Articolo

Vene varicose, i 6 rimedi più efficaci

Vene varicose, flebite, fragilità capillare, stasi linfatica e circolatoria: le nostre gambe devono essere protette quotidianamente e fortunatamente dalla natura abbiamo molti rimedi che ci possono aiutare

Vene varicose, i 6 rimedi più efficaci

Le vene varicose sono la manifestazione di un importante disturbo alla circolazione venosa degli arti inferiori.

Si presentano come evidenti dilatazioni dei vasi con sporgenze dal colore scuro verdastro e possono essere più o meno estese e curviformi.

Può concernere solo la vena safena, che corre lungo tutta la gamba o includere anche le vene collaterali.

Le cause sono molteplici: familiarità, postura ortostatica (sostare in piedi per periodi molto lunghi), peso corporeo, deficit circolatorio.

Vediamo 6 rimedi naturali che possono essere d’aiuto a chi accusa questo disturbo o anche per prevenirlo in caso di familiarità conosciuta.

 

1. Ippocastano per le vene varicose

L’Ippocastano è un rimedio le cui gemme, semi e corteccia sono ricchi di tannini, di escina e flavonoidi, principi utili per contrastare la lassità venosa, rafforzare le pareti dei vasi sanguigni e favorire il ritorno venoso.

L’ippocastano è indicato in caso di vene varicose, fragilità capillare, emorroidi, ristagno linfatico, cellulite. In commercio possiamo trovarlo in estratto secco e in gemmoderivato.

Controindicazioni: è bene chiedere sempre il parere del medico, poiché questo rimedio presenta alcune controindicazioni: non deve essere infatti assunto in caso di insufficienza renale, insufficienza cardiaca, ulcera, gravidanza e allattamento.

Modo d'uso: l’ippocastano è utilizzato anche nella preparazione di gel per uso esterno, spesso in sinergia con la Centella Asiatica e il Rusco, da applicare sulle gambe, dal basso verso l’alto per favorire la circolazione venosa, il drenaggio di ristagni linfatici e dare sollievo a caviglie e polpacci.

 

2. Rusco per le vene varicose

Il Rusco è conosciuto con il nome più comune di pungitopo e ad uso erboristico viene utilizzato il rizoma e la radice.

Il rusco è ricco di tannini, flavonoidi, saponine, che svolgono un’azione antinfiammatoria, flebotonica, astringente.

Grazie alla ruscogenina è un rimedio efficace contro l’ipotensione ortostatica, ovvero la fragilità venosa dovuta ad una postura che prevede lunghe ore di attività fermi in piedi.

Il rusco è quindi indicato per contrastare le vene varicose, le gambe gonfie e indurite, i crampi, le emorroidi.

Controindicazioni: a differenza dell’ippocastano non presenta controindicazioni o interazioni, anche se si raccomanda sempre di non farne uso durante la gravidanza e l’allattamento.

Modo d'uso: in commercio possiamo trovarlo in rimedi omeopatici, estratti secchi standardizzati, e in pomate gel lenitivi per uso esterno.

 

I rimedi per la pesantezza alle gambe in gravidanza

 

3. Vite Rossa per le vene varicose

La vite rossa è un potente rimedio antinfiammatorio per tutto il nostro apparato circolatorio. Le sue foglie sono ricche di flavonoidi, i semi e la buccia degli acini hanno un apporto di antocianidine che svolgono un’azione vasocostrittrice, flebotonica, disinfiammante delle vene, dei vasi linfatici. La vite rossa è indicata in caso di vene varicose, edemi, fragilità capillare, couperose, emorroidi.

Controindicazioni: anche la vite rossa è un rimedio sicuro che non ha manifestato controindicazioni, ma come sempre suggerisco di non assumerla in gravidanza o durante l’allattamento.

Modo d'uso: In commercio possiamo reperirla in estratto secco o in estratto idroalcolico.

 

4. Centella asiatica per le vene varicose

La centella è un rimedio spesso conosciuto per la sua azione drenante contro i ristagni della cellulite, ma è anche un efficace flebotonico.

Grazie ai suoi triterpeni, e ai flavonoidi, la centella è in grado di sollecitare la produzione di collagene per rendere più elastici i tessuti e i vasi.

Sollecita la micro e la macro circolazione venosa, tonifica le vene, sgonfia le gambe e le caviglie, mobilizza i ristagni di liquidi.

È indicata per contrastare le vene varicose, le flebiti, la fragilità capillare, la cellulite.

Modo d'uso:  possiamo assumerla comodamente in estratto secco titolato.

 

5. OPC per le vene varicose

Gli OPC, altrimenti detti proantocianidine oligomeriche fanno parte della grande famiglia dei bioflavonoidi, quindi dalle proprietà antiossidanti, e protettive della circolazione venosa micro e macro, quindi particolarmente indicati nella prevenzione e cura delle vene varicose.

Gli OPC si trovano in estratti di corteccia di Pino Marittimo, nella sopracitata Vite Rossa, in particolare nei semi d’uva, nelle bacche di Mirtillo Nero e nelle bacche di Cipresso.

La proprietà degli OPC è di favorire la formazione di micro fibrille di collagene, e di rallentare la degenerazione dell’elastina, elementi proteici fondamentali per il benessere di tessuti, ossa, cartilagini, vene e arterie.

Sono quindi indicati per coloro che soffrono di insufficienza venosa, fragilità di capillari, edemi, emorroidi, vene varicose sospette o conclamate.

Modo d'uso: in commercio possiamo trovare integratori sottoforma di capsule per un apporto giornaliero di 180 mg di OPC, generalmente di semi d’uva e di estratti di pino marittimo.

 

6. Olio essenziale di cipresso per le vene varicose

E perché non crearci un trattamento di bellezza per le nostre gambe? In sinergia con i rimedi di cui abbiamo trattato possiamo associare un massaggio quotidiano da fare alla mattina prima di uscire di casa e alla sera dopo la doccia.

In un olio vettore leggero come l’olio di sesamo sciogliamo 5 gocce di olio essenziale di cipresso e mescoliamo bene; possiamo preparare questa miscela per tempo e la lasciamo riposare in frigorifero qualche minuto.

Eseguiamo un massaggio delle gambe stando sdraiati sul letto e partendo dai piedi e caviglia risaliamo verso il ginocchio e dal cavo popliteo (dietro al ginocchio) massaggiamo cosce e interno cosce. Cerchiamo anche di mantenere per un po’ di tempo le gambe sollevate, magari appoggiate alla testiera del letto o al muro, in questo modo coadiuviamo il fisiologico ritorno venoso, aiutiamo a defaticare sia la muscolatura sia la circolazione.

Chi soffre di vene varicose ne avrà un gran giovamento, poiché sentirà una piacevole sensazione di freschezza, turgore e leggerezza della parte.

 

Scopri anche gli alimenti che aiutano a proteggere i vasi sanguigni

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio