Articolo

Denti, come mantenerli sani

Quali sono i nemici numero uno dei nostri denti? Il tartaro, la placca e le carie. Andiamo a scoprire come combatterli per mantenere i denti forti e sani.

Denti, come mantenerli sani

Una corretta igiene orale e delle buone abitudini alimentari sono le due più importanti attitudini che servono a mantenere i denti sani.

 

Igiene orale

Sicuramente l'igiene della bocca è fondamentale per mantenere i denti in salute. Lavare i denti dopo i pasti, utilizzare il collutorio e il filo interdentale servono ad eliminare i batteri e a prevenire la formazioni delle carie dentali.

La scelta dello spazzolino e del dentifricio è anch'essa importante e questi strumenti vanno decisi segliendo ingredienti e materiali il più possibile naturali.

Quando utilizziamo lo spazzolino inoltre dovremo stare attenti a sfregare bene la base del dente dove tocca la gengiva che è la zona dove la placca e il tartaro sono maggiormente in formazione.

Ovviamente i controlli periodici dal dentista e dai professionisti dell'igiene orale sono essenziali più volte in un anno.

 

Leggi anche Sbiancanti naturali per i denti >>

 

Denti, una giusta alimentazione

Nella bocca abbiamo un ambiente particolare con il proprio pH e con la possibilità di ingresso di vari elementi tra cui sostanze e batteri buoni o cattivi per l'organismo. Mantenere i denti sani vuol dire anche mangiare bene.

Al primo posto sono utili alla salute dei denti i cibi ricchi di sali minerali come le verdure e la frutta soprattutto fresca e di stagione.

Tra i minerali è essenziale il calcio che potrai trovare nei vegetali a foglia verde come spinaci, bietole, cavolo verde, cime di rape, rucola, basilico e anche nei semi oleaginosi come nelle mandorle, nei semi di sesamo e di lino.

Da limitarsi invece i cibi ricchi di acido fitico che limita all'assorbimento del calcio. Tra questi alimenti vi sono i legumi, le noci e l'avena.
Inoltre le più importanti vitamine indispensabili per la salute dei denti e dell'apparato boccale sono la vitamina A, C e D.

La vitamina C ha persino proprietà antimacchia per i denti e quindi via libera a tutti gli agrumi, alle fragole, all'ananas e i kiwi. Contro invece i problemi di alitosi e come rinforzo alle gengive sono consigliate le mele, le pere, le carote e il sedano.

L'acqua è un altro elemento importante per la salute della bocca perché riesce a dilavare e neutralizzare le colonie batteriche che formano la placca. Infine alcuni cibi sono da evitarsi perchè macchiano i denti e tra questi soprattutto il caffè e il vino rosso.

 

Denti sani, i rimedi naturali

L'uso del bicarbonato di sodio è un metodo tradizionale per mantenere un ambiente sano nella bocca. Questa sostanza riesce a creare un pH basico che evita la proliferazione delle colonie batteriche responsabili delle carie dentali.

Un altro rimedio naturale per mantenere denti sani e bianchi è l'uso della salvia. Questa pianta ha le foglie ricche di oli essenziali e viene utilizzata sia come tisana per gargarismi e risciacqui che come ingrediente in dentifrici naturali anche prodotti in casa.

La foglia di salvia fresca può anche essere fregata sui denti direttamente e questo è un antico rimedio per avere un sorriso smagliante.
Gli oli essenziali delle piante aromatiche come la salvia, il rosmarino, la lavanda, il timo, il basilico, la melissa, la camomilla e in particolare la menta hanno proprietà antibatteriche, repellenti, balsamiche e purificanti.

L'utilizzo di queste piante sia come ingredienti per dentifrici che come collutori diviene un ottima abitudine per creare un ambiente salutare in bocca.

Invece assolutamente sconsigliato il fumo di sigaretta che è capace di danneggiare in modo irreversibile i denti e in particolare il loro smalto.

 

Denti sani, l'Oil pulling

L'oil pulling è una pratica utilizzata nella cultura indiana che consiste nell'utilizzare olio vegetale per fare sciacqui e gargarismi in bocca. Questo antico sistema aiuta a rimuovere i batteri e a combattere la placca. Alla mattina prima di aver lavato i denti e prima dei pasti è possibile eseguire questa pratica mantenendo l'olio per almeno 10 minuti in bocca.

Al termine dei risciacqui sarà sufficiente sputare tutto l'olio che avrà una consistenza viscosa. Infine sciacqueremo la bocca con acqua tiepida e potremo mangiare tranquillamente.

La scelta dell'olio èessenziale: in India utilizzano l'olio di sesamo mentre in Italia potremo effettuare l'oil pulling con olio di oliva extravergine o di girasole ma comunque spremuto a freddo e di origine da agricoltura biologica.

Questa antica tecnica è sicuramente da praticare per avere denti sani e una bocca in piena salute.

 

Leggi anche L'olio di cocco per sbiancare i denti >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio