Articolo

Consigli naturali per la digestione difficile

Digerire bene è importante per un sano funzionamento dell'organismo e per mantenere una buona salute generale: ecco quali sono gli aiuti naturali utili contro la digestione difficile

Consigli naturali per la digestione difficile

La digestione difficile, nota in medicina anche come dispepsia, può essere di natura organica (come la gastrite) o funzionale (come l'ulcera gastrica) e coinvolgere organi quali stomaco, pancreas e intestino.

Questa alterazione è spesso caratterizzata da sonnolenza, pesantezza di stomaco, mal di testa dopo i pasti, a volte accompagnati da dolore o fastidio all'addome, aerofagia, flatulenza, bruciori, acidità di stomaco, nausea e vomito.

Vari fattori possono essere scatenare una cattiva funzionalità della digestione, come: l'uso di medicinali, l'helicobacter pylori, la cattiva alimentazione, l'obesità, lo stress, una cattiva postura o masticazione o essere concatenati ad altre patologie.

 

Gli alimenti per la digestione difficile

Quando la digestione risulta particolarmente laboriosa è perché lo stomaco non riesce a produrre abbastanza succhi gastrici per lavorare bene, per cui utile in questo caso sarebbe una supplementazione di vitamine del gruppo B che troviamo in alimenti come cereali integrali, legumi, uova, verdure, noci e nocciole.

In ogni caso è bene evitare alimenti bolliti o cotti troppo a lungo, preferendo invece cotture leggere e al vapore.

Si può inziare il pasto con verdura cruda, come sedano, finocchio, carota o cetrioli, accompagnandolo poi con una spremuta d'arancia o succo di limone spremuto nell'acqua o direttamente sugli alimenti.

Infine è bene, qualora il problema persistesse, verificare che non sia insorta una qualche allergia alimentare.

 

Integratori naturali per digerire

Se la cattiva digestione si manifesta con pesantezza di stomaco e sonnolenza dopo il pasto, può anche essere legata a una scarsa produzione di enzimi digestivi da parte del pancreas; ecco che è bene quindi introdurre integratori di enzimi digestivi a base di amido di riso fermentato, maltodestrine fermentate o papaia.

Altri integratori efficaci per la cattiva digestione possono essere l'integratore a base di carbone vegetale attivo e l'integratore a base di zenzero.

Sono entrambi rimedi semplici ma efficaci, il primo noto per le sue proprietà digestive e disintossicanti, è un vero "purificatore vegetale" che agisce anche a livello intestinale, limitando diarrea, aerofagia e flatulenza.

L'integratore a base di zenzero invece è utile nella stimolazione della secrezione della bile, per alleviare nausee e per dare sollievo e tono allo stomaco affaticato e appesantito.

Prima di scegliere l'integratore giusto per ogni caso, è sempre bene sentire il parere di un esperto o specialista in materia.

 

3 regole per favorire la digestione in estate

 

Rimedi fitoterapici

Tra le piante ed erbe dalle proprietà stomachiche, troviamo:

  • la liquirizia, digestiva, antinfiammatoria e protettiva per le mucose;
  • l'anice, il finocchio, il cumino e il coriandolo, tradizionalmente impegati per la loro azione carminativa, che inibisce i processi fermentativi dell'intestino, e antispastica;
  • la genziana e il cerfoglio, utilizzati per aumentare la motilità e la secrezione gastrica.

Queste, insieme a radice di zenzero fresco, bucce di limone e succo di limone biologico, menta piperita, sono ottimi ingredienti verso cui indirizzarsi per comporre tisane e infusi digestivi del dopo pasto.

 

Esercizi per digerire

Anche stress, nervosismo, dentatura e posture sbagliate possono compromettere la digestione. Ecco perché è bene fare un gran lavoro anche sul fisico, iniziando proprio dalla corretta masticazione, che deve essere lenta e ben articolata, ricordando che il primo passo della digestione avviene proprio in bocca.

Tra i vari sport e attività fisiche che possono contribuire a sciogliere le tensioni, lo yoga è tra tutte un'ottima pratica per alleviare disturbi allo stomaco, in quanto determinate asana favoriscono massaggi addominali e stimolano la produzione della bile.

È infine molto utile eseguire anche un automassaggio circolare sullo stomaco, da sdraiati, magari utilizzando oli essenziali appositi, come quelli di alloro, menta o finocchio, da diluire in olio di mandorle dolci.

 

Per la digestione difficile prova anche l'olio essenziale di menta

Per approfondire:

> La corretta alimentazione per la cattiva digestione

> Erbe amare contro la digestione difficile