Articolo

Cucina hawaiana, caratteristiche e alimenti principali

Aloha! Chi avrebbe mai detto che le Hawaii, isole nel bel mezzo del Pacifico, hanno una cultura culinaria di tutto rispetto e molto originale? Impariamo qualcosa a riguardo.

Cucina hawaiana, caratteristiche e alimenti principali

Le Hawaii

L’arcipelago delle Hawaii, nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, è composto da isole vulcaniche piuttosto giovani, la più grande delle quali dà il nome a tutte loro.

Hawaii, il cinquantesimo stato federato degli Stati Uniti d’America, significa patria nelle lingue protopolinesiane, quelle parlate dai primi abitanti delle isole, arrivati attorno al 300 dopo Cristo, dalle Isole Marchesi e da Bora Bora.

Si trattava di etnie indigene polinesiane, che sono rimaste incontaminate fino all’arrivo di James Cook nel 1778.

Nei secoli successivi, oltre ai nativi e agli europei, le Hawaii hanno visto l’arrivo di giapponesi, filippini e cinesi, che hanno portato i loro ingredienti e le loro tradizioni culinarie su questo arcipelago fertile per via dei vulcani.

Questo mix ha dato vita alla cucina hawaiana, con caratteristiche proprie derivate da quelle polinesiane, giapponesi, filippine, europee e americane.

 

La cucina hawaiana: piatti tipici

Le Hawaii sono isole giovani in continua evoluzione geologica, e la stessa cosa si può dire per la loro cucina.

Esiste infatti un substrato di piatti appartenenti alla tradizione, ed uno fatto di piatti tipici più moderni e sperimentali. Ne citeremo alcuni.

Generalmente un pasto completo hawaiano include: riso, taro (il tubero locale), pesce locale, maiale o pollo, frutta o dessert al cocco.

Cominciamo citando il saimin, talmente iconico da essere venduto anche nei McDonald locali o in specifici posti che servono solo quello.

È d’origine cinese e assomiglia ad un ramen giapponese. Ordinandolo, vi vedrete servire in una ciotola una zuppa con uova lesse, kamaboko (una purea compressa di pesce), cipollotto, noodle, pickle, carne e verza.

Come detto, il taro è il tubero locale, importato molto prima della patata, e lo si trova pressoché ovunque. Per strada lo si trova in forma di chips fritte, assieme alla batata.

Un piatto che si può trovare solo alle Hawaii è il poké, una sorta di insalata di pesce e frutti di mare crudi.

Ne esistono versioni più semplici ed altre più complesse, con salse varie, granelle tostate e erbe aromatiche.

Un piatto amato dagli hawaiani è lo stufato luau, dove si mischiano riso cotto a vapore, manzo e foglie di tato stufati, zenzero, crema di cocco, pepe ed alghe.

Impossibile non citare i tipici burger hawaiani, diversi dagli americani a partire dal tipo di panino per finire con le salse balsamiche.

Vi troviamo spesso all’interno rucola, formaggi stagionati, salse all’aglio e cipolle caramellate.

 

Leggi anche Poké hawaiano, la ricetta >>

 

Dove mangiare la cucina hawaiana (in strada o al ristorante)

La maggiora parte dei ristoranti hawaiani si trova in patria, nel resto degli USA e in Australia. Seguino il Canada, l’Inghilterra e la Francia. Raramente si trovano in altri paesi.

Tuttavia la vera cucina hawaiana si mangia alle Hawaii ed è, se confrontata ai parametri italiani, da considerare costosa.

Nelle Hawaii scopriremo che oltre ai ristoranti esistono locali specializzati per un tipo di cibo, come i venditori di burger o di saimin.

Poi ovviamente esisteno il cibo di strada, le tavole calde, e gli immancabili party hawaiani, dove cibo e bibite non mancano mai.

 

Da non perdere nelle Hawaii

Cominciamo citando la frutta ed il caffè, che qui nascono con tutta la benedizione della natura tropicale, che conferisce loro il massimo del sapore.

Il cibo è in generale molto saporito e di alta qualità, e vi troviamo di tutto, quindi piatti adatti ai vegani, ai vegetariani e agli onnivori.

La pasticceria di origine giapponese è come i mochi di fragole sono rarità uniche sperimentabili sono in loco.

 

Cosa evitare nelle Hawaii

È facile farsi prendere la mano è finire per abbuffarsi: il cibo è buono ed abbonda, vedrete che le portate sono sempre al limite dell’esagerazione da buona tradizione americana.

Esiste una grande quantità di junk food che, sebbene saporito ed originale, può appesantire e non poco. Burger, coco puff e croissant ci attirano ad ogni ora del giorno.

 

Curiosità hawaiane

Gli hawaiani sono fieri delle loro tradizioni ma non boriosi, sanno essere ospitali e gioviali come pochi.

Questo li ha spinti a creare corsi e workshop alla scoperta della vera cucina tradizionale, specie quella a base di pesce. Se ne avete l’opportunità, frequentatene uno.

 

Leggi anche Cucina giapponese: caratteristiche e alimenti principali >>

 

Foto: cokemomo / 123RF Archivio Fotografico

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio