Articolo

Pronto soccorso casalingo per la pressione bassa

Pressione bassa: cosa fare? Consigli e rimedi per affrontare "il problema" in modo naturale.





Pronto soccorso casalingo per la pressione bassa

La pressione bassa, nella maggior parte dei casi ed entro certi limiti, non è preoccupante. Spesso non si avverte nessun sintomo; ci sono infatti persone, soprattutto di sesso femminile, che, avendo la pressione fisiologicamente e costantemente un po’ al di sotto dei valori normali, si sentono bene e non avvertono disagi.

In alcuni casi, però, la pressione bassa può causare sintomi fastidiosi e limitanti, quali vertigini, senso di svenimento, debolezza, stanchezza, nausea… Può anche capitare di svenire e questa è una situazione che va evitata perché le cadute accidentali dovute al mancamento possono essere pericolose.

 

Zucchero contro la pressione bassa?

Comunemente, la prima cosa che si fa in presenza di un improvviso calo di pressione è ricorrere a una caramella o a mezzo bicchiere di acqua zuccherata. È veramente utile?

Lo zucchero non agisce direttamente sulla pressione ma sulla glicemia. Talvolta, il calo di pressione può essere dovuto a un calo glicemico e allora sì, la caramella e il bicchiere di acqua e zucchero aiutano perché fanno aumentare immediatamente la glicemia, ma non è detto che il calo di pressione sia dovuto a un calo di glicemia, quindi ricorrere ad acqua e zucchero non è sempre utile e anzi non è il primo rimedio di pronto soccorso che dovrebbe venire in mente.

 

Leggi anche Cibi tascabili contro la pressione bassa >>

 

Rimedi di pronto soccorso contro la pressione bassa
 

> Mettersi seduti o sdraiarsi con le gambe sollevate, per agevolare il ritorno del sangue verso il cuore.

> Slacciare tutti gli indumenti stretti, per esempio jeans, cintura, reggiseno, per favorire la circolazione del sangue.

> Evitare di far bere una persona che non è cosciente. Se, però, la persona è cosciente può essere utile un bel caffè. La caffeina, infatti, ha un effetto vasocostrittore e, di conseguenza, fa aumentare subito la pressione arteriosa. Per lo stesso motivo, anche il tè e il cioccolato sono un buon rimedio di pronto soccorso contro la pressione bassa.

> Bagnarsi i polsi con l’acqua fredda.

> Infine, esiste una vasta documentazione riguardo alla liquirizia come rimedio naturale contro la pressione bassa. Occorre, però, fare attenzione agli effetti collaterali che possono subentrare soprattutto se si esagera con la quantità. La dose considerata sicura è pari a 5 grammi al giorno, ma non bisognerebbe consumarla tutti i giorni. La liquirizia non è indicata in gravidanza.

 

Pressione bassa, cosa evitare

Quali sono, invece, i comportamenti da evitare in caso di pressione bassa?

> In estate e in primavera non uscire di casa nelle ore più calde e non esagerare con la permanenza al sole.

> Evitare gli sforzi eccessivi e i repentini cambi di posizione, che possono peggiorare i sintomi e portare allo svenimento.

> Evitare assolutamente gli alcolici, che favoriscono la vasodilatazione. Gli alcolici sono tuttavia da evitare anche in caso di pressione alta.

 

Pressione bassa, mi devo preoccupare?

La pressione si dice bassa quando la massima è pari o inferiore a 100/90 millimetri di mercurio e la minima a 60 millimetri di mercurio.

La pressione bassa non è una malattia, anzi, al contrario, una pressione fisiologicamente su valori leggermente inferiori alla norma costituisce un fattore di protezione cardiovascolare. Se, però, la pressione bassa causa sintomi molto fastidiosi o si presenta all’improvviso in una persona che aveva normalmente valori più alti, rivolgersi al medico per eventuali accertamenti.

I sintomi sono più frequenti nelle stagioni calde quando la pressione tende fisiologicamente a calare, quindi è quello il periodo in cui occorre prendere più precauzioni.

La pressione bassa è molto comune nei primi mesi di gravidanza. In tal caso, il rischio è soprattutto quello di cadute accidentali, che potrebbero nuocere al feto, oltre che alla gestante. Man mano che la gravidanza procede, la pressione tende fisiologicamente ad aumentare e anzi occorre poi stare molto attente per evitare che superi i valori normali.

 

Leggi anche Alimentazione per la pressione bassa >>