Articolo

Lemongrass: ricette culinarie e non solo

Le proprietà benefiche e curative della pianta di lemongrass, i suoi usi in cucina e come olio essenziale per trattamenti e massaggi

Lemongrass: ricette culinarie e non solo

Il lemongrass è una pianta perenne appartenente al gruppo delle graminacee, che raggiunge l'altezza di circa un metro, dalle foglie sottili.

Presenta un bulbo simile a quello dei porri e del lemongrass si utilizzano sia le foglie che i bulbi: le prime possono essere sminuzzate e aggiunte, anche crude, a zuppe o insalate fresche estive, mentre i bulbi possono essere usati come l'aglio, o in aggiunta all'aglio, come base per ricette di vario genere.

Dalla pianta di lemongrass si estrae anche l'olio essenziale, più comunemente chiamato olio essenziale di citronella.

Proprietà del lemongrass

Il lemongrass è uno stimolante e tonico indicato nei casi di stanchezza, spossatezza e apatia, sia di origine fisica che mentale.

È utile in caso di meteorismo e digestione difficoltosa, pressione bassa, astenia, problemi di concentrazione, affaticamento.

Utile contro edemi e gonfiori, e per stimolare il sistema linfatico.

Il sapore è simile al limone, pungente. Spesso è uno degli ingredienti del curry.

 

Ricette culinarie con il lemongrass

Il lemongrass è usato spesso in cucina, nelle ricette asiatiche, abbinandolo alle altre spezie tipiche della cucina indiana, thailandese e vietnamita.

Si può portare un pizzico di sapore e soprattutto di aroma di queste pietanze anche nei nostri piatti; ad esempio per il suo gusto pungente simile al limone è ottima da utilizzare nei piatti a base di pesce, da marinare o cucinare al cartoccio. Anche nelle zuppe dona una punta agrumata senza far risaltare l'acidità, come invece possono fare arancia e limone. In salse agrodolci poi si presta sia nelle preparazioni piccanti che in quelle meno saporite.

L'abbinamento ideale del lemongrass è quello con il peperoncino e lo zenzero: se non si ha infatti molta dimestichezza con il lemongrass sperimentatene l'aggiunta in ricette che hanno come ingrediente il peperoncino e lo zenzero, poiché in piccole dosi ne esalta il sapore.

Usato nei piatti freddi rinfresca e alleggerisce, soprattutto se abbinato a insalate fredde di cereali, mentre in quelli caldi stimola la digestione.

ricette culinarie lemongrass

 

Tea al lemongrass

Per le sue proprietà antibatteriche e antipiretiche il leomngrass si presta alla preparazione di tea da bere durante le influenze. Costituisce inoltre un valido aiuto nei casi di digestione difficile e coliti. Il tea può quindi essere preparato e assunto anche a fine pasto, meglio ancora se con l'aggiunta di poco zenzero fresco.

La preparazione è simile a quella di una tisana: se si ha a disposizione la pianta fresca basterà tagliare la parte più vicina al bulbo di circa una decina di foglie.

Bastano pezzetti di circa 1 cm (la larghezza di un dito) in mezzo litro di acqua. Si fa bollire l'acqua e si lasciano in infusione le foglie tagliate fresche per circa 10-12 minuti. Si filtra e si beve caldo.

 

Uso dell'olio essenziale di lemongrass

L'olio essenziale derivato dalla pianta del lemongrass è conosciuto più comunemente come citronella.

Utilizzato principalmente in miscele da usare nel bruciaessenze allo scopo di allontanare gli insetti, soprattutto d'estate, si ignora il più delle volte il suo utilizzo anche come stimolante della concentrazione e come componente di miscele adatte a massaggi.

Soprattutto i trattamenti linfodrenanti e contro la cellulite, gli impacchi e i massaggi contro gli edemi e i gonfiori beneficiano della presenza di oli contenenti piccole quantità di olio essenziale di lemongrass.

 

Il lemongrass e gli oli essenziali contro gli insetti

Tisana alla citronella, proprietà e benefici