Articolo

Yam e taro: proprietà e valori nutrizionali

Andiamo alla scoperta di un tubero di origine Africana, lo yam, ed uno di origine Indiana, il taro. Diffusi in moltissime cucine tradizionali in giro per il mondo, oltre ad essere buoni yam e taro hanno molte proprietà nutrizionali benefiche per la salute che è utile conoscere.

Yam e taro: proprietà e valori nutrizionali

Yam e taro, rispettivamente Discorea rotundata e Colocasia esculenta, sono due tuberi esotici che da un po’ di tempo riusciamo a trovare anche sui banchi dei mercati italiani: soventemente nei mercatini etnici e nei negozietti di cibo cinese, indiano, arabo ed africano; piu’ raramente nei supermercati, dove comunque pian piano cominciano a fare sempre più spesso capolino.

Lo yam che troviamo da noi, 99 volte su 100 è lo yam bianco, un tubero rotondeggiante, di ragguardevoli dimensioni che spesso viene venduto in tranci o sezioni. La buccia marrone ricoperta di terra ricorda un po’ il sedano rapa, mentre la polpa e’ molto soda, croccante, densa e pesante, di colore bianco talvolta un po’ rosato.

Altri tipi meno comuni di yam hanno una forma allungata, una polpa color arancio come certe patate dolci, e una buccia pulita e meno rugosa. Il taro, originario dell’India, si trova con meno frequenza dello yam ed e’ facilmente riconoscibile: è un tubero di dimensioni ridotte, con polpa bianca brillante e croccante; la buccia è marrone maculata di varie tonalità, con striature orizzontali parallele.

Talvolta ha delle file di radici acquatiche molto fitte, anche se spesso queste vengono tagliate prima della vendita sui banconi. Il peso specifico è più leggero di quello di altri tuberi e una volta pelato secerne un particolare lattice, tossico se ingerito, che provoca una sorta di lancinante dolore nel cavo orale e nella gola, specialmente nell’atto di deglutire, tipica difesa vegetale a protezione delle parti vitali della pianta.

 

Leggi anche Tuberi esotici, caratteristiche e proprietà >>

 

Lo yam

yam

Tra tutti i tuberi, che in generale non spiccano tra tutti gli alimenti vegetali per contenuto di proteine, lo yam è uno di quelli che ne contiene di più. E' ricco di fenilalanine e threonine ma povero di amminoacidi, quindi parliamo di un alimento che va integrato con altri e non puo’ rappresentare un alimento base.

Lo yam fornisce buoni livelli di vitamina B, vitamina C, manganese, potassio e fibra alimentare. In grado di fornire una buona quantità di calorie, quindi energia, pare che lo yam africano contenga anche interessanti livelli di tiocianato, identificato come un possibile elemento di prevenzione per l’anemia falciforme.

Tra tutti i tuberi è quello che fornisce più potassio, il che lo rende interessante per gli sportivi impegnati in sport di resistenza; e quello che fornisce più fitomenadione o vitamina k1, importante per la formazione delle ossa.

 

Il taro

taro

Il taro contiene una gamma di oligoelementi più vasta di quella dello yam, oltre al potassio e al manganese troviamo fosforo, magnesio, zolfo e zinco.

Fornisce inoltre fibra alimentari, molti carboidrati, numerosi fenoli in grado di proteggere la pelle e potenziare la vista, e ha discreti livelli di numerose vitamane: la C, la A, la B6 e la E.

E’ consumato in molte parti del mondo anche per via delle sue famose proprietà digestive: favorisce la produzione di un ambiente gastrico ideale, previene e combatte problemi gastrointestinali come la stipsi, flatulenze, crampi, diarrea.

Non solo, questa azione cinetica prodotta dalla fibra alimentare, ovvero il muovere il materiale da digerire lungo il tratto intestinale, aiuta anche nella prevenzione di tumori specifici, come quello al colon.

Sempre in tema di tumori, le buone percentuali di vitamina C e vari betacaroteni contenuti nel taro hanno un potere antiossidante interessante dal punto di vista di prevenzione del cancro, ovvero la capacità di eliminare i radicali liberi che spingono le cellule sane a mutare in cellule cancerose.

Un altro antiossidante degno di nota presente nel taro è la criptoxantina, un carotenoide con un ruolo di rilievo nella protezione della pelle e nel migliorare la qualità della vista. A differenza dello yam, il taro contiene numerose calorie, un valido motivo per evitarne le abbuffate.

 

Leggi anche Come cucinare tuberi e radici >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio