetto che ne è affetto e viene sempre consigliata una diagnosi, per esclusione (differenziale).

I sintomi più comuni che fanno comparsa in caso di Lupus Eritematoso Sistemico sono:

  • Astenia, stanchezza, malessere generale a volte con febbre.
  • Comparse esantematiche sparse, che a volte possono espandersi. Sul viso può svilupparsi un eritema a farfalla, coinvolgendo le guance e il naso. A volte la pelle presenta segni da sindrome di Raynaud, con zone prima arrossate e poi bluastre. 
  • Dolori alle articolazioni (circa il 90% degli affetti da Lupus ne soffre), soprattutto concentrati ai polsi, mani e ginocchia, irrigidimento delle parti e gonfiore.
  • Perdita di peso, e di appetito

Col passare del tempo il lupus raggiunge anche parti molto profonde, nel sangue, nel cuore, polmoni e reni, fino ad insinuarsi nel sistema nervoso, provocando mal di testa forti, difficoltà mnemoniche, confusione, psicosi, attacchi di epilessia, difficoltà cognitive.

Il Lupus può intaccare anche il sistema linfatico, ingrossando linfonodi e ghiandole come la milza e le salivari. 
 

Lupus, cure

Il Lupus non è una malattia semplice da contrastare e al momento non esistono cure risolutive. Solitamente vengono somministrati farmaci antinfiammatori.
Vengono impiegati anche farmaci antimalarici, immunosoppressori, funzionali ai sintomi.