Articolo

I benefici del Pilates

Scopriamo qualcosa principi base e sui benefici del Pilates che lo hanno portato ad essere uno dei metodi di fitness più praticati nel mondo occidentale.

I benefici del Pilates

Oggigiorno utilizziamo il termine “Pilates” per indicare una forma di fitness, chiamata metodo, che prende il nome dal suo inventore, il gentiluomo tedesco Joseph Pilates, nato alla fine del 1800.
Sofferente fin da piccolo di asma, rachitismo e reumatismi, impiegò gran parte delle sue energie nel tentativo di migliorare le sue condizioni di salute.

Arrivò pertanto a sviluppare il metodo di fitness che prende il suo nome basandosi sulle sue considerazioni relative agli errori postural indotti dalla vita moderna, e da una cattiva forma di respirazione sfortunatamente assai diffusa.

 

Il metodo Pilates si basa su una serie di principi precisi:

 

1. Respirazione

Una corretta ossigenazione del corpo corrisponde ad un invigorimento dello stesso.

 

2. Concentrazione

La qualità dell’attitudine con cui ci si allena conta quanto l’esercizio stesso.

 

3. Controllo

Conseguentemente alla concentrazione segue il totale controllo dei muscoli del corpo.

 

4. Allineamento

Corretto posizionamento delle parti del corpo; addominali, schiena, anche, spalle, ecc.

 

5. Fluidità

Una contina transizione tra le posizioni, basata su l’economia dei movimenti e l’eleganza.

 

6. Postura

Una continua attenzione alla corretta postura per evitare problemi muscolari.

 

7. Precisione

Più importante del numero di esercizi o della loro intensità e la precisione degli stessi.

 

8. Rilassamento

Come diretta conseguenza della corretta postura dei muscoli e di una corretta attitudine.

 

9. Resistenza

Ovvero la capacità di fare più esercizi, dovuta ad una risparmio di forze.

 

Leggi anche Rinforzare l'addome con il Pilates >>

 

Ad oggi più di 10 milioni di persone in tutto il mondo (soprattutto nel mondo occidentale) praticano Pilates godendone i benefici.

 

I principali benefici del Pilates:

 

1. Coordinazione corpo-mente

Tutto questo lavoro sulla qualità del respiro, sulla corretta postura della schiena e della rotazione pelvica, aumentano la coordinazione corpo-mente e la consapevolezza del proprio corpo. Come detto, ciò è dovuto all’importanza data alla qualità degli esercizi piuttosto che alla quantità. Una tendenza all’efficienza che ha ottime qualità antistress.


2. Potenziamento del baricentro

Lavorando per avere al contempo forti addominali ed una schiena ben allineata, avremo un forte baricentro, basato soprattutto sullo sviluppare i profondi muscoli addominali interni piu’ vicini alla Colonna vertebrale.

 

3. Flessibilità migliorata

Mentre il fitness convenzionale tende a concentrare la massa muscolare con la contrazione, il Pilates ha un’azione distensiva sui muscoli, li allunga e li rende tanto piu’ flessibili ed elastici, quanto forti e resistenti agli infortuni.

 

4. Forma fisica migliorata

Quando ci si allena senza un’idea generale precisa, si tende a rendere i muscoli già forti ancora più forti, e quelli già deboli proporzionalmente ancora più deboli. Il focalizzarsi del Pilates sul controllo di tutti I muscoli del corpo previene ciò e aumenta il range di potenziali performance non limitandosi solo ad alcuni esercizi adatti ad un tipo di fisiologia. In questo modo non esistono forme di sovrallenamento o sottoallenamento e non esistono zone periferiche e secondary non allenate.

 

5. Efficienza applicata

Grazie alla pratica si insegna al corpo a cercare l’efficenza in ogni momento e movimento. Il Pilates infatti lavora su un’insieme di muscoli senza isolarli dal resto, in un sistema fluido di transizione da esercizio ad esercizio. In questo mod oil corpo reimpara e si corregge da solo migliorando la qualita’ dei propri esercizi e ottimizza i propri pattern comportamentali.

 

6. Pratica dolce

La gran parte degli esercizi viene performata da sdraiati o da seduti, diminuendo lo stress dovuto all’impatto della gravità sui muscoli. Ciò lo rende dolce, ideale per le riabilitazioni, sicuro e a prova di infortunio.

 

7. Alleviare i dolori alla schiena

Questo tipo di dolori sono uno dei motivi principali per cui I praticanti si avvicinano inizialmente al Pilates. Il potenziamento del baricentro e una corretta postura lavorano per alleviare molti tipi di dolori cronici alla schiena, alla parte bassa quanto alla parte alta, soprattutto alla parte lombare-pelvica, particolarmente sottostress a causa di stili di vita errati.

 

8. Sicurezza per le articolazioni

Il Pilates puo’ essere praticato anche da chi ha problemi articolari, come detto in precedenza, e’ una pratica sicura e dolce, che grazie alle posture reclinate non grava su ginocchia, caviglie o gomiti.

 

9. Circolazione sanguigna migliorata

La corretta respirazione agisce ulteriormente sull’ossigenazione dei tessuti muscolari coinvolti negli esercizi, migliorandone nettamente le prestazioni ed alzando il livello di salute generale del corpo.

 

Leggi anche

Pilates e Gyrotonic: alleati della forma fisica
> Pro e contro del Pilates