Articolo

Tisane energizzanti per ricaricare le energie

La primavera porta con sé stanchezza e voglia di dormire? Ecco come assecondare dolcemente il risveglio del corpo, grazie a semplici tisane energizzanti pensate apposta per ricaricare le forze

Tisane energizzanti per ricaricare le energie

Stanchi, spossati e assonnati, privi di energie: a volte la vita riduce così. Quando non bastano stress e ritmi serrati tra casa e lavoro, ci si mette la natura, con il cambio di stagione: sì, perché anche la primavera è portatrice di stanchezza, astenia, sonnolenza e mancanza di forze, spesso dovuta a un vero e proprio cambiamento fisiologico legato a un aumento di ore di luce durante la giornata.

L'importante è non lasciarsi abbattere, perché sicuramente, dopo qualche settimana questa sensazione svanirà, lasciando il posto a tante nuove e belle energie.

Per assecondare questi ritimi, dopo aver seguito un primo programma disintossicante e depurante, ci si può ricaricare, e si può farlo anche grazie alle erbe e alle tisane, oltre che con del giusto movimento e dei cibi energizzanti.

Vediamo 3 ricette per preparare le tisane energizzanti.

 

Tisana alla menta

Caratteristiche: la fogliolina verde della menta va ad agire positivamente subito sul sistema nervoso centrale, facendo da tonico. Fa anche bene a bronchi, polmoni e gola irritati e provati dalle basse temperature. Inoltre è un ottimo digestivo naturale.

Ingredienti e preparazione: della menta si possono utilizzare sia le foglie fresche che quelle secche, circa 300 grammi per un litro di acqua. Quando l'acqua giunge ad ebollizione, versare nella teiera le foglie di menta e, volendo, delle altre erbe, per poi aspettare qualche minuto (circa cinque) di infusione. Una volta trascorso tale tempo, è sufficiente provvedere al filtraggio del preparato con un colino e versare l'infuso nella tazza. Per dolcificare la bevanda si può usare miele e limone.

Utilizzo: Si può assumere in ogni momento della giornata, anche se è a volte sconsigliata nelle ore serali, poiché potrebbe disturbare il sonno in certi soggetti sensibili.

Proprietà: epettoranti, toniche, digestive.

 

Scopri qual è l'alimentazione più adatta in caso di stanchezza

 

Tisana composita al ginkgo biloba

Caratteristiche: si tratta di una tisana ottima per ricaricare tutta l'energia di cui gli organi e la mente hanno bisogno. Il ginkgo biloba favorisce la circolazione e rimette in circolo energie positive sia fisiche che mentali.

Tra le altre piante utili allo scopo vi sono l’eleuterococco e il matè, importanti tonici negli stati di tristezza e depressione, per ritrovare energia e vigore.

La salvia è inoltre particolarmente attiva sul sistema nervoso: è una pianta tonica e sedativa che aiuta a eliminare depressione, stanchezza, insonnia, ansia.

Un decotto di foglie di salvia aggiunto all’acqua del bagno produce un effetto rilassante ed euforizzante allo stesso tempo.

Ingredientie e preparazione:

> 40g di foglie di ginkgo biloba,
> 30g di rosmarino,
> 30g di radice di eleuterococco

Un cucchiaio per ogni tazza, lasciare in infusione 10minuti, filtrare.

Utilizzo: bere due volte al giorno, dopo i pasti principali.

Proprietà: energizzanti, ricaricanti, toniche, antidepressive, euforizzanti.

 

Scopri anche quali sono gli oli essenziali energizzanti

 

Tisana composita all'arancia dolce

Caratteristiche: L'arancia in genere mostra un’attività termogenetica selettiva, che risveglia e riequilibra il metabolismo. In particolare, per il suo potere energizzante, è perfetta per chi desidera perdere peso, mantenendo l'energie e migliorando le perfomance fisiche.

Ingredienti e preparazione:

> 5 cucchiai di anice stellato,
> 2 cucchiai di bacche di ginepro,
> 2 cucchiai di scorze di arancia dolce,
> un cucchiaio di radice di liquirizia.

Mettere un cucchiaino di miscela in 200 ml d'acqua fredda e portare a ebollizione. Spegnere a lasciare in infusione per un minuto. Filtrare, bere.

Utilizzo: è ottima al mattino a colazione e come spuntino, oppure quando si ha voglia di cibi zuccherini. Si può assumere anche per lunghi periodi.

Proprietà: energizzanti, sollecitano il metabolismo, disintossicanti, diuretiche e calmanti

 

Altre erbe energizzanti

Ecco alcune delle erbe energizzanti tra quelle già citate, che si possono assumere in caso di stanchezza e spossatezza:

  • erba di San Giovanni o iperico, un toccasana per energizzare e contrastare la malinconia;
  • l'escolzia regola l'attività dell'epifisi e la secrezione della melatonina, l'ormone che dona sonni sereni e rigenera il buon umore;
  • il biancospino è un buon equilibratore dell’organismo, presente anche nella cura degli stati d'animo, in quanto difende dall’apatia e dalla stanchezza generale, così come cura la iperattività;
  • il ginseng può essere utile se vi sentite particolarmente privi di energie.

Ci sono poi le tisane energizzanti adatte al mattino, per riequilibrare e riattivare l'organismo.

 

Leggi tutte le proprietà del ginseng contro la spossatezza

 

Per approfondire:

> Stanchezza, i sintomi e i rimedi naturali

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio