Articolo

3 insalate con la carambola

Acidulo ma nutriente, lo Star fruit - o carambola - è un frutto che si presta ad abbinamenti arditi ma deliziosi. Eccolo proposto in 3 insalate.

star-fruit-carambola-insalate

Credit foto
©Aroonsak Thiranuth / 123rf.com

Carambola: proprietà nutrizionali

La carambola è un frutto esotico, nominato più spesso con il nome di star fruit. Proprio la sua forma allungata, la cui sezione richiama una stella a cinque punte, rende  questo frutto suggestivo, tanto da venire usato come decorazione in cocktail e macedonie.

Non solo bello, però: questo frutto è anche buono per il palato e per la salute.

La buccia è gialla e sottile, con sfumature più brillanti nel momento della massima maturazione, e con le punte più scure, mentre la polpa è più chiara e croccante.

Di questo frutto si mangia tutto: il sapore ricorda ananas e papaia, un mix di aspro e dolce, con predominanza dell'una o dell'altra sfumatura a seconda del grado di maturazione e della varietà.

 

In Italia si trova diffusamente tutto l'anno nella sua variante più dolce. Si può usare cruda, grigliata, spremuta, e dona un tocco particolare e fresco alle ricette.

Le proprietà nutrizionali lo rendono un ottimo drenante e antiossidante, grazie alla presenza di flavonoidi e vitamina C, nonché potassio e altri sali minerali in tracce (magnesio, calcio).

Si trova in ancora pochi supermercati, qualche mercato esotico, e di importazione tramite web, a un prezzo elevato.

I maggiori produttori sono ancora il sud dell'Asia ma, come sta accadendo per l'avocado e per altri frutti esotici, alcuni produttori siciliani hanno avviato sperimentazione per la coltivazione della carambola.

In insalata è facile da preparare, gusto, esalta il proprio sapore esotico e le proprietà benefiche.

 

Insalata drenante carambola e finocchi

Il primo modo per assaporare questo frutto è spremerlo, e usare il succo come condimento di insalate, in aggiunta a poche fette sottili, in modo da prendere confidenza con il sapore e la consistenza.

In primavera le proprietà drenanti della carambola possono aggiungersi a quelle del finocchio crudo, in una fresca insalata croccante.

Ingredienti:

> un finocchio adatto alle insalate;

> sedano;

> una carambola;

> olive nere denocciolate;

> 4 carote medie;

> un filo di olio evo e salsa di soia per condire.

Si taglia a fette sottili il finocchio, si aggiungono le olive, il sedano tagliato a piccoli pezzi, e le carote grattugiate. Si spreme mezza carambola matura e si usa come condimento, mentre l'altra metà verrà tagliata a fettine sottili e aggiunta senza togliere la buccia.

 

Si condisce con poco olio, una spruzzata di salsa di soia, e si gusta in apertura di un pasto o come insalatona.

 

Insalata di spinaci, arancia e carambola

La carambola ha un gusto leggermente acidulo. Se amiamo le insalate spiccatamente agrumate questa fa al caso nostro.

Ingredienti:

> un'arancia tarocco;

> spinacino crudo, oppure anche spinaci cotti;

> una carambola;

> un filo di olio evo e salsa di soia per condire.

Si tagliano le arance a e la carambola a fette, si aggiungono gli spinaci (che possono essere sia cotti, sia spinacini crudi), si condisce con olio evo e salsa di soia, senza aggiungere sale, si serve e buon appetito.

La vitamina C della carambola aiuta ad assorbire meglio il ferro presente negli spinaci.

Questa insalata può essere gustata anche con del pesce, cotto o crudo, e una spolverata di spirulina per dare al tutto una sfumatura di verde brillante.

 

Insalata carciofi e carambola

In questa ricetta la parte più difficile e che richiede più tempo è la pulizia dei carciofi. Ma l'abbinamento di carambola e carciofi vi ripagherà ampiamente della piccola fatica.

Ingredienti:

> 500 g di carciofi interi;

> una carambola;

> un cucchiaio di pinoli tostati;

> un filo di olio evo e salsa di soia per condire;

> lievito alimentare in scaglie;

> succo di un limone.

Si puliscono, prima di tutto, i carciofi. Si prepara l'acqua con il succo del limone, per evitare che le parti tagliate anneriscano.

Si taglia il gambo dei carciofi, si eliminano le foglie più esterne, e si dividono a metà. Si tagliano le punte delle foglie rimaste, con un cucchiaino o un coltello appuntito si elimina la barba che si trova al centro del cuore dei carciofi.

Si tagliano poi a fettine sottili, e si lasciano nell'acqua e limone per qualche minuto. Intanto si taglia la carambola a fettine o a dadini di un cm di dimensione.

Si uniscono i carciofi sgocciolati, si condisce con olio e salsa di soia, si aggiungono i pinoli tostati, e si spolvera con lievito alimentare.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio