Articolo

Colazione, denti e... meditazione!

Meditare la mattina, sfida ardua ritagliarsi del tempo in un momento della giornata frenetico e denso di impegni. Ecco qualche nostra proposta

Colazione, denti e... meditazione!

Partire al mattino con il piede giusto può cambiare radicalmente il corso della giornata rendendoci più lucidi, focalizzati e produttivi.

In realtà, spesso le primissime ore dopo il risveglio sono tutt’altro che pacifiche, indaffarati come si è a prepararsi per l’ufficio o intenti a prendersi cura dei propri figli, oppure di corsa perché si è sfruttato fino all'ultimo secondo per rimanere nel letto.

Ci rendiamo conto di farvi una proposta fortemente in controtendenza, ma avete mai pensato di regalarvi qualche minuto di meditazione prima di tuffarvi nel vortice della giornata?

 

Come e perché meditare al mattino

Vi abbiamo esposto i nostri suggerimenti per la pratica yoga mattutina; in confronto, la meditazione è una pratica relativamente più easy perché non vi richiede grandi spazi, tappetino, abbigliamento adeguato. Portando il discorso al paradosso (ma neanche tanto), potreste meditare perfino mentre aspettate la metropolitana!

Dunque, il primo punto a favore della meditazione mattutina è proprio questo, potete scegliere il momento che preferite: appena alzati, quando gli altri abitanti della casa sono usciti, oppure prima di iniziare a lavorare; se siete esperti o particolarmente focalizzati, anche mentre vi recate al luogo di studio o lavoro, ad esempio durante una passeggiata oppure (ma capiamo che è improbabile) se riuscite a ritagliarvi uno spazio sul treno che vi porta in ufficio.

Un altro ottimo momento da riservare alla meditazione è appena prima di iniziare a lavorare o studiare specie se disponete di una camera o di un ufficio personale. In ogni caso, di certo non disturberete i vostri vicini se vi regalate qualche minuto di silenziosa meditazione! Vi renderete conto di come miglioreranno ben presto la capacità di concentrazione, di focalizzazione e la memoria.

Oltre a questi benefici per così dire funzionali un meditatore assiduo tende a modificare il proprio approccio all’esistenza quasi inevitabilmente.

Eccessi di rabbia, ira, intolleranza, nervosismo tendono gradualmente a diminuire, fino a scomparire. Indipendentemente dal tipo di meditazione, dalla filosofia e talvolta della religione alla quale fa riferimento, la meditazione porta a elevare la persona, a conferirle sensibilità e spessore sempre se autenticamente praticata.

Tutti vantaggi che ci aiuteranno tanto nella vita personale che lavorativa, nonché, e soprattutto, nel cammino di evoluzione e miglioramento personale.

 

Meditare la sera, quali benefici?

 

Qualche dritta per la meditazione di domani mattina

Se le nostre parole vi hanno convinto a intraprendere il luminoso sentiero della meditazione al mattino, ecco i nostri consigli:

  • Munitevi di un lettore musicale perché l’isolamento è fondamentale per il meditatore in erba. Musiche soft, suoni della natura, ancora meglio una meditazione guidata. Youtube rappresenta una libreria vastissima, ma non sottovalutate il mondo delle app in costante espansione.
  • Anche una decina di minuti di meditazione sono più che sufficienti, soprattutto all’inizio. Non ponetevi obiettivi troppo ambiziosi altrimenti la frustrazione potrebbe scoraggiarvi e indurvi a rinunciare.
  • Scegliete il tipo di meditazione che più vi attira all’inizio e che sia conforme al luogo della pratica. Se siete in biblioteca, non potrete certo  antare i mantra! Tra l’altro nulla vieta di cambiare, sperimentare e rendere la pratica sempre varia e stimolante.
  • Sappiate che alcuni giorni saranno molto duri, altri addirittura non riuscirete affatto a meditare; è assolutamente normale e capita anche ai più esperti. Accettate e prendetene consapevolezza, senza innervosirvi.

Sappiamo che non è facile, ma sappiamo anche che grandi benefici sono all'orizzonte: raggiungeteli!

 

Lezioni di meditazione con un'app