Articolo

Faringite cronica e rimedi naturali

La faringite cronica colpisce le mucose della gola e si manifesta lentamente con persistenza. Ghiandole infiammate, eccesso di muco, modificazione della muscolatura sono indicatori che qualcosa non sta funzionando nel modo migliore.

faringite-cronica

Credit foto
©puhhha / 123rf.com

Esistono casi di  soggetto affetti da persistenti mal di gola, o con la voce rauca quasi afona e con l’esigenza di schiarirla di volta in volta, con ghiandole infiammate e congestione nasale con muco

 

Spesso purtroppo si tratta di faringite e se l’infiammazione è persistente e a comparsa graduale è di natura cronica. 

 

Cause della faringite cronica

La faringite può essere causata da diversi fattori, anche ambientali oltre che comportamentali: 

 

> Affaticamento muscolare: chi utilizza in maniera protratta e sforzata i muscoli della faringe, come i cantanti o gli insegnanti, può manifestare infiammazioni progressive e persistenti della faringe. 

 

> Respirazione: chi non riesce a respirare attraverso il naso per patologie ostruttive, come i polipi nasali o la rinite, utilizza necessariamente la bocca e quindi l’aria non viene filtrata come avverrebbe dalle narici, di conseguenza polveri, allergeni, secchezza delle fauci hanno passaggio libero. 

 

> Reflusso gastroesofageo: la faringite cronica può essere causata dalla risalita degli acidi gastrici che irritano la gola e ledono le corde vocali. Spesso infatti che soffre di reflusso gastrico presenta una voce rauca, l’esigenza di tossicchiare spesso, abbassamenti di voce repentini, e infiammazione della gola. 

 

> Patologie: alcuni disturbi di natura cronica, come la sinusite o la rinite, malattie molto severe come forme tumorali possono portare a faringite cronica, come conseguenza, ma a questo punto la gola e i suoi disturbi diventano solo la punta di un iceberg.  

 

Il consiglio è sempre quello di indagare con i medici specialisti sottoponendosi a visite accurate ed esami diagnostici. 
 

Tipologie di faringite cronica

La letteratura medica indica tre tipi di faringite cronica

 

> faringite cronica catarrale: caratterizzata da congestione nasale, ingrossamento delle ghiandole produttrici di muco e presenza di catarro

 

> faringite cronica ipertrofica: caratterizzata da ghiandole sieromucinose molto ingrossate ma con una congestione nasale inferiore a quella catarrale; 

 

> faringite cronica atrofica: caratterizzata da atrofia dei muscoli e della mucosa della faringe, con fatica a deglutire, tipica delle persone anziane. 

 

Rimedi naturali per la faringite cronica

Possiamo adottare alcuni rimedi naturali per migliorare le condizioni dovute a faringite cronica, agendo in primis sulle cause e naturalmente anche sulla sintomatologia: 

 

> deumidificazione degli ambienti: in caso di faringite cronica dovuta a difficoltà respiratorie nasali e ad ambienti particolarmente asciutti è bene attivare deumidificatori dell’aria, per prevenire la secchezza delle fauci e l’irritazione della gola

 

E’ possibile aggiungere olii essenziali balsamici o rilassanti come pino mugo, eucalipto, cajeput, oppure lavanda, arancio dolce, per arricchire di effetti benefici aromaterapici la deumidificazione.
 

> Inalazioni: cloruro di sodio per disinfettare le vie aeree, aumentare il grado di umidità interna. Sottoporsi a suffumigi con il sale grosso aiuta a decongestionare le vie aeree, a disinfettare narici e gola, utili in caso di faringite cronica catarrale.


> Gargarismi con aloe vera gel: il gel d’aloe possiede proprietà idratanti, decongestiona la gola, protegge le mucose con la sua consistenza mucillaginosa; rinfresca e lenisce le infiammazioni. Può essere ingerita per contrastare la risalita acida da reflusso gastroesofageo.
 

> Gargarismi con camomilla: la camomilla è un rimedio dalle mille virtù, idrata, ammorbidisce il muco, seda la tosse, facilita l’espettorazione, calma i bruciori, decongestiona le mucose. 

 

> Propoli: la propoli possiede molte proprietà e svolge azione antibiotica, antiinfiammatoria, mucolitica, antisettica. Può essere utilizzata in tintura o in fluido per lenire il mal di gola, sfiammare la faringe, fluidificare il muco e in caso di faringite di origine batterica contrasta l’infezione. 

 

> Ribes nigrum: l’antinfiammatorio naturale per eccellenza,  il ribes nigrum svolge azione simil-cortisonica e può essere utile in caso di faringite cronica ipertrofica, per disinfiammare le ghiandole. Si possono effettuare dei gargarismi in associazione alla Rosa Canina apportatrice di vitamina C per un’azione diretta sull’area infiammata.

 

> Malva: un infuso di malva per alleviare il mal di gola, la faringite cronica catarrale, il reflusso gastrico. La malva possiede mucillagini dalle proprietà cicatrizzanti, emollienti, lenitive che attenuano l’infiammazione da faringite, ammorbidiscono il muco, decongestionano le vie aeree, alleviano bruciori di stomaco e risalita acida. 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio