Articolo

Reintegrare i sali minerali dopo lo sport

Nel post-allenamento l'obiettivo primario rimane quello del ripristino della frazione idro-salina e in tal senso qualunque tipo di bevanda, purché non alcolica, può essere utilizzata. Sono preferibili quelle non gassate, zuccherine e leggermente alcaline (in modo da correggere l’acidosi metabolica conseguente lo sforzo), con l’eventuale aggiunta di modeste quantità di minerali.

reintegrare-sali-minerali-dopo-lo-sport

Credit foto
©Anek Suwannaphoom - 123RF

Sali minerali: cosa sono

I sali minerali sono sostanze che vengono abitualmente assimilate con la dieta ma che non vengono necessariamente assunte in forma salina. Sono delle molecole di cui il corpo non può fare a meno e che è possibile assumere solamente con gli alimenti.

Sono molecole inorganiche in quanto, a differenza di quelle organiche, quali, prima di tutto, i carboidrati, risultano prive di atomi di carbonio.

Le loro funzioni principali sono due:

> Regolano il bilanciamento idrosalino, consentendo un buono stato di salute delle nostre cellule e tessuti;
> Non sono usate direttamente per produrre energia ma aiutano i nostri enzimi ad ottenerla dai macronutrienti (carboidrati, proteine e lipidi).

I sali minerali vengono classificati, in base alla quantità di cui l’organismo ha bisogno, in:
macroelementi (bisogna assumerne almeno 100 mg al giorno);
microelementi (da 1 a 100 mg al giorno);
oligolementi (da assumere in quantità sempre inferiori a 200 mg al giorno perché, in dosaggi maggiori, potrebbero risultare tossici).
 

Il ruolo dei sali minerali nell'attività sportiva

Le esigenze nutrizionali nel post allenamento dipendono molto dal tipo di attività fisica appena fatta e dalla durata di quest’ultima.

Ovviamente dopo un'attività fisica intensa, le grandi perdite di liquidi con il sudore si accompagnano anche a perdita di sali minerali, quindi queste vanno reintegrate in modo rapido con bevande saline adeguate e ricche anche in vitamine.

Più rapidamente reintegriamo queste sostanze più velocemente si ricostituiscono le riserve basiche che sono fondamentali per ridurre l'accumulo di scorie metaboliche acide depositate nei tessuti dopo l'attività fisica.

Uno sportivo produce più radicali liberi in quanto “brucia” più energia del normale e di conseguenza ha bisogno di un maggiore apporto di antiossidanti e nutrienti protettivi.
 

Come integrare correttamente i sali minerali

Attività fisiche esplosive (per esempio, corsa su breve distanza, sollevamento pesi, nuoto su brevi distanze), possono portare ad un’alta richiesta di magnesio, la cui integrazione pre allenamento o competizione può risultare utile.

Per gli sport di endurance o di lunga durata, al contrario, la perdita di sali minerali è ampia, attraverso il sudore e non solo: in questo caso, un integratore multi salino comprendente un pool di sali minerali potrebbe essere la strategia migliore da applicare sia durante lo sforzo che subito dopo.

Bisogna ricordare però che i sali minerali esistono in gran quantità in frutta e verdura ma anche in molti altri alimenti, dunque un buono spuntino pre allenamento, a base di frutta e frutta secca, o post allenamento a base di verdura e un pezzetto di parmigiano, potrebbe sopperire alle carenze, sempre affiancato da una buona quantità di acqua.