Articolo

Le tisane per il colon infiammato

Se il colon infiammato non vi dà tregua, ecco come prestare soccorso all'organismo con delle erbe amiche: malva, melissa e psillio, che in forma di tisane sono una vera panacea per addolcire l'intestino!

Le tisane per il colon infiammato

Se il colon improvvisamente non risponde più ai comandi, se per varie ragioni, come stress, gravidanza, cambio di stagione o di ritmi di vita e alimentazione, risulta impigrito e infiammato, riportarlo alla giusta funzionalità non è cosa così difficile, basta qualche piccolo accorgimento pratico.

Insieme alla dieta e al movimento (e ricordatevi che anche il rilassamento e la respirazione sono importanti!), ecco a seguire qualche consiglio utile per prepararsi delle tisane emollienti e addolcenti per il colon infiammato, che possano calmare anche il più irritato dei tratti intestinali.

 

Erbe e tisane colon-friendly

Alcune erbe sfiammano l’intestino grazie alla presenza delle mucillagini che esplicano un'azione decongestionante per le mucose, poiché, trattenendo l’acqua, ammorbidiscono le feci. Eccole a seguire.

 

Tisana alla malva

Le mucillagini contenute nelle foglie e nei fiori della malva, a contatto con l'acqua, producono una sorta di gel, capace di incrementare la quantità della massa fecale, ammorbidendone il contenuto.

Questo effetto lubrificante trova impiego in presenza di emorroidi, ragadi anali, colite. La capacità di facilitare lo svuotamento dell’intestino e la defecazione in maniera delicata rende la malva particolarmente apprezzata per la sua sicurezza ed efficacia.

Ingredienti, preparazione e uso

Mettere in acqua fredda 30 g di radici, portare a ebollizione per 7-8 minuti, lasciare in infusione per altri 10 minuti e filtrare quando ancora il decotto è caldo. Degustare ogni sera, prima di coricarsi, dolcificando con un po’ di miele.

 

Prova anche le tisane contro la stitichezza

 

tisana malva

 

Tisana ai semi di psillio

I semi di pisillo sono indicati per le stipsi croniche, perché le mucillagini lo rendono un efficacissimo ma innocuo lassativo naturale, di tipo meccanico.

Inoltre le mucillagini sono polisaccaridi di composizione chimica complessa, appartenenti alla categorie delle fibre idrosolubili e perciò sono dotate di effetto antinfiammatorio, emolliente e protettivo per le mucose delle pareti intestinali.

Lo psillio è, in particolare, del tutto innocuo ed è indicato per la stitichezza in gravidanza e allattamento; per bambini e i cardiopatici chi soffre di diverticoli, e in tutti i casi in cui non si possono assumere lassativi che provocano la peristalsi in modo aggressivo, producendo contrazioni muscolari.

Ingredienti, preparazione e uso

Portare a ebollizione una tazza d'acqua, mettere in infusione per circa 8 minuti un cucchiaino di semi, ingerendo il tutto. Da assumere la sera, dopo il pasto o, nei casi più gravi anche di giorno, dopo il pranzo. Buona abitudine è bere anche un bicchierone di acqua tiepida appena dopo la tisana.

 

tisana semi di psillio

 

Tisana alla melissa

Se la sindrome del colon irritabile si presenta con spasmi e crampi dolorosi, alla malva può essere associata la melissa. Le foglie di melissa contengono olio essenziale, mucillagini e tannini, principi attivi sono ottimi per la cura del colon irritabile e in tutti i disturbi di origine psicosomatica.

La melissa è un “tranquillante” naturale, riduce gli spasmi della muscolatura liscia (che si manifestano, per esempio, con i crampi addominali) e aiuta a rimuovere gli accumuli di gas nel tubo digerente.

Ingredienti, preparazione e uso

Far bollire, insieme con un cucchiaio di foglie essiccate di melissa, anche la scorza d’arancia o di limone in abbondante acqua, evitando di mettere la parte bianca amara. Si spegne il fuoco dopo un paio di minuti, lasciando in infusione per una decina di minuti circa. Dolcificare a piacere e consumare la sera dopo cena.

tisana melissa

 

Prova anche le tisane per l'intestino ad azione depurativa

Per approdondire:

> Intestino, disturbi e rimedi naturali

> Come curare il colon irritato