Kumbh Mela, cos'è

Questo rituale religioso indiano riconosciuto patrimonio dell'Unesco costituisce in un grande pellegrinaggio verso i fiumi sacri. Avviene ciclicamente e rappresenta il più grande festival della sacralità indiana.

Kumbh Mela

Credit foto
©Denis Vostrikov / 123rf.com

Il raduno spirituale più grande della storia e uno dei più antichi tra quelli ancora esistenti. Il mitico Kumbh Mela, un’occasione per incontrare yogi e santoni e fare con loro un bagno nei fiumi sacri dell’India per ripulire il proprio karma e consacrarsi alla ricerca interiore.

 

 

Cos'è il Kumbh Mela

Ogni dodici anni in India si celebra il più grande raduno dell’umanità, non solo nell’ambito degli eventi religiosi, e il suo nome è Kumbh Mela o Kumbha Mela, ovvero il raduno del “vaso” mitologico che contiene l’ambrosia dell’immortalità o amrita.

 

E’ un raduno spirituale antico di secoli, che si svolge in diverse versioni con diverse ricorrenze, ma in ogni caso si contano yogi e fedeli a decine di milioni (nel 2001 furono 60 milioni) che si radunano nei luoghi prescelti. Ogni volta si narra di yogi, sadhu e guru di fama quasi mitologica che lasciano i loro ritiri pluriennali per mescolarsi con la folla durante questa occasione. 

 

Un rituale patrimonio dell'umanità

L’UNESCO ha riconosciuto al Kumbh Mela un posto di tutto rispetto tra i patrimoni orali e immateriali dell’umanità. Secondo molti fedeli e studiosi il Kumbh Mela celebra un evento mitologico indù, la famosa zangolatura
dell’oceano di latte
, durante il quale dèi da una parte e demoni dall’altra, utilizzarono un gigantesco serpente arrotolato attorno a una montagna a sua volta posata sul guscio di una immensa tartaruga che non era altro che una forma del dio supremo, per portare alla luce tutti i tesori divini nascosti nelle profondità del mitico oceano di latte, tra i quali si annovera la preziosa giara contenendo l’ambito nettare dell’immortalità.

 

Le tipologie di Kumbh Mela

L’usanza di fare abluzioni nel fiume sacro (Gange o altri) è antichissima e risale al Rig Veda, il testo più antico che l’umanità conosca. Il Kumbh Mela rappresenta l’apice massimo di questa pratica e nel tempo se ne sono sviluppati tre tipologie. 

 

Il primo è il Purna Kumbh Mela o “Kumbh Mela Completo”, che si svolge ogni 12 anni in uno specifico sito prestabilito. Il secondo è l’Ardh Kumbh Mela o “Mezzo Kumbh Mela”, che si svolge invece ogni 6 anni nelle località di Alahabad (nell’Uttar Pradesh) e di Hardiwar (nell’Uttarakhand). Esiste infine il Maha Kumbh Mela o “Grande Kumbh Mela”, che ha luogo ogni 12 Purna Kumbh Mela, vale a dire ogni 144 anni. L’ultimo è avvenuto nel 2013, il che vuol dire che il prossimo avrà luogo nel 2157.

 

La manifestazione della sacralità indiana

Naturalmente un evento di tale portata non può non attrarre anche migliaia di turisti da tutto il mondo ogni volta, pronti a fotografare individui incredibili e fare esperienza di un’atmosfera irriproducibile. Ma essendo il Kumbh Mela una festività che dura circa una settimana, è ovvio trovare al suo interno non solo abluzioni fluviali ma tutta un "vita in miniatura": accampamenti, cibo dei tipi più svariati, musica, teatro, danze, rituali, incontri con santoni e mille altre sfaccettature della sacralità indiana

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio