Articolo

Ricette con il peperoncino

Il peperoncino è una delle spezie più utilizzate al mondo ed in particolare nei paesi dal clima caldo. Ha molte proprietà benefiche ed è polivalente in cucina sia nelle ricette per piatti dolci che salati.

Ricette con il peperoncino

Il peperoncino è una spezia molto conosciuta e utilizzata in tutto il mondo sin dai tempi antichi. A partire dal 5000 a.C. nella zona del Messico vi sono già riferimenti del uso del  peperoncino sia a scopo alimentare come spezia sia a scopo salutistico per i suoi benefici al corpo umano.

Infatti il peperoncino ha molte proprietà tra cui essere un ottimo espettorante utile in caso di raffreddore e altre malattie da raffreddamento ma anche come preventivo antitumorale e sostenitore della salute del cuore.

Dalle Americhe il peperoncino è stato importato in Europa da Cristoforo Colombo durante il suo secondo viaggio del 1493. Da quel momento la pianta del peperoncino ha cercato un nuovo clima e un nuovo ambiente favorevole alla sua crescita.

Proprio nelle terre meridionali dell'Italia è riuscita a trovare una seconda culla tanto che la sua coltivazione è divenuta caratteristica insieme ad altre piante come i pomodori, le melanzane e i peperoni.

Niente comunque a confronto con il largo uso del peperoncino nella cucina meridionale italiana è riuscito così a conquistare i palati sia del popolo che dei nobili. I piatti della tradizione italiana del Sud vedono così il peperoncino come ingrediente essenziale per molte ricette.
Andiamo a conoscere alcune ricette classiche e più moderne che utilizzano il peperoncino nelle sue varietà.

 

Leggi anche Il peperoncino e le sue varietà >>

 

Spaghetti aglio, olio e peperoncino

Ingredienti

> 400 g di spaghetti;
> 1 peperoncino senza semi;
> 4 spicchi di aglio;
> olio extravergine di oliva;
> prezzemolo tritato fresco.

 

Procedimento
Sicuramente questo è uno dei piatti più tipici e veloci che viene cucinato soprattutto nel Italia del Sud. In queste terre infatti il peperoncino è divenuto uno degli ingredienti più amati e più tradizionali della cucina meridionale.

Per prima prepariamo la pasta asciutta mettendo sul fuoco una pentola con abbondante acqua. Quando l'acqua avrà raggiunto il punto di bollore aggiungeremo un po’ di sale grosso e butteremo nell'acqua gli spaghetti.

In un'altra padella metteremo l'olio di oliva extravergine a scaldare a fuoco moderato per poi aggiungere gli spicchi di aglio pelati e il peperoncino tritato.Il segreto del piatto sta nel togliere i semi del peperoncino e nel soffriggere gli ingredienti senza bruciare l'aglio.

Infatti sia il peperoncino che l'aglio devono essere soffritti per pochi minuti giusto il tempo che l'aglio prenda una colorazione dorata ma non annerisca, altrimenti il sapore di bruciato porterà al fallimento del piatto.

Nel frattempo gli spaghetti saranno pronti per essere scolati dall'acqua di cottura. Aggiungiamoli quindi nella padella con il soffritto di aglio, olio e peperoncino guarnendo il tutto con un po’ di prezzemolo tritato. Gli spaghetti andranno preparati sul momento e serviti ovviamente belli caldi.

 

Tortine di mais con peperoncini verdi dolci

Ingredienti

> 1 cipollotto;
> 6 peperoncini verdi "friggitelli";
> 100 g di margarina vegetale;
> 120 g di farina;
> 1 tuorlo d'ovo e 1 uovo intero;
> 100 g yogurt o stracchino di soia;
> 100 g di farina di mais;
> 2 cucchiai di aneto o altro aroma.

Procedimento
Il primo passaggio consiste nel preparare le tortine di mais. Impastiamo quindi insieme la farina di mais precedentemente macinata con un mixer da cucina e la farina, il sale, la margarina, i semi di aneto e se necessari qualche cucchiaio di acqua.

L'impasto sarà inizialmente molto farinoso mentre con l'aggiunta di acqua potremo ottenere un impasto più omogeneo. 

Saranno necessari una decina di stampini antiaderenti per preparare le tortine. Sul tavolo mettiamo un poco di farina per evitare che l'impasto si attacchi e stendiamo con il mattarello. Tagliamo quindi una decina di dischetti con i quali fodereremo i nostri stampini che andranno poi lasciati a riposare in frigorifero per un ora.

A parte laviamo e puliamo il cipollotto e i peperoncini verdi. Ai friggitelli andranno tolti sia i semi che il gambo mantenendo così soltanto la polpa. In una pentola soffriggiamo le rondelle finemente tagliate del cipollotto e aggiungiamo i peperoncini verdi tagliati anche essi a fettine. Aggiustiamo di sale e cuociamo fino a che i peperoncini saranno ben cotti.

Ora prepariamo l'uovo e un altro tuorlo nello sbattitore insieme allo yogurt di soia. Aggiungiamo al composto anche le verdure soffritte e aggiustiamo nuovamente di sale. Questo composto sarà il ripieno delle nostre tortine al mais che andranno cotte al forno per almeno 30 minuti a 180 gradi.

 

Salsa Pico de Gallo

Questa salsa è originaria delle terre messicane dove il peperoncino ha la sua patria nativa e per questa ricetta in particolare viene utilizzato il peperoncino jalapeno.

Ingredienti

> 8 pomodori rossi maturi;
> 1 cipolla rossa;
> 4 peperoncini verdi jalapeno;
> 2 spicchi di aglio;
> 1 succo di lime;
> 50 g di foglie fresche di coriandolo.

 

Procedimento
Iniziamo con lavare tutte le verdure: pomodori, peperoncini, cipolla e coriandolo. Spremiamo un lime e usiamo il succo per condire i pomodori precedentemente tagliati a dadini molto piccoli.

Tagliamo i peperoncini in due per togliere il gambo e i semi interni, mantenendo così soltanto la polpa. Tritiamo finemente l'aglio, la cipolla, il coriandolo e i peperoncini e mescoliamoli al pomodoro a cubetti. Aggiungiamo il sale a piacere e la nostra salsa fresca di Pico de Gallo è pronta. Questa salsa viene tradizionalmente abbinata con le tortillas, i burritos e alle fajitas.

 

Torta vegan al cioccolato e peperoncino

Ingredienti

> 250 g di farina;
> 250 ml di latte vegetale (soia, riso o mandorle);
> 50 g di amido di mais;
> 100 g di zucchero di canna integrale;
> 40 g di cacao amaro in polvere;
> 1 bustina di lievito;
> 100 g di yogurt soia bianco;
> 70 ml olio di mais;
> q.b. di peperoncino in polvere.

Procedimento
Come per tutte le torte, mettiamo insieme gli ingredienti secchi da una parte e quelli liquidi da un'altra. La farina potrà essere scelta anche integrale o semintegrale magari di origine da agricoltura biologica come anche gli altri ingredienti che daranno così una più alta qualità per la riuscita della torta e per il benessere del pianeta oltre che al nostro.

Uniamo quindi la farina con il cacao, l'amido di mais, la bustina di lievito e lo zucchero di canna grezzo. Il peperoncino andrà aggiunto agli ingredienti secchi prima di unire la parte liquida composta dalla miscela del olio di mais, del latte vegetale e dello yogurt di soia.

A questo punto nella terrina il composto andrà ben amalgamato e potremo aiutarci con una frusta elettrica. In una tortiera oliata e infarinata andremo ad adagiare il composto della torta e lasceremo a cuocere per 30 minuti a 180 gradi.

Per verificare se la torta sarà ben cotta basterà fare la prova dello stecchino. Una volta che sarà raffreddata potremo servirla accompagnata magari da qualche ciuffo di panna vegetale e da qualche spicchio di peperoncino per decorazione.

 

Leggi anche Peperoncino: meglio in semi o in polvere?