Articolo

La dieta per il colesterolo alto

Il colesterolo alto: un rischio per tutti, soprattutto per le donne. Conoscere l'alimentazione adeguata in caso di colesterolo alto può giovare molto alla salute

La dieta per il colesterolo alto

Algi adulti fa paura più del “lupo cattivo” per i bambini (con buona pace dei lupi): ne temono la comparsa improvvis sugli esiti delle analisi del sangue: il colesterolo è prodotto in maggior parte dal nostro corpo, nel fegato, e solo un 30% del colesterolo totale arriva direttamente dal cibo.

I rischi per la salute derivano dalla forma detta “colesterolo cattivo”, LDL, che rischia, detto in breve, di ostruire le arterie, mentre a forma HDL, detta “colesterolo buono”, funge da “spazzino” e contribuisce alla salute delle arterie.

Lo stress induce nel nostro organismo a produzione dell’ormone cortisolo, che il metabolismo trasforma in colesterolo, contribuendo ad innalzarne i livelli ematici.

Esiste inoltre una familiarità per il colesterolo alto e le donne hanno maggiori probabilità di avere il colesterolo alto dopo la menopausa, a causa degli scompensi ormonali.

Per gli adulti, è buona cosa mantenere il colesterolo sotto la fatidica soglia di 200 mg/ml.

Il colesterolo va tenuto sotto controllo, senza paure eccessive, prima di tutto con una dieta adeguata: ecco alcuni suggerimenti per una dieta contro il colesterolo alto.

 

Dieta per il colesterolo alto: i cibi da introdurre

Sono i cibi da consumare abitualmente, in una dieta equilibrata e bilanciata. Vediamo quali alimenti introdurre per il colesterolo alto.

CEREALI: sempre meglio integrali, come per esempio pane, pasta e riso, avena, orzo, mais, farro, quinoa e grano saraceno (che sono “pseudocereali” e vanno benissimo, son anche senza glutine)

LEGUMI: consumatene il più possibile, abituate i vostro intestino gradualmente al loro utilizzo. Tra i legumi avete l’imbarazzo della scelta: fagioli, piselli, lenticchie, soia (e derivati), lupini, fave, cicerchie, solo per citarne alcuni.

OLI VEGETALI: da preferire l’olio extravergine d’oliva, oppure provare l’olio di semi di zucca, o l‘olio di semi di lino. Dosi: un cucchiaio da tavolo a pasto.

PESCE: 2-3 volte la settimana, con preferenza per il pesce azzurro (alici, sardine), al forno, al vapore, con poco condimento.

CARNE: da limitare, secondo le ultime raccomandazioni dell’OMS, preferendo le carni bianche e i tagli magri. Gli affettati si limitano al prosciutto crudo magro e alla bresaola, al massimo 1-2 volte la settimana.

LATTE E DERIVATI: preferite le versioni scremate e parzialmente scremate, con bassa percentuale di grassi. Bene la ricotta.

FRUTTA: al massimo 2 frutti al giorno, meglio fresca e di stagione.

VERDURA: almeno 3 porzioni al giorno, meglio cruda, fresca e di stagione.

 

Per abbassare il colesterolo usa i semi di girasole

 

Dieta per il colesterolo alto: i cibi da evitare

Certo, sono i cibi più buoni, più saporiti. Non vanno consumati abitualmente, lasciateli per le feste, ovvero al massimo una o due volte… l’anno!

GRASSI ANIMALI: burro, lardo, panna. Fate attenzione a tutti i cibi preparati che ne contengono (per esempio la piadina originale è fatta con lo strutto, come anche alcuni formati di pane).

INTERIORA: fegato, cervello, reni, rognone, cuore, frattaglie in generale.

CARNE GRASSA: tagli contenenti molto grasso, insaccati quali per esempio lardo, pancetta, salame.

LATTE E DERIVATI: evitare le versioni “intero”, ad alto tenore di grassi.

SALSE: maionese, salsa rosa, salsa cocktail e salse elaborate in generale.

SUPERALCOLICI


Dieta per il colesterolo alto: i cibi consentiti con moderazione

Alimenti consentiti con moderazione, ovvero al massimo una volta ogni due-tre settimane

FRUTTI DI MARE: molluschi e crostacei quali seppie, polipi, gamberi, ostriche, vongole, cozze, ecc.

PRODOTTI CON UOVA: Pasta all'uovo o prodotti da forno confezionati con uova

VINO


Dieta per il colesterolo alto: raccomandazioni generali

  1. Seguite un’alimentazione equilibrata, prediligendo cibi integrali, cibi ricchi di fibre, a basso contenuto di grassi.
  2. Preferite metodi di cottura alternativi e privi di condimenti eccessivi: al vapore, al cartoccio o alla piastra.
  3. Mantenete uno stile di vita attivo: usate meno l’automobile, camminate il più possibile, fate le scale invece di prendere l‘ascensore. Praticate un’attività fisica piacevole: nuoto, camminata veloce, ballo

 

Ecco altri consigli naturali per abbassare il colesterolo

 

Per approfondire:

> Cibi anti-colesterolo: quali sono e quali evitare