Baryta Carbonica, tutto sul rimedio omeopatico

La Baryta Carbonica è un rimedio omeopatico ricavato dal sale di bario dell’acido carbonico utile per la lentezza, psichica e motoria e per la salute del sistema nervoso e linfatico. Scopriamola meglio.

>  1. Descrizione della Baryta Carbonica

>  2. Quando si usa

>  3. Dosi e somministrazioni

>  4. A chi è consigliata la Baryta Carbonica

Descrizione di Baryta Carbonica

Baryta carbonica è il carbonato di bario, cioè è il sale di bario dell’acido carbonico. Sono dei cristalli romboidi, insolubili in acqua, solubili nei cloruri, nei nitrati ammonici e negli acidi (eccetto il solforico). Le miniere di Witherite, il minerale da cui si ricava, si trovano in molte località europee, come in Inghilterra e in Austria, ed americane, come in USA e in Canada.

Lo ione bario è estremamente velenoso, così come il carbonato di bario, tossici per l’organismo; il solfato di bario invece non è tossico. Per questo motivo e per la sua opacità ai raggi X, è utilizzato in radiologia come mezzo di contrasto per l’esame dell’apparato digerente. Il carbonato di bario, a livello industriale, viene adoperato nella produzione di ceramiche, mattoni, derattizzanti e come additivo antimuffa nelle vernici.

Il rimedio omeopatico Baryta Carbonica si ottiene dalla triturazione con lattosio del carbonato di bario e dalle successive diluizioni e dinamizzazioni in soluzione idroalcolica.

 

Quando si usa Baryta Carbonica

Baryta Carbonica è un rimedio costituzionale ad azione profonda, la cui costituzione è soprattutto carbonica per cui prevale l’aspetto rotondeggiante, grasso e talvolta obeso. Il rimedio agisce elettivamente sui tessuti linfatici di tutto il corpo, determinando aumento di volume e indurimento delle ghiandole.

Agisce sui vasi sanguigni, determinando arteriosclerosi e cerebro sclerosi della senilità e dell’invecchiamento precoce e anche a livello psichico, determinando debolezza della memoria.

Il rimedio omeopatico Baryta Carbonica si usa nei seguenti principali casi:

  • per il sistema nervoso, in particolare nel ritardo dello sviluppo intellettivo nei bambini e negli adulti, senilità precoce, perdita di memoria, stati depressivi degli anziani e vertigini
  • rigonfiamento delle ghiandole, ipertrofia in quelle del collo, delle ascelle, dell’inguine, cisti sebacee
  • palpitazioni e disturbi dell’apparato circolatorio, ipertensione, conseguenze di un ictus come arteriosclerosi
  • disturbi alla gola, angine, faringiti, tonsilliti, adenoidi
  • disturbi all’apparato respiratorio, raffreddore, tosse, asma, muco vischioso
  • mal di testa, cefalea, alopecia
  • lipomi
  • ipertrofia delle prostata
  • Ipertrofia delle ghiandole gastroenteriche, digestione lenta, eruttazioni, flatulenza, emorroidi

 

Dosi e somministrazione

In tutti i casi, se acuti, diluizione 4CH, 3 – 5 granuli o 5 – 10 gocce ogni 3 ore; se cronici, diluizione 9 – 15 -30CH, 3 – 5 granuli o 5 – 10 gocce una volta al giorno o ad intervalli più lunghi a seconda delle situazioni.

 

A chi è consigliato Baryta Carbonica

È il rimedio del puerilismo e del ritardo mentale, sia che il soggetto sia un bambino, un adulto, o un anziano. I bambini sono timidi e schivi, hanno difficoltà a socializzare e a fare amicizia con i compagni, mostrano scarso interesse per le materie scolastiche, sono lenti ad imparare. Inoltre sono freddolosi e facili ad ammalarsi.

Baryta Carbonica è pertanto un ottimo rimedio delle rinofaringiti infantili e delle angine di gola recidivanti. Gli adulti sono infantili e puerili, hanno un ritardo nello sviluppo fisico ed intellettivo, lentezza psico-motoria con tendenza all’ebetismo.

Gli anziani hanno difetti di memoria recente, spesso si perdono nelle strade che abitualmente frequentano, dimenticano i nomi propri e qualsiasi avvenimento. Anziani sospettosi, stizzosi, litigiosi, paurosi, che hanno i tipici problemi legati all’età.

Fisicamente il tipo in questione ha testa grande, occhi inespressivi, bocca grande, sorriso da ebete, aspetto da malaticcio. Avendo un metabolismo rallentato, è lento a reagire alle infezioni e quindi a guarire. I sintomi peggiorano con il freddo e l’umido, con la pressione, tanto che il soggetto non può coricarsi sul lato dolente, in presenza di altre persone, quando deve sbrigarsi, pensando ai propri mali.

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio