Gatto Europeo, caratteristiche

Molti pensano sia il comune gatto che gira in molte città. In realtà è un esemplare pregiato considerato il discendente più vicino al "divino" gatto egizio. Il suo morbido manto - spesso tigrato - lo contraddistingue.

Gatto europeo

Credit foto
©Pixabay.com

​​​​​​Il Gatto Europeo viene definito anche gatto a pelo corto, infatti negli USA viene chiamato American Shorthair e negli UK British Shorthair. Questo la dice lunga sulla diffusione di questa razza, di facile riproduzione e di lunga età fertile.

 

 

 

Origini del Gatto Europeo

Pare che il Gatto Europeo sia di diretta discendenza dal gatto dell’Antico Egitto, rappresentato in molti dipinti dell’epoca. Era considerato una divinità e consacrato alla vita regale. I Fenici poi iniziarono a trasportarlo sulle loro navi, per la loro abilità nel cacciare i topi, in tal modo questa razza ha raggiunto le coste europee e si è diffuso anche in epoca Romana.

 

Morfologia del Gatto Europeo

Pur sembrando il gatto più comune del mondo, il Gatto Europeo possiede pedigree e risponde a precisi standard riconosciuti a livello internazionale dal 1983. La struttura è muscolosa, armoniosa nelle forme e nell’altezza. Può arrivare a pesare 6 kg. 

 

La testa è tondeggiante e piccola, le orecchie sono ben distanziate, a volte coperte da ciuffetti di pelo, gli occhi sono leggermente obliqui, dai colori vivaci che cangiano dal blu al verde, al giallo aranciato. La coda è larga alla base e sottile verso la punta.

 

La particolarità su cui si punta l’attenzione è il pelo e le sue varianti di colore. Infatti il manto tigrato e in gergo felino viene definito tabby. Colore e disegni possono variare e creare dei melange molto particolari e ricercati: dal grigio al nero, al rosso e al bianco, con disegni come il cosiddetto tigrato continuo, il marmorizzato e il pezzato e questi disegni sono generalmente distintivi ed unici per soggetto.

 

Psicologia del Gatto Europeo

Il Gatto Europeo è una razza particolarmente intelligente e furba. Si tratta di gatti curiosi, definiti esploratori, mossi anche da un innato istinto predatorio. E’ un gatto giocherellone, affettuoso senza essere invadente, si affeziona alla famiglia e dimostra socievolezza anche con gli altri animali della casa. Adatto a vivere in contesti vivaci, dove poter muoversi con agio.

 

Cure del Gatto Europeo

Il Gatto Europeo è un felino forte, di sana e robusta costituzione. Longevo, non soggetto a particolari patologie. Il suo pelo non richiede cure eccessive, si consiglia però di spazzolarlo una o due volte a settimana, per rimuovere la parte morta. L’alimentazione deve essere particolarmente calibrata, soprattutto a base di proteine, meglio invece moderare l’apporto di fibre e zuccheri.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio