Massaggi, tutte le tecniche e benefici

Il mondo dei massaggi è davvero affascinante; indipendentemente dalla specifica tipologia scelta, ogni massaggio aiuta a prendere coscienza del proprio corpo e ristabilire l'equilibrio dell'organismo, contribuendo a uno stato di benessere generale. Vediamo insieme le principali tecniche di massaggio, con finalità terapeutiche, estetiche o di prevenzione.

massaggio-tecniche

Credit foto
©Branislav Ostojic / 123rf.com

I massaggi non sono un lusso ma una pratica di derivazione antichissima che si declina in molti modi in base alla provenienza della tecnica.

Ecco una selezione delle più importanti tecniche di massaggio, con esempi di sedute e descrizione dei molteplici benefici che possono apportare. Per conoscere il potenziale energetico che si sviluppa attraverso le mani e scoprire come applicarlo alle persone che lo ricevono.

 

 

I massaggi, pratica antica e vitale

Qualità del contatto, scambio energetico, potere della comunicazione: nel massaggio si fondono tutti questi fattori. A ogni seduta si rende sacra e si onora la corrispondenza tra epidermide e sistema nervoso: toccando una persona è possibile stabilire un contatto con la sua mente e comunicare per intero con il corpo.

 

In questa sezione troverete le principali tecniche occidentali e orientali di massaggio corpo: dall'automassaggio fino al trattamento Shiatsu, passando per Do-in, massaggio sportivo, massaggio ayurvedico e molti altri.

 

Le più antiche pratiche del massaggio accrescono la consapevolezza di tutte le parti del corpo e lavorano nel senso di un maggiore equilibrio energetico. La relazione con gli altri e l'esterno risulta migliorata e il benessere interno si riflette anche esternamente. In alcuni casi si innesca proprio un meccanismo di autoguarigione.

 

Attraverso il massaggio si riattiva la circolazione, si facilitano le attività fisiologiche dell’organismo, si ristabilisce la termoregolazione del corpo, si riequilibrano i processi metabolici organici. Si migliora la diffusione a tutto l’organismo delle sostanze vitali. Massaggi e cure estetiche possono andare di pari passo, rafforzandosi e potenziandosi a vicenda.

 

Come scegliere il terapeuta

I massaggi sono una forma di consacrazione, un modo per "aprire il cuore" verso se stessi, consentono di creare un ponte diretto verso la propria interiorità. Atto di fiducia, strumento di contatto che sviluppa una positività riutilizzabile nel rapporto con l'altro.

 

Quando c'è sintonia tra il ricevente e il massaggiatore, è possibile sperimentare il totale abbandono che consente agli organi interni di smuoversi con conseguente rilascio di energia.

 

La scelta del terapeuta dipende da innumerevoli fattori ma è sempre consigliabile affidarsi a persone esperte e preparate, che abbiamo al loro attivo un monte ore lavoro di rispetto, perché l’arte del massaggio si compone di formazione teorica, ma anche di molta esperienza pratica che affina la manualità e la sensibilità.

 

Certo anche con l'automassaggio si possono sperimentare interessanti forme di rilassamento accompagnate ad attività delicata e rilassata. 

 

Benefici e controindicazioni 

I movimenti messi in atto dalle tecniche del massaggio vengono effettuati tramite precise manovre sequenziali, concentrate nella direzione delle fibre muscolari, con attenzione al senso della circolazione venosa (dalle estremità verso il centro rappresentato dal cuore).

 

Per un effetto tonificante si utilizzano movimenti decisi e rapidi, mentre per un effetto calmante avremo una serie di manovre lente e delicate. Le concezioni energetiche delle scuole orientali si concentrano invece sui percorsi dei cosiddetti meridiani.

 

Le tecniche di massaggio consentono una larga serie di benefici dunque, che vanno dal rilassamento al vigore muscolare, dall’annullamento dello stress al ripristino dell’energia sopita in determinate parti del corpo, dalla rieducazione del muscolo alla cura del benessere psicofisico globale. Alcune tecniche di massaggio consentono anche una valida forma di prevenzione, suggerendo un intervento di contatto finalizzato alla correzione di un disequilibrio organico.

 

È anche vero che vi sono tecniche di massaggio dolci e meno dolci, a volte dolorose, che molti non conoscono. Per questo, esistono anche per le tecniche di massaggio una serie di controindicazioni.

 

La fragilità ossea dei bambini è un aspetto da considerare attentamente, così come quella degli anziani. Lo stesso vale per le donne in gravidanza, soprattutto nei primi mesi. I possessori di by-pass e peacemaker dovrebbero astenersi dalle sedute, così come chi soffre di vene varicose e flebiti

 

A chi è consigliato il massaggio

Nessuno si rifiuta davanti a una proposta di massaggio. La gran parte delle tecniche di massaggio conosciute sono aperte a chiunque voglia riguadagnare vigore, perfezionare la forma fisica, distendere la mente o semplicemente farsi coccolare. Tra i disturbi più comuni trattabili mediante le diverse tecniche di massaggio ci sono l’ansia, lo stress, l’insonnia, il mal di testa, il mal di schiena, i dolori mestruali, la cellulite... 

 

La legge in Italia e all’estero sulle tecniche di massaggio

Per la legge italiana, le figure professionali abilitate ad aprire un centro massaggi terapeutico o estetico sono il fisioterapista e l’estetista che opera in un centro benessere.

 

Gli operatori olistici del massaggio rientrano in un inquadramento particolare, regolamentato dalla legge 4/2013 che rende giustizia ai benefici che le diverse tecniche alternative del massaggio apportano. Possono essere esercitate liberamente attività di riflessologia plantare, shiatsu, massaggio ayurvedico.

 

Tipi di massaggio

Esistono vari tipi di massaggio: alcuni hanno finalità estetiche, altri sono funzionali alle esigenze degli sportivi e altri ancora, invece, sono viaggi sensoriali che attraverso il sistema nervoso arrivano ai tessuti e viceversa, portando al rilassamento psico-fisico. Il massaggio può essere un vero e proprio metodo di autoconoscenza se con il terapeuta si intreccia un dialogo che apre le condizioni per un'evoluzione interiore.

 

Focalizziamoci ora sul massaggio igienico, cioè quello che vuole mantenere in salute l'organismo, con un effetto di prevenzione su eventuali patologie. Di seguito ne presentiamo tre tipologie.

 

  • Massaggio ayurvedico: nato in India almeno 5000 anni fa, si pone l'obiettivo di ristabilire il benessere psicofisico e riequilibrare le bioenergie contemplate nella medicina ayurvedica (Vata, Pitta, Kapha). Il massaggio ayurvedico completo si chiama Sarvanga Abhyanga e prevede la manipolazione dell’intero corpo, compresi viso e collo. Si effettua con l’ausilio di un olio vegetale tiepido e manipolazioni ritmiche più intense per la stimolazione dei chakra. Può durare anche un’ora e genera effetti immediati sulla muscolatura, sul sistema circolatorio e sul sistema nervoso centrale. Massaggiatori e massaggiatrici possono formarsi in centri ayurvedici specializzati, dove apprendono una vera e propria filosofia derivata dalla medicina ayurvedica.
  • Massaggio linfodrenante: entriamo nell’ambito del massaggio estetico ma con risvolti più ampi; nello specifico, lo scopo del linfodrenaggio è quello di ridurre i ristagni di liquidi, stimolando la circolazione linfatica attraverso le manipolazioni. Alcuni trattamenti sono di natura prettamente medica e vengono adottati per patologie importanti legate all’asportazione dei linfonodi; altri invece contrastano gli inestetismi della cellulite. I  più diffusi metodi di Drenaggio Linfatico Manuale sono quelli di Vodder e di Leduc. In ogni caso questi trattamenti richiedono una conoscenza profonda del sistema linfatico, del posizionamento dei gangli e dei punti di drenaggio dove far defluire l’eccesso di liquidi.
  • Massaggio decontratturante: si tratta di un massaggio terapeutico effettuato dal massaggiatore sportivo o dal fisioterapista per sciogliere le contratture muscolari dovute all'ipertonia delle fibre. I tipi di manipolazione sono diversi in funzione della zona da trattare: sfioramento, frizionamento, sfregamento, impastamento, pressioni, percussione. Oltre ad allentare le tensioni, il massaggio decontratturante ha benefici sul sistema linfatico e sul sistema nervoso centrale, portando uno stato di rilassamento psicofisico.

 

Leggi anche
> Massaggio californiano, cos'è 

 

Leggi tutti gli articoli sui massaggi scritti dai nostri professionisti

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio