Articolo

Suffumigi: cosa sono, quando e come si fanno

I suffumigi sono una pratica di cura naturale benefica per le vie respiratorie, ma non solo: ecco come si fanno, cosa sono e quando è meglio mettersi sotto l'asciugamano e respirare i vapori!

Suffumigi: cosa sono, quando e come si fanno

Li chiamiamo suffumigi o fumenti, si fanno volentieri in inverno o nella stagione fredda, quando sotto un candido asciugamano si lasciano sprigionare vapori balsamici e decongestionanti.

Ma sapete davvero cosa sono e come si fanno i suffumigi?

 

Quando fare i suffumigi

Anzitutto bisogna specificare che la tecnica della suffumigazione è una delle pratiche curative per le vie respiratorie più antiche che esistano, basata sulla trasformazione di una sostanza attiva e benefica in fumi e vapore, a scopo disinfettante, decongestionante, emolliente.

Si usano soprattutto per degongestionare e apportare beneficio alle vie aeree superiori; gola, trachea, setti nasali, corde vocali ne traggono beneficio, liberandosi ed eliminando fastidiose secchezze, catarro, disturbi dovuti a virus, batteri, allergie e andando ad alleviare raffreddori, laringiti, faringiti, riniti, malattie bronchiali, tosse e sinusiti persistenti.

 

Come si fanno i suffumigi e quali sono i benefici

I suffumigi si eseguono attraverso una tecnica semplice: basta lasciare evaporare in acqua calda, precedentemente fatta bollire in un pentolino e tolta dal fuoco, la sostanza (erbe e radici, oli essenziali, bicarbonato o altro), utilizzando un asciugamano per coprirsi il capo e godere appieno dell'effetto benefico, respirando a bocca aperta i vapoi e i fumi che salgono dal recipiente.

Si consiglia ogni due minuti di sollevare l'asciugamano, riemergendo e respirando l'aria dell'ambiente, per poi tornare giù, coperti a respirare per altre tre o quattro volte. Si possono eseguire ogni qualvolta si rende necessario: oltre che per le malattie invernali e legate al freddo, si possono fare anche quando si avvertono fastidi legati ad allergia o al cambio di stagione primavera-estate, quando anche l'aria, in certe zone, comincia a seccarsi.

I suffumigi sono estremamente benefici anche per la pelle: dilatando i pori, li purificano, per cui si potrebbe poi agire anche con uno scrub naturale o una maschera nutriente. Inoltre, last but not least, rilassano tantissimo lo spirito.

Nota bene: bisogna fare attenzione ai prodotti che si lasciano disciogliere nella bacinella: l'uso scorretto degli oli essenziali, per esempio, può anche portare a laringospasmo o essere controindicati per gli asmatici.

Le foglie di menta, salvia, timo, pino silvetre ed eucalipto secche possono essere ugualmente benefiche e più delicate rispetto agli oli.

Oltre al classico metodo del pentolino con l'acqua calda, oggi in cormmercio esistono anche apparecchi fumigatori.

 

Scopri gli effetti e le proprietà degli oli essenziali